Home

     

 

 

 


Candelo 08 Dicembre 2019

Un Grazie a tutte le persone che stamattina si sono trovate a Candelo davanti al supermercato Conad.. per la tradizionale corsa degi Elfi partendo dalla conad per arrivare nella piazza del Ricetto di Candelo, al arrivo the caldo biscotti e panettone

Il ricavato andrà a favore della Fondazione Clelio Angelino.

Grazie ancora e vi aspettiamo Domenica 22 Dicembre a Vigliano per la Corsa al Villaggio di Natale.

 


 

DOMENICA 17 NOVEMBRE 2019

PIOGGIA, GELO E FANGO
PER IL 6° “BALCONE DEL BIELLESE TRAIL”

Condizioni climatiche difficili per la 6ª edizione del “Balcone del Biellese” Trail regionale Fidal organizzato questa mattina da Biella Sport Promotion e Gac Pettinengo con partenza e arrivo al campo sportivo comunale di Pettinengo: freddo, circa 3 gradi, vento gelido, pioggia battente, fango ovunque e neve nella parte alta del percorso lungo, hanno messo a dura prova i 172 atleti partiti, numero che soddisfa gli organizzatori, proprio per quanto sopra descritto. Tre i percorsi disegnati da Corrado Belli e dallo staff di Claudio Piana: 72 i partecipanti nel “corto” di 8 km (400 metri dislivello positivo/negativo), 64 nel “medio” di 21 km (1050 metri dislivello) e 36 nel “lungo” di 37 km (1400 metri).

FERRAROTTI DOMINA IL 37K
Prima gara a partire, nel gelo delle 8.30 del mattino, la “lunga” che ha visto il dominio di Alessandro Ferrarotti, portacolori della squadra di casa: ha terminato in circa 3 ore e 10 minuti, lasciando a molti minuti l’inglese Robbie Britton e il biellese Roberto Di Pasquali. Nessuna donna nella classifica ufficiale in quanto le uniche due iscritte hanno partecipato alla prova ludico-motoria riservata ai non tesserati.

BARBERO E L’INGLESE WHITE NEL 21K
Gara senza particolari sussulti in vetta anche sul percorso medio, partito alle 9.30: il biellese Massimiliano Barbero Piantino ha imposto il suo ritmo fin dai primi chilometri e nessuno è riuscito a stargli dietro: ha vinto in 1h29’22”. Sul podio altri due biellesi: Francesco Nicola e Emanuele Falla. Tra le donne un cognome inglese per l’albo d’oro: è quello di Natalie Francesca White che ha chiuso in poco meno di due ore precedendo di circa un minuto la biellese Angelica Bernardi e la lombarda Marialuisa Mauri.

BIOLCATI RINALDI E FOGLIO STOBBIA NELL’8K
La prova su 8 chilometri (avvio ore 9.40), invece, è stata molto battagliata nella prima metà con Matteo Biolcati Rinaldi (poi vincitore in 36’25”) e Alessandro Pisani (poi secondo in 37’32”) a dettare il ritmo. Al terzo posto Salvatore Saia (39’23”). Tra le donne si è imposta Milena Foglio Stobbia in 53’16” con un vantaggio di circa 7 minuti su Cristiana Bombonati e Loredana Patteri, rispettivamente seconda e terza.

I PREMI
L’organizzazione ha previsto un montepremi di 450 euro per il Trail 21K e 650 euro per il trail 37K mentre per i migliori dell’8K e per tantissimi premiati di categoria di tutte e tre le prove sono andati svariato premi in natura. Tutto questo grazie alla partnership con i golden sponsor Microtech, Tessitura Delpiano e Eurometallica e i silver sponsor MA Service, Farmcompany, Cabbia, Menabrea, Lauretana, Botalla e Patti. Per tutti i partecipanti anche un piatto di polenta e salsiccia cucinato sul momento, da assaporare con la Birra Menabrea nel caldo della palestra comunale di Pettinengo.

L’ALBO D’ORO

K8 maschile
2 vittorie: Alessandro Mello Rella (2015 e 2016).
1 vittoria: Andrea Nicolo (2014), Jacopo Musso (2017), Alessandro Pisani (2018), Matteo Biolcati Rinaldi (2019)

K8 femminile
2 vittorie: Barbara Merlo (2014 e 2017).
1 vittoria: Elisa Travaglini (2015), Marica Mainelli (2016), Angelica Bernardi (2018), Milena Foglio Stobbia (2019).

K21 maschile
4 vittorie: Enzo Mersi (2014, 2015, 2016 e 2017).
1 vittoria: Mattia Bertoncini (2018), Massimiliano Barbero Piantino (2019).

K21 femminile
2 vittorie: Katarzyna Kuzminska (2014 e 2015).
1 vittoria: Marcella Belletti (2016), Debhora Li Sacchi (2017), Marica Mainelli (2018), Natalie Francesca White (2019).

