Home

 

FOTO GARE

703-Nikon_D5300

xlogo_q_png_pagespeed_ic_cA2Bxz63Yn

 lo russoalessia idea 1kubical  1

 

 26 Maggio 2015 Cerrione ( BI )

“Corri nel Castello”: 169 adulti e 23 ragazzi al via

corrinelcastelloa  corrinelcastelloe

Ottimo successo di partecipazione per la seconda edizione della Corri nel Castello, gara/camminata approvata Fidal (inserita nel Gran Prix delle non competitive 2015) organizzata martedì sera nella splendida Tenuta Castello di Cerrione, dalla società Biella Running. La manifestazione ha visto ai nastri di partenza 169 partecipanti, che si sono sfidati nel bel percorso di circa 4 km ricavato tra i prati e sentieri che caratterizzano il percorso del golf ospitato all’ombra dei ruderi del antico castello medievale. Illuminati dal sole al tramonto i più veloci sul traguardo sono stati Luca Scaramal e Marco Deusebio tra gli uomini e Lara Giardino e Marika Mainelli nel femminile. A precedere la prova degli adulti si era disputato un minigiro riservato ai ragazzi Under 12 con al via 23 piccoli runner premiati con sorprese e gelati. A chiudere la serata un ricco ristoro. Biella Running nel mese prossimo ha in calendario altre due gare: giovedì 11 giugno si svolgerà il 30° Giro di Sordevolo mentre martedì 23 giugno è prevista la gemella Corri nel Golf che si disputerà al Living Garden di Cossato.

 

 

 

 26 Maggio 2015

 

FRANCESCO BONA SUL PODIO DELLA MOONLIGHT HALF MARATHON

Finalmente un risultato che ricarica energia e morale: sabato a Jesolo Francesco Bona (Aeronautica Militare) è salito sul secondo gradino del podio nella 5^ Moonlight Half Marathon, la suggestiva mezza maratona che si disputa sul litorale veneziano al calar del sole.

Bona ha condotto tutta la gara nel quartetto di testa insieme all’eritreo Eyob Faniel, al keniano Lawi e all’azzurro Ruggero Pertile. Solo all’ultimo chilometro Faniel ha sferrato un attacco micidiale andando a vincere la gara ma Bona ha saputo regolare in volata gli altri avversari chiudendo in 1:05’37” al secondo posto davanti a Pertile.

_MBT3425

immagini a cura dell’organizzazione

 

“Ho ritrovato belle sensazioni – racconta Bona – in una gara molto tattica con i primi chilometri corsi a ritmi tranquilli e gli ultimi 6 km in spinta con un finale al cardiopalma per scaldare pubblico e serata!”

Domenica prossima Bona sarà impegnato ad Arezzo mentre il 6 giugno sarà la volta di Asiago.

Monica Freguglia

 

 

 

Torino (TO) 24 maggio. Il clima favorevole per correre una mezza maratona ha accolto alla partenza i 1.700 partecipanti alla Turin Half Marathon, mezza maratona internazionale che conta ormai nella sua tradizione sedici edizioni.

 

turin

 

Oggi, domenica 24 maggio, al parco del Valentino a Torino, dopo un minuto di silenzio dedicato alla prematura scomparsa di una delle atlete più significative dell’atletica italiana, Annarita Sidoti, il via su un percorso che ripercorre le vie che hanno caratterizzato per tanti anni i tracciati della Turin Marathon e della Turin Half Marathon. Partenza dal Borgo Medievale per poi correre sui due lati del fiume Po, in uno scenario incantevole e raggiungere Moncalieri e Nichelino che, con il consueto calore dimostrato dal pubblico presente, ha applaudito il passaggio dei corridori. Infine il ritorno verso il Borgo Medievale sulla ciclopista del Po ha lanciato i corridori verso il traguardo posizionato al pilone delle alluvioni tra due ali di pubblico plaudente.

 

Dal punto di vista agonistico la gara maschile è stata una sfida tutta internazionale, che ha visto il keniano Benard Kipkemoi imporsi fin dai primi metri su Henry Mukuria e Gideon Kurgat, chiudendo la sua gara in 1h03’21’’ e lasciando dietro di sé  i connazionali che hanno tagliato il traguardo rispettivamente  in 1h04’43’’ e in 1h04’57’’.