K37 maschile
1 vittoria: Ivan Camurri (2017), Cristian Minoggio (2018), Alessandro Ferrarotti (2019).
K37 femminile
1 vittoria: Monica Moia (2017), Barbara Negrari (2018).

 


FRANCESCO CARRERA e CATHERINE BERTONE
VINCONO IL 46° GIRO DELLE CASCINE A GAGLIANICO

Il favorito della vigilia non ha deluso le attese: è il borgosesiano Francesco Carrera (Atl. Casone Noceto) a conquistare la vittoria nella 46ª edizione del Giro delle Cascine, manifestazione nazionale bronze valida anche quale campionato regionale di corsa su strada, organizzato sabato pomeriggio a Gaglianico in provincia di Biella.
Ha condotto la gara in solitaria concludendo in 30’32” con un vantaggio di oltre un minuto su El Mehdi Maamari (31’46”), portacolori della Fulgor Prato Sesia, che ha così conquistato il titolo di campione regionale. Sul terzo gradino del podio il milanese Stefano Casagrande (Azzurra Garbagnate, 31’52”). Premiati i primi cinque assoluti e dunque gloria anche per Massimo Farcoz (Pont St. Martin, 32’16”) e Flavio Ponzina (Brancaleone Asti, 32’33”).
Primo biellese è Gabriele Beltrami (Pont Saint Martin) che ha chiuso 6° assoluto, ha vinto la categoria M45, ma quel che più conta è che si è aggiudicato il trofeo in memoria di Roberto Febbraio, riservato al primo classificato tra i nati nel 1974.
Tra i primi 10 anche Saverio Bavosio (Brancaleone, 32’47”), Vezio Bozza (Santhià, 32’58”), Paolo Boggio (Santhià, 33’06”) e Massimiliano Barbero Piantino (Atl. Saluzzo, 33’07”) che ha conquistato il Trofeo Ezio Cappio assegnato al migliore classificato nella somma tempi tra questa gara e la Biella-Santuario di Oropa, mettendo dietro proprio Paolo Boggio di 4 secondi.

Non c’è stata storia nemmeno in ambito femminile. Assente dell’ultim’ora l’annunciata Nadia Ejjafini, nei primi chilometri è stato testa a testa tra Catherine Bertone (Calvesi Aosta) e Elisa Stefani (Brancaleone Asti). La valdostana ha allungato a metà gara imprimendo un ritmo impossibile e chiudendo in 34’21” con un vantaggio di 19 secondi sulla valenzana. Avvincente la lotta per il terzo gradino del podio: alla fine l’ha spuntata la junior biellese Lucrezia Mancino (Ugb Biella) arrivata al campo Miller Rava in 37’44” con un vantaggio di 12 secondi sull’allieva Arianna Reniero (Atl. Gaglianico, 37’56”) e di un’altra mancata di secondi su Federica Barailler (Pont Saint Martin, 38’03”) e su Sara Borello (Atl. Canavesana, 38’19”). In 10ª posizione segnaliamo Eufemia Magro (Dragonero) che con questo risultato si è aggiudicata il trofeo Ezio Cappio.

Complessivamente 449 gli iscritti (412 al traguardo), partiti con circa 20 minuti di ritardo rispetto l’orario originale per consentire un intervento medico in una struttura sportiva vicina, sita lungo il percorso di gara. Un numero che si colloca al secondo posto nella quasi cinquantennale storia della gara: il record è di 471 nel 1974.

Lunga e articolata la cerimonia di premiazione: presenti Rosy Boaglio, presidente Fidal Piemonte; Graziano Giordanengo, vicepresidente; Vichy Meliga, consigliere regionale; Mario De Nile, vicesindaco di Gaglianico. Oltre ai primi 5 assoluti, infatti, sono stati premiati i primi 5 di ognuna delle categorie previste, dalle Allieve ai Master over 70, e i podi del campionato regionale di corsa su strada 10 km.

Per quanto riguarda i premi di società il trofeo memorial Giorgio Scudellaro alla miglior squadra a punti è andato alla Brancaleone Asti che si è aggiudicata anche il trofeo memorial Barbara Lorenzi per la miglior società femminile.
Oltre al memorial Roberto Febbraio e al Gran Premio Ezio Cappio è stato assegnato anche il Gran Premio memorial Elio Cerruti ai primi classificati residenti a Gaglianico che sono risultati essere Edoardo Russo e Eleonora Cerruti.
L’organizzazione è stata curata dall’As Gaglianico 74 el Gaglianico 74 con il patrocinio delle amministrazioni comunali di Gaglianico e Sandigliano, con il supporto di Protezione Civile di Vigliano Biellese, Aib Biella Orso, Aib Zumaglia, Protezione Civile di Muzzano e Associazione Nazionale Carabinieri in congedo e con la partnership di Lauretana, Menabrea, Cizeta, Conad Candelo e Gaglianico, Il Fiore, Macelleria Acquadro, Pasticceria Massera Gino, Muscato Noleggi, Bonda Claudio, Zegna Baruffa, Studio Receptum, Fratelli Carlino, Autoriparazioni Schiapparelli, BB Garage e Le Primizie di Selecta.

Servizio fotografico su www.biellaedintorni.it

 


Apple Run 2019 Cavour (Torino)

Comunicato stampa per raccontare com’è stata la 13^ Applerun 

AppleRun, a Cavour vincono Sammy Kipngetich e Martina Merlo, entrambi con il record della manifestazione

Numerosa partecipazione di atleti e di pubblico, prestazioni di ottimo livello culminate con i record della manifestazione in campo sia maschile sia femminile. La 13esima edizione della AppleRun, disputata in mattinata a Cavour (Torino), si è conclusa con successo e con grande soddisfazione degli organizzatori. Oltre mille persone si sono trovate nella piazza del Peso, luogo di partenza e arrivo della 10 km, disegnata su un percorso pianeggiante e veloce tra il centro abitato e le strade della campagna.

A tagliare il traguardo per primi sono stati Sammy Kipngetich, 28enne keniano dell’Atletica Saluzzo, e l’azzurra Martina Merlo, classe 1993 tesserata per l’Aeronautica Militare. Hanno trionfato con i tempi di 29’37’’ e 33’39’’ rispettivamente, entrambi primati della AppleRun da quando questa – nel 2015 – ha ottenuto l’omologazione “Bronze” della FIDAL – Federazione Italiana di Atletica Leggera. I precedenti appartenevano a Abdelmjid Ed Derraz (30’17’’ nel 2017) e Sara Brogiato (34’19’’ nel 2016).

Kipngetich ha preceduto sul podio il burundese Jean Marie Vianney Niyomukiza (30’01’’) e il giovane torinese Francesco Breusa (30’21’’), classe 1998 e portacolori del CUS Torino. Alle spalle di Martina Merlo si sono invece piazzate la keniana Vivian Jerop Kemboi (Atletica Castello, 33’50’’) e Gloria Barale (CUS Torino, 35’08’’), quest’ultima a podio già nelle ultime due edizioni della “corsa delle mele”.

Per quanto riguarda la prova maschile, i due atleti africani hanno forzato il ritmo fin dall’inizio. Con loro l’ottimo Francesco Breusa, argento nei 5000 e nei 10 km su strada ai Campionati Italiani Promesse di quest’anno, che intorno al quarto kilometro ha iniziato a perdere un po’ di terreno mantenendosi però saldamente in terza posizione. Kipngetich è transitato al termine del primo giro – la corsa si è sviluppata su un circuito da 5 km da ripetere due volte – con un leggero vantaggio su Niyomukiza, incrementando il margine gradualmente fino all’arrivo.

In ambito femminile Vivian Jerop Kemboi è partita in testa senza però staccare Martina Merlo, che già prima di metà gara si è portata al primo posto senza più abbandonarlo. L’azzurra, campionessa italiana assoluta di cross nel 2018 e in nazionale agli Europei di Berlino del 2018 nei 3000 siepi, da qualche tempo di casa a Modena, ha poi spinto fino al traguardo cogliendo il record personale sulla distanza (precedente 34’07’’ stabilito a Torino nel 2017).

A completare la festa di sport a Cavour è stata la corsa-camminata di 5 km, non competitiva e aperta a tutti gli appassionati di podismo, fitwalking e nordic walking. Tutti i partecipanti, come da tradizione, hanno ritirato ben 5 kilogrammi di mele insieme al pacco gara. È questa la particolarità della AppleRun, organizzata a ridosso di Tuttomele, la celebre manifestazione ospitata a Cavour ogni anno dal 1980 e dedicata alla mela, al turismo gastronomico e ai prodotti del territorio, quest’anno in programma dal 9 al 17 novembre.

Tornando alla AppleRun da sottolineare la partecipazione di Jacopo Mosca, ciclista professionista della Trek Segafredo e apripista della gara in sella alla sua bicicletta, e di Loredana Semeraro, madrina dell’evento, appassionata di podismo e l’estate scorsa vincitrice del concorso di Miss Reginetta Over.

Da ricordare, infine, l’organizzazione a cura della società AppleRun, del presidente Marco Isoardi, della vicepresidente Martina Mercol e del direttore tecnico Mauro Riba, in collaborazione con il Comune e la Pro Loco di Cavour e con l’Eco del Chisone, con Tapporosso e con la Cascina Tolosana, fornitore delle mele.
📸 A cura di Scandurra Michele
Podio assoluto maschile e femminile 2019

 


20 OTTOBRE 2019 Palermo

PALERMO INTERNATIONAL HALF MARATHON

CAMPIONATO ITALIANO ASSOLUTO DI MEZZA MARATONA

MASCHILE e FEMMINILE

Presenti 2 atleti biellesi : sono Fabrizio Riesi ( splendor cossato ) nella mezza maratona e Naz Younis nella 10 km. ( atletica candelo ) eccoli nella foto appena premiati.