Al femminile Catherine Bertone, atleta valdostana tesserata per l’Atletica Sandro Calvesi, conquista il successo con il tempo di 1h14’49’’. A seguire le italiane Marina Corsico del Gruppo Sportivo Interforze Torino e Monica Panuello dell’A.S.D. Dragonero chiudono la manifestazione rispettivamente con il tempo di 1h26’17’’ e 1h26’23’’.

(Fonte: Ufficio Stampa Turin Marathon)

 

 

 

25 MAGGIO 2015  Biella

Corsa, Camminata e Nordic Walking

Angeli in Cammino contro le leucemie.

Luca - Michela - Marta

 

Domenica scorsa si è svolta, con partenza ed arrivo in via Italia, la quarta edizione della corsa benefica “Angeli in Cammino” promossa da Ail Biella Fondazione Clelio Angelino da anni presente nel territorio biellese per la lotta alle leucemie. L’evento e la sua finalità benefica sono stati resi possibili, oltre all’aiuto di Paolo Vialardi per Biella Running, Marcello Vallese per Movimenti e Marco Macchieraldo “Il Macchie”, anche grazie alla sensibilità dei partecipanti amici di “Angeli in Cammino”. L’intero ricavato della manifestazione andrà a supporto dell’attività di Assistenza Domiciliare della Fondazione che è volta a domiciliarizzare gli interventi di trasfusione ematica destinati ai pazienti emato-oncologici, evitando così ai malati spostamenti e degenze in ospedale. Il percorso, variato rispetto agli anni precedenti, è stato di circa sette chilometri e per la maggior parte cittadino. In questa edizione la manifestazione ha presentato per la prima volta anche una baby corsa per i più piccoli che ha preso il via subito dopo la partenza dei più grandi. Il primo classificato per ogni categoria ha ricevuto un premio e altri premi sono stati sorteggiati all’arrivo, i partecipanti più piccoli hanno ricevuto tutti un premio, anche se il successo di questa giornata non va misurato in base ai premi, ma al rinnovato senso di passione e condivisione degli scopi della Fondazione da parte dei partecipanti, dei volontari e di tutti quelli che hanno contribuito alla riuscita della manifestazione per questo ringraziamo l’Assessorato allo sport del Comune di Biella, alla Fidal comitato Regione Piemonte, ai partecipanti, a Banca Simetica ed agli sponsor.

Nicola Miccichè comunicazionè èd eventi

 

 

 

 

 

 

24 Maggio 2015 Candelo ( BI )

Vincono il  12° TROFEO CITTA’ DI CANDELO  di km.10 Toso Andrea A.S.GAGLIANICO 1974   e  Valentina Menonna A.ATL. CANDELO.

Foto in arrivo dopo cena.

DSC_0087

 

Toso Andrea Candelo 2015 km 10  Valentina Menonna 2015 candelo km10

 

Primi 4 assoluti:

1  TOSO Andrea 1980 VC008 A.S.GAGLIANICO 1974 SM35  35.42

2  PASQUAL CUCCO Massimo 1978 VC012 A.ATL. CANDELO SM35  35.44

3  ZUCCO Adriano 1971 VC999 LIBERO                 SM40   36.24

4  LABOUZI Anouar 1974 VC056 A.S.D. PODISMO DI SERA SM40  36.29

 

Prime 4 assolute:

1  MENONNA Valentina 1982 VC012 A.ATL. CANDELO  38.08

2  GARIGLIO Marta 1982 VC017 G.S. SPLENDOR COSSATO

3  GIARDINO Lara 1981 CN016 ATLETICA SALUZZO

4  DESTRO Sonia         1968 VC020 G.S. ERMENEGILDO ZEGNA

 

 

 

 

22 Maggio 2015 Biella ( Verrone )

Nella serata di venerdi si e’ svolta 11° camminata alpina gruppo A.N.A di Verrone sezione di biella, 3° memorial alpino Aldo Trinchero. Ben 280 sulla riga di partenza nonostante il tempo incerto. I più’ veloci sono stati  PASQUAL CUCCO MASSIMO atleticacandelo, per le donne Manfrinato Antonella  olimpia runners.