Le classifiche ufficiali qui..

 


SABATO 12 OTTOBRE 2018
4ª EDIZIONE “PALIO DEL MIGLIO”

Trionfa l’Atletica Santhià
Sul podio anche Gaglianico 74 e Biella Running

E’ l’Atletica Santhià ad aggiudicarsi la 4ª edizione del “Palio del Miglio”, manifestazione organizzata da Biella Sport Promotion e Gac Pettinengo in collaborazione con il Biella Running ed inserita all’interno del “Circuito Città di Biella” andato in scena sabato scorso: grande l’agonismo ma anche grande lo spirito di squadra che non è proprio di uno sport per definizione individuale.

La formazione A santhiatese ha terminato con 67 punti precedendo sul podio la squadra completamente femminile dell’As Gaglianico 74 (63 punti) e il Biella Running (62). A seguire la formazone maschile del Gaglianico 74 (56), l’Olimpia Runners (48), il Santhià B (38) e l’Unione Giovane Biella (33).
Per stilare la classifica, lo ricordiamo, sono stati conteggiati i punti dei migliori 7 atleti di ognuna delle 7 squadre iscritte al palio.

Successo dell’Atletica Santhià anche per quanto riguarda la classifica di quantità: 17 i partecipanti contro i 16 del Gaglianico 74. In terza posizione il Biella Running con 10. Complessivamente hanno preso parte al palio 60 atleti, mentre alla manifestazione erano iscritti, considerando anche gli individualisti un centinaio di runners provenienti anche dalle province limitrofe e dalla lombardia.

La squadra vincitrice era composta da Paolo Ranaboldo, Gianni Chiorboli, Vezio Bozza, Riccardo Manfredini, Emanuele Ladetto, Marco Gulmini, Andrea Nisi, Matteo Chiorboli e Arturo Ruberti.

La premiazione si svolgerà sabato 2 novembre intorno alle ore 17.45 al termine del Giro delle Cascine (partenza ore 15.30), manifestazione di corsa su strada su percorso di 10 chilometri certificato, organizzato a Gaglianico dal Gaglianico 74.


 

 


DOMENICA 13 OTTOBRE 2018
49° GIRO INTERNAZIONALE DI PETTINENGO

Le “gazzelle” africane senza rivali: vincono
l’etiope Tadese Worku
e la kenyana Margaret Chelimo

Il Giro di Pettinengo incorona due “gazzelle” africane impreziosendo il bottino complessivo di successi di Kenya e Etiopia che salgono rispettivamente a 28 e 15 vittorie: sono questi i Paesi più titolati della manifestazione.

In linea con i pronostici le due prove top della 49ª edizione andata in scena domenica mattina sugli insidiosi saliscendi pettinenghesi, organizzata in maniera impeccabile da Gac Pettinengo e Biella Sport Promotion, sotto l’attenta regia del patron Claudio Piana..

La gara internazionale maschile è stata vinta dal 17enne etiope Tadese Worku con il tempo di 26’50”, crono che si inserisce al 17° posto della classifica all-time. Worku, di fatto, ha condotto la gara dai primi metri e, di fatto, per tutta la gara, ha controllato gli avversari, in questa occasione decisamente inferiori. Sul secondo gradino del podio il primo dei tre kenyani: è l’esperto Jonh Kipcoech, arrivato in 27’10” con un vantaggio di 6 secondi su Dickson Simba Niakundi. Fuori dal podio James Kibet che ha rimediato addirittura 1’26” dal vincitore.
Bella la lotta per la prima posizione tra gli italiani: sono stati a lungo in gruppo in sei e alla fine l’ha spuntata il valdostano di origine marocchina Omar Bouamer, di recente medaglia di bronzo tricolore sui 10mila metri, al traguardo in 28’18” con 10 secondi sul valsesiano Italo Quazzola (Casone Noceto). A completare la top 10 il ceco Viktor Sinagl (il giorno prima vincitore del miglio di Biella), il valsesiano Francesco Carrera (Casone Noceto), il campionissimo di corsa in montagna Xavier Chevrier (Valli Bergamasche) e l’ucraino Vasyl Matviychuk (Gabbi Bologna) che ha vinto la volata lunga con Michele Fontana (Aeronautica), primo biellese al traguardo. Il secondo, Matteo Lometti (Ugb), ha chiuso in eccellente 18ª posizione.

Senza rivali anche la vincitrice della prova femminile. L’argento mondiale Margaret Chelimo Kipkemboi ha mostrato tutta la sua grazia e la sua classe cristallina infilando la 5ª prestazione di sempre: 12’21” il suo crono al termine di una corsa per metà in solitaria. Le ha resistito per un paio di chilometri solo la 21enne compatriota kenyana Esther Wangui Waweru, arrivata poi con 27 secondi di ritardo.
Torna a parlare italiano il podio: il terzo gradino se lo sono conteso per buona parte di gara Giovanna Epis (Carabinieri, 12’54”), Valeria Roffino (Fiamme Azzurre, 12’58”) e Martina Merlo (Aeronautica, 12’59”), arrivate nell’ordine dal 3° al 5° posto con selezione sull’ultima salita.
Altre tre biellesi tra le prime 20 al termine di una gara decisamente di alto livello: l’allieva Arianna Reniero (Gaglianico) 16ª, la junior Lucrezia Mancino (Ugb Biella) 19ª e l’allieva Eloisa Marsengo (Gaglianico) 20ª.

Le gare giovanili: in evidenza gli atleti cechi
ma gloria anche per i biellesi

Otto le province che hanno preso parte al Trofeo delle Province con gradita presenza di Milano e Aosta oltre alla vari rappresentative dei comitati territoriali piemontesi.
Ha vinto proprio Milano con 580 punti, davanti a Cuneo con 490 e, clamorosamente, a Biella/Vercelli che con 475 che ha preceduto niente meno che Torino. Tantissimi i premi in buoni valore e in natura assegnati in tutte le categorie, sia a livello individuale, sia di squadra, grazie alla partnership con Tessitura Delpiano, Lauretana, Botalla, Eurometallica, Farm Company, Microtech, Patti, Cabbia, Edilspe Incip, Menabrea e MA Service e, dal punto di vista istituzionale, con Regione Piemonte, Provincia di Biella, Comune di Biella e Comune di Pettinengo fondamentali nella riuscita di questo evento che, lo ricordiamo, coinvolge ogni anno dagli 800 ai 1000 atleti in gara tutti in una intensa mattinata agonistica.

Decisamente alto il livello nelle categorie Allievi: in ambito femminile successo per la ceca Karolina Sasynova (13’56” su percorso di 4 km) e secondo gradino del podio per la biellese Arianna Reniero (Atl. Gaglianico, 14’11”) davanti alla lombarda Nicole Coppa (Bracco Atletica, 14’29”) che ha preceduto di soli due secondi Eloisa Marsengo (Atl. Gaglianico, 14’31”).
Tra i maschi, invece, la vittoria è andata al ceco Nico Boketta (13’30” su percorso di 4.3 km) e anche qui c’è un biellese sul podio: si tratta di Paolo Orsetto (Atl. Vercelli, 13’45”). Terzo Carlo Luciano Bedin (Team-A Lombardia, 13’53”).

Le categorie Ragazzi/e e Cadetti/e assegnavano anche il titolo regionale di corsa su strada, oltre che concorrere per il trofeo delle province.
Tra i Cadetti vittoria (e titolo) per Kirili Polikarpenko (Cus Torino) che ha chiuso i 2.6 km del percorso in 9’06” regolando in volata lunga il ceco Matej Placatka (9’08”) e il biellese Lorenzo Farasin (9’09”) argento regionale. Sul podio piemontese anche Francesco Mazza (Atl. Saluzzo).
Tra le Cadette, invece, primo posto per la ceca Tereza Placatkova con il tempo di 6’29” su percorso di 1800 metri. Seconda e medaglia d’oro regionale Adelaida Badini Confalonieri (Cus Torino, 6”31). Argento e bronzo rispettivamente Matilde Bagnus (Valle Varaita, 6’52”) e la biellese Anastasia Zucco (Atl. Stronese, 6’56”).
Tra i ragazzi vittoria per Alessio Romano (Roata Chiusani) in 5’04” su percorso di 1400 metri a argento biellese grazie a Pietro Gardini (Bugella, 5’06”). Terzo Riccardo Giuliano (Dragonero, 5’09”).
Tra le Ragazze, infine, successo di Iolanda Donzuso (Milano Atletica) su percorso di 1100 metri, ma grande soddisfazione biellese con la maglia di campionessa regionale finita indosso a Costanza Antoniotti (Bugella), 4ª assoluta in 4’16”. Sul podio piemontese anche Giuditta Bonardi (Ossolana Vigezzo, 4’17”) e Maria Elena Romano (Alessandria, 4’20”).

In gara anche tantissimi atleti delle categorie più giovani: Esordienti 6, 8 e 10 e SuperCuccioli. Per tutti loro una medaglia di partecipazione e la possibilità di vedere dal vivo grandi campioni dell’atletica nazionale e mondiale.