 

DSC_0017  DSC_0216  DSC_0296

 

 

 

 

21 Maggio 2015

E’ morta Annarita Sidoti

La marciatrice azzurra, oro mondiale ed europeo, si è spenta oggi a soli 44 anni dopo una lunga malattia

 7eda48b3ec1dac1c87f973f3c2d6e40a_779752

Nella foto Annarita con la biellese Betty Perrone.
E’ una giornata di dolore per l’atletica italiana. E’ morta poco fa Annarita Sidoti, la marciatrice siciliana campionessa europea e mondiale, arresasi, a soli 44 anni, a quel male che la tormentava già dal 2009. Madre di tre bambini, Annarita ha combattuto come una leonessa per tutto questo tempo, sempre con il sorriso, aggrappata alla vita in nome dei suoi figli, trovando infine anche la forza di raccontare pubblicamente la sua vicenda.

La Sidoti è stata una delle più grandi campionesse dell’atletica italiana, una delle più vincenti in assoluto: Campionessa europea a Spalato 1990, quando aveva solo 21 anni, centrò il bis continentale otto anni dopo, a Budapest 1998, non prima però di essere riuscita a vincere anche l’oro mondiale, sulla pista di Atene, nel 1997. E’ stata letteralmente una colonna della marcia in Italia (47 presenze in azzurro, tre partecipazioni olimpiche, sei mondiali), probabilmente penalizzata dall’allungarsi delle distanze dai 10km originari fino agli attuali 20km, distanza sulla quale firmò comunque un prestigioso 1h28:38. Con le compagne d’allenamento e di nazionale Elisabetta Perrone ed Erika Alfridi (ma poi anche con una giovanissima Elisa Rigaudo) compose un gruppo di valore fantastico, in quello che con ogni probabilità è stato il momento di maggior competitività della marcia italiana al femminile.

Ma non è questo il momento di pensare a tempi e medaglie: questo è il tempo del dolore. Al marito Pietro, ai piccoli Federico, Edoardo e Alberto, ai familiari, va l’abbraccio sentito e la vicinanza di tutta l’atletica italiana. Che piange, riunita e con sincero dolore, per la scomparsa di una campionessa e di una donna a dir poco straordinaria. Ciao, Annarita.

“Oggi è una giornata tristissima per l’atletica italiana – le parole del presidente FIDAL Alfio Giomi -. Le medaglie della Sidoti sono storia del nostro sport, ma in questo momento dobbiamo ricordare Annarita e quello che fino all’ultimo istante ha rappresentato come donna. La sua grinta, la sua tenacia e quel sorriso che le illuminava il volto sono entrati nel cuore di tutti. Ho avuto la fortuna di essere capo delegazione della squadra azzurra in occasione dei suoi successi a Spalato e Budapest e l’immagine di lei che sventola, piena di gioia, un’enorme bandiera tricolore è un ricordo che in questo momento mi emoziona profondamente”.   Fonte FIDAL

 

Chi era Annarita ecco la sua biografia:

Nata a Gioiosa Marea (Messina) il 25 luglio 1969; 1.50x42kg. Allenatore: Salvatore Coletta. Presenze in nazionale: 47. Campionessa mondiale dei 10 km di marcia su pista nel 1997, due volte campionessa europea dei 10 km di marcia su strada (1990 e 1998).

Ha scelto la marcia sulla spinta di Carmela Aiello, sua insegnante di educazione fisica alle scuole medie. Poi ha speso quasi tutta la carriera con la Tyndaris Pattese, sempre seguita da vicino dal prof. Salvatore Coletta. Alla Sai è arrivata nel 2000. Grande specialista malgrado la sua piccola statura (1.50), ha rappresentato l’Italia in sei edizioni dei campionati Mondiali e in tre dei Giochi olimpici. Sui 10 chilometri, nei primi ha ottenuto una vittoria nel 1997 ad Atene (42:55.49 su pista); nei secondi, un settimo posto nel 1992 a Barcellona. Ai campionati Europei è stata presente in quattro edizioni con due vittorie, nel 1990 a Spalato (44:00) e nel 1998 a Budapest (42:49), e un secondo posto nel 1994 a Helsinki, sempre nei 10 chilometri. Ha detenuto il record italiano dei 5000 metri (pista) con 20:21.69 (Cesenatico, 1995). Meno a suo agio sulla distanza dei 20 chilometri, divenuta nel frattempo standard: qui il suo miglior tempo è stato di 1h28:38, nel 2000 a Eisenhüttenstadt. Vive a San Giorgio di Gioiosa Marea e si è cimentata in diverse esperienze, non ultime quella di Assessore allo Sport del suo Comune e quella di attrice in un film (“Le Complici” di Emanuela Piovano). Nel 2004 è diventata mamma di Federico.