 

 


SABATO 12 OTTOBRE 2018
28° CIRCUITO CITTA’ DI BIELLA

Margaret Chelimo delizia il pubblico biellese
Viktor Sinagl stupisce tutti

Sorpresona alla 28ª edizione del Circuito Città di Biella: ha centrato una storica vittoria il ceco Viktor Sinagl, classe 1997, capace di mettere dietro niente meno che il kenyano Jonh Kipkoech e l’etiope Tadese Worku, atleti con un curriculum internazionale decisamente più importante. Un successo arrivato con il tempo finale di 4’10” sull’insidioso percorso cittadino biellese, caratterizzato da infidi cubetti di porfido e da un leggero falsopiano in salita nell’ultima parte di ognuno dei due giri previsti.
Per Sinagl si tratta della seconda vittoria al miglio: a Biella aveva trionfato anche nel 2017 in quell’occasione con il crono di 4’15”.
Sul palco dei premiati i primi 8 classificati, dunque gloria biellese anche per Samuel Medolago (Atl. Valle Brembana), primo italiano, per Leo Paglione (Virtus Campobasso), Abdessalam Machmach (Club 96 Alperia) e per i cechi Jan Skalicka e Nico Boketta.

In ambito femminile grande ammirazione da parte dei presenti per Margaret Chelimo Kipkemboi, atleta kenyana reduce dall medaglia di argento mondiale sui 5000 metri, conquistata a Doha una settimana fa. E’ stato questo il suo rientro alle gare dopo qualche giorno nella terra natia.
Consapevole di essere la favorita numero uno è partita nelle retrovie ma a metà gara aveva già una decina di metri di vantaggio sulle inseguitrici, divario che le ha ha consentito di vincere in scioltezza con il tempo di 4’59” una decina di secondi in più rispetto ai migliori crono della passata edizione quando ci fu un testa a testa sino all’ultimo metro.
Sul secondo e sul terzo gradino del podio rispettivamente la junior Elisa Palmero (Atl. Pinerolo) e Micol Majori (Pro Sesto). Tra le prime otto anche tre atlete della Repubblica Ceca e due biellesi: nell’ordine l’allieva Karolina Sasynova, le junior Bara Placatkova, Lucrezia Mancino e Hana Pavelkova e Stefania Biscuola.

Le gare di contorno

Nelle tre ore e mezza di manifestazione non solo il “Miglio dei campioni” ha emozionato i presenti che hanno potuto assistere anche alle gare scolastiche, agli sprint Special Olympics e al “Palio del Miglio”. Complessivamente quasi 600 partecipanti: 450 studenti, un centinaio di master, una quindicina di Special Olympics e una trentina di top runners. Con loro anche una cinquantina di persone che hanno preso parte alla “Camminata del Fair Play” organizzata dal Panathlon di Biella e che ha visto tra gli altri la partecipazione di Valeria Roffino, runner biellese delle Fiamme Azzurre, nell’occasione insieme ai colleghi-atleti in forza alla Polizia Penitenziaria di Biella.

Durante l’evento ha voluto portare il suo saluto il sindaco di Biella Claudio Corradino, dando ennesima dimostrazione di quanto l’amministrazione comunale sia presente in mezzo alla gente e vicina allo sport. Nel salutare i partecipanti ha voluto pubblicamente rendere merito a Claudio Piana ringraziandolo «per l’organizzazione di un evento di questa portata che fornisce un lustro notevole alla città di Biella».

L’organizzazione, lo ricordiamo, è stata curata dallo staff di Biella Sport Promotion e Gac Pettinengo, in collaborazione con il Biella Running per quanto concerne il “Palio del Miglio”, ed ha avuto la fondamentale partnership di Tessitura Delpiano, Lauretana, Botalla, Eurometallica, Farm Company, Microtech, Patti, Cabbia, Edilspe Incip, Menabrea e MA Service e dal punto di vista istituzionale di Regione Piemonte, Provincia di Biella, Comune di Biella e Comune di Pettinengo.

Gli Special Olympics

Il Circuito Città di Biella è anche “inclusione”: come in passato gli organizzatori hanno avuto il piacere di accogliere una rappresentanza di atleti Special Olympics dell’Asad Biella che si sono cimentati sui 60 metri sprint, percorrendo tra gli applausi del pubblico presente il rettilineo finale. Medaglie, premi e foto sul podio per tutti.

Il palio del Miglio parla biellese:
Ludovica Megna e Francesco Nicola i più veloci

Per quanto concerne il Palio del Miglio le classifica di società verrà elaborata nei prossimi giorni, ma rendiamo merito ai più veloci. Ha vinto la prova femminile la biellese classe 2000 Ludovica Megna (Safatletica Piemonte) con il tempo finale di 5’34” precedendo Ylenia Vignolo (Quercia Trentingrana) e Debora Gallino (Atl. Alessandria). Tra gli uomini, invece, il più veloce è stato Francesco Nicola (Zegna Trivero) con un crono di 4’37”, seguito da Leandro Demetri (Gp Solvay) e da Alessandro Ferrarotti (Gac Pettinengo).

Le staffette scolastiche: circa 450 allievi-atleti
Per quanto concerne le Scuole, infine, tra le Medie Superiori ha vinto il Liceo Avogadro con la staffetta composta da Nicola Patti, Eloisa Marsengo, Samuele Osti e Stefano Grendene, mentre tra le Medie Inferiori è stato l’Istituto Comprensivo di Mongrando ad aggiudicarsi il primo gradino del podio con la staffetta composta da Simone Piletta, Miriam Regazzo, Susanna Rocchetti, Michele Rocchetti e Luca Sacchet. Dal punto di vista numerico, invece, le scuole con più partecipanti sono state l’Istituto Comprensivo di Trivero e il Liceo Avogadro.
Le gare scolastiche hanno una valenza particolare anche dal punto di vista economico. In un periodo dove è difficile reperire fondi, è stato suddiviso un montepremi di quasi 2000 euro

 

 


06-10-2019 Cossato

TRAIL PIANETTA   160 PARTECIPANTI.

ASSOLUTI KM 17 ,1°ALFISI ENRICO H 1,18, 2°PELOSI ANDREA H 1,19, 3° TERRAGNOLO H 1,22

DONNE 1° BERNARDI SELENA H 1,27, 2° PORATI LUCIANA H1,46, 3°BORRI TIZIANA H1,47 .

UOMINI KM 8, 1° CRISCI POLICARPO IN 35,20, 2° SOLA MAECO 35,02, 3° BERRA WILMER 36,10

DONNE GHEDINI SAMANTHA IN 40,31, 2° BOZZALLA SUSY 41,02, 3° TAHIROVA AZIZA 41,20.

IL TROFEO DEDICATO A SERAFINO ANEDDA E’ ANDATA ALLA SOCIETA’ PIU’ NUMEROSA AS GAGLIANICO 74.

GRAZIE A TUTTI PER LA PARTECIPAZIONE DA PARTE di

Enrico Dal’angelo e GS SPLENDOR COSSATO.

Foto organizzazione.

AL PROSSIMO ANNO.


Biella 06/10/2019

Stamattina si e svolta la 10° edizione le 2 carceri di Biella, ben 153 adulti e 25 bambini.

Vincono Valeria Roffino e Luca Valz sulla distanza di 6km.

Come sempre ottimo ristoro e estrazione dei premi. Solo i bambini sono stati premiati. Per il podio dei grandi una foto ricordo.

Foto su: www.biellaedintorni.it

1° Luca Valz – 2° Mosca Pietro – 3 Riva Matteo.

1° Valeria Roffino – 2° Costanza Antoniotti – 3 Alessandra Degiugno.

 

 


Sabato 28 Settembre 2019 Pollone BI
Record di presenze per la Corriburcina in ricordo di Marco Barberis. In totale tra la gara dei bambini e adulti 180 presenti. Il ricavato verra’ donato a favore di: aip

Alcuni momenti della gara su www.biellaedintorni.it

Vincono questa edizione:

1° Vincenzo Stora – 2 Matteo Biolcati – 3° Marco Botto Poala
1°Lucrezia Mancino – 2° Lara Giardino – 3° Stefania Biscuola

 

 


Biella 22 Settembre 2019

 