Progressione (10km-20km marcia): 1986 (17) 53:23; 1987 (18) 49:37; 1988 (19) 47:57.9t; 1989 (20) 44:59; 1990 (21) 44:00; 1991 (22) 43:37; 1992 (23) 43:03-1:36:54; 1993 (24) 42:41; 1994 (25) 41:46; 1995 (26) 42:04-1:37:43; 1996 (27) 43:04; 1997 (28) 42:20-1h30:57; 1998 (29) 42:49; 1999 (30) 43:38.2t-1h34:00; 2000 (31) 43:35/41:59*-1h28:38; 2001 (32) 43:48-1h31:40; 2002 (33) 43:56.0t-1h31:11; 2003 (34) 22:55.70/5km. Altri primati personali: 6:46.53/miglio, 8:06.73/2000m, 12:09.3/3000m, 20:21.69/5000m, 42:55.49/10000m.

Curriculum
Titoli italiani: 10 (5km: 95, 10km: 91, 20km: 92-95-00-02, 3km indoor: 91-94-01-02)
Giochi Olimpici: 1992 (7/10km), 1996 (11/10km), 2000 (rit/20km)
Campionati Mondiali: 1991 (9/10km), 1993 (9/10km), 1995 (13/10km), 1997 (1/10km), 1999 (rit/20km), 2001 (8/20km)
Campionati Europei: 1990 (1/10km), 1994 (2/10km), 1998 (1/10km), 2002 (8/20km)
Campionati Mondiali indoor (3km): 1991 (squal), 1993 (6)
Campionati Europei indoor (3km): 1990 (3), 1992 (4), 1994 (1)
Campionati Mondiali juniores: 1988 (4/5km)
Campionati Europei juniores: 1987 (7/5km)
Giochi del Mediterraneo: 1997 (2/10km)
Universiadi: 1989 (5/5km), 1991 (3/10km), 1995 (1/10km), 1997 (3/10km)
Coppa del Mondo: 1989 (8/10km), 1991 (9/10km), 1993 (7/10km), 1995 (9/10km), 1997 (6/10km)
Coppa Europa: 1996 (1/10km), 1998 (rit/10km), 2000 (5/20km), 2001 (11/20km)

Fonte Fidal.

 

 

 

 

 

Data: 17 Maggio 2015 Santhià’

Campionati piemontesi individuali RM/RF

1470289_1071737839507434_9208156783008499182_n

 

Velatta Noemi.. Mezzofondista  portacolori del Atl.Gaglianico, continui miglioramenti per questa ragazzina  nuovo personale sui 1000 in pista 3’22” 59. seguita da ( Clelia  Zola )

 

 

 

 

 

 

10.000 Tricolore per Pinna e El Otmani
17 Maggio 2015  Isernia

 

phpThumb_generated_thumbnailjpg   11203184_688995707896887_3832022259243535026_n

Claudia Pinna ( foto Colombo )                 Numero 64 Martina Merlo e 63 Valeria Roffino. foto fidal

Assegnati stasera ad Isernia i titoli italiani dei 10.000 metri in pista. A livello assoluto affermazione della sarda Claudia Pinna (CUS Cagliari) in 34:04.71 davanti alla piemontese Valeria Roffino (Fiamme Azzurre) 34:09.92 e alla trentina Federica Dal Ri (Esercito) 34:21.72. Al maschile vittoria per Said El Otmani (Atl. Reggio) che in 29:22.46 conquista la sua seconda maglia tricolore dopo quella dei 3000 indoor in febbraio a Padova. Secondo posto per Ahmed El Mazoury (Fiamme Gialle) che per un soffio ha la meglio in volata su Eyob Ghebrehiwet (Brugnera Friulintagli). Tra i due finisce 29:27.85 a 29:27.86. Proclamati anche i campioni italiani Promesse che per il 2015 rispondono ai nomi della piemontese Martina Merlo (Aeronautica) 34:49.69 e dell’abruzzese Daniele D’Onofrio (Nuova Atletica Isernia), quarto assoluto in 30:02.22.