BARBERO PIANTINO E GIARDINO TRIONFANO NELL’ULTIMA PROVA E VINCONO LA 2ª EDIZIONE DEL TRITTICO “TRA STORIA E SAPORI D’ECCELLENZA”
Si chiude con i successi di Massimiliano Barbero Piantino e Lara Giardino la 2ª edizione del Trittico tra Storia e Sapori d’Eccellenza: i due atleti biellesi hanno dominato anche l’ultima prova in programma sabato pomeriggio sui sentieri della Serra alta con partenza e arrivo nel rinnovato camping/parco “Future is Nature Playground” di Sala Biellese. L’organizzazione è stata di Biella Sport Promotion e Gac Pettinengo in collaborazione con l’azienda Massera Gino di Sala, la partnership di Boom Natural Drink e il patrocinio del comune di Sala Biellese.
Decisamente pochi i partenti, circa una cinquantina, in una giornata che vedeva numerosi altri eventi in giro per la provincia e nelle zone limitrofe. Barbero Piantino, biellese in forza all’Atletica Saluzzo, nonostante il giorno dopo fosse impegnato ai campionati italiani di corsa in montagna, ha onorato al meglio l’impegno chiudendo i circa 17 chilometri di gara con l’ottimo crono di 1h17’10”. Dietro si sono giocati il secondo posto Michele Primon del Biella Running e Marco Ghilardelli dell’Olimpia Runners, arrivati nell’ordine, staccati tra loro di 7 secondi e con un divario dal vincitore di poco superiore al minuto.
In ambito femminile, invece, netta la supremazia di Lara Giardino (Biella Running), che ha tagliato il traguardo in 1h23’34” addirittura con 12 minuti di vantaggio su Debhora Li Sacchi (Olimpia Runners). In terza posizione dopo altri 6 minuti ha chiuso Elisa Travaglini (La Vetta Running). Stessa classifica anche per quanto concerne il trittico, che ha premiato solo altre quattro donne: solo in 7, infatti, hanno completato tutte e tre le prove, ovvero prima di questa, la corsa della Fiera della Birra Artigianale e la corsa della Festa Patronale Madonna della Neve. In 4ª posizione, dunque, Paola Birolo (Olimpia Runners), seguita da Simona Tessarolo (La Vetta), Carmela Valli (Splendor) e Gianna Annita Vaccari (Gaglianico 74).
In ambito maschile, invece, l’assenza di Alessandro Ferrarotti ha ridisegnato la seconda e la terza piazza dietro al dominatore Massimiliano Barbero Piantino: sul secondo gradino del podio del Trittico è quindi salito Marco Ghilardelli (Olimpia Runnes) con un punto di vantaggio su Enrico Alfisi (Esprit Fitness Biella). A seguire altri 10 atleti: Alberto Bagnasacco (Trivero 2001), Valentino Osiliero (Gaglianico 74), Walter Martinetto (Gaglianico 74), Corrado Belli (Gac Pettinengo), Marco Eulogio (Biella Running), Alberto Migazzo (runcard), Angelo Franco (Ready to Run), Andrea Zanone Poma (Gac Pettinengo), Marcello Russo (Gaglianico 74) e Paolo Cagna (Ready to Run).

 

 


Domenica 22 settembre 2019 Bi

Ben 850 i partecipanti .. certo il tempo non era dei più belli ma 850 e un bel aiuto al fondo Tempia. E come sempre un bel ristoro e premi a sorteggio. Arrivederci nel 2020 .


Venerdì 20 settembre 2019 Bi

Per la corsa in notturna organizzata dagli Alpini di Biella su un percorso di circa 5 km erano presenti circa 120 atleti.. Vincono Luca Alciato e Gueretta Gloria.

 


15/09/19 Salussola

Stupenda giornata alla corsa/ camminata di Salussola “ Corri alla Carrubi”2019 . Grazie a tutti i volontari, amici e simpatizzanti per devolvere un contributo ai nostri ragazzi ..!!!♥️arrivederci al prossimo anno…!!
Vincono: Policarpo Principe e Manfrinato Antonella.
Alcune foto su www.biellaedintorni.it

 


14/09/19 Biella

 

La Stracada  la corsa podistica di beneficenzafesteggia quest’anno la 42° edi edizione con un bel numero di atleti.. circa 625.

 

1° Samuele Viana. 2° Andrea Toso 3° Cristian Agnolin.

1° Lucrezia Mancino 2°Matilde Bonino  3° Ludovica Megna.


8 Settembre 2019 Candelo.

Oltre 200 i partecipanti alla corsa di stamattina a Candelo.. corsa non comp..per la Casa L’Autismo .. Ecco i nomi dei vincitori messi per informazione notizie.

1° Fabrizio Riesi – 2° Emiliano Dipalma – 3° Alexander Coen.

1° Naz Younis – 2° Federica Pozzo – 3° Anna Vannelli.

 


Candelo 4 Settembre 2019

Le foto su www.biellaedintorni

In 120 alla corsa per Nosea ( amici di marco bettin) percorso di 3/6 km. Ecco i primi 3 arrivati maschile e femminile.
1° Enrico Alfisi 2 ° Valentino Osiliero 3° Alexander Coen.
1° Chiara Munaretto 2°Gloria Guerretta 3°Naz Younis.

 

 


Valle Oropa Trail. 2019 Grande successo

Una bella notizia sono stati donati 8.032,50 euro.

Colgo l’occasione per ringraziare i ragazzi del Winter Brich e Asd sport natura per aver contribuito a dare manforte a tutta L’ORGANIZZAZIONE ed aver donato a UGI la propria offerta.. Grazie Nico

 

…in totale circa 800 iscritti per una buona causa. Ricordo non era competitiva ma diamo il podio solo per la notizia .

1° Barbero Massimiliano, 2° Balzaretti Silvio, 3° Biolcati Matteo, 4° Torello Viera Carlo, 5° Gazzetto Gabriele, 6° Lanza Massimo .

Femminile. 1° Lara Giardino, 2° Angelica Bernardi, 3° Valeria Bruna, 4° Tiziana Borri

 

Si ringrazia l’organizzazione per foto e articolo.