5814591

Al maschile da segnalare l’8° piazza di Francesco Bona (Aeronautica) con 30:21.88.

 

 

 

 

Sabato 16 maggio 2015 Biella

Good Morning Biella” con i Tapa Run

Buona la presenza di atleti ( 60 ) che hanno preso parte alla corsetta mattutina, partiti alle 6,30 con giornata fresca e serena, organizzata dagli amici del gruppo Tapa Run Biella. Alla prossima.

untitled DSC_0037

 

 

 

Venerdì 15 maggio 2015 Biella ( Candelo )

In 220 a Candelo per la Corsa del Soroptimist Club Biella

f_3fac752e26

I più veloci al traguardo sono stati Marco Deusebio e Marica Mainelli.  L’Atletica Candelo la società più numerosa

Una bella serata di sport giovedì a Candelo per la corsa podistica non competitiva organizzata dal Soroptimist Club Biella in collaborazione con l’Atletica Candelo. Il nuovo tracciato di circa 6 chilometri e mezzo è risultato più impegnativo rispetto a quello dell’edizione d’esordio dell’anno passato, ma è piaciuto molto al partecipanti: ben 220 al via tra i quali una ventina di atlete soroptimiste. Per articolo completo vai su: www.newsbiella.it

 

 

 

 

 

 13/05/15

Cortina Dobbiaco Run: iscrizioni chiuse, raggiunti i 5000 partenti!

MAG_6777

Anche per la 16^ edizione gli organizzatori della Cortina Dobbiaco Run, la Foundation Organization Running coordinata da Gianni Poli, hanno registrato il sold out di pettorali.

Per info… www.corsainmontagna.it

 

 

 

08 Maggio 2015   Cossato ( B I )

Grande successo per la 5° CORRICOSSATO organizzata dalla :  a.p.d. g.s. Splendor Cossato, nel pomeriggio un temporale ma per fortuna per le 17,30 finiva e ritornava il sole, pericolo scampato per la festa che erano anche presenti le scuole elementari e medie.I ragazzi delle scuole erano in totale 2.200

Per la corsa Competitiva partiti 213 e 211 arrivati . Vincono la 5° corricossato  YOUNG Edward  PODISTICA DILETT. VALCHIUSELLA e  CIBIN Monica ATLETICA OVEST TICINO.

YOUNG Edward CIBIN Monica

 

 

Ecco  i primi 3 assoluti:

1  YOUNG Edward 1984 SM TO137 PODISTICA DILETT. VALCHIUSELLA
2  OROZCO SANCHEZ Juan Dav 1983 SM AO003 ATLETICA MONTEROSA FOGU ARNAD
3  OUYAT Salah 1976 SM35 NO054 ATLETICA PALZOLA

Prime 3 assolute:

1  CIBIN Monica 1975 SF40 NO003 ATLETICA OVEST TICINO
 2  MENONNA Valentina 1982 SF VC012 A.ATL. CANDELO
 3  GIARDINO Lara 1981 SF CN016 ATLETICA SALUZZO

Nella  foto il podio Maschile e Femminile

5° edizione Corri Cossato 2015 Carlo B

 

 

 

 

 

 

03 Maggio 2015  Palo Alto (California)

11165270_848952945197984_6208012421393159335_n
Grazie a Indaco Athletics per la foto

 

Buoni risultati in arrivo dagli azzurri in gara al “Payton Jordan Cardinal Invitational” di Palo Alto (California). Quando in Italia erano le prime ore del mattino di oggi, Giulia Viola correva a ritoccare il primato personale nei 5000 metri a Stanford. La mezzofondista della Fiamme Gialle ha, infatti, chiuso al terzo posto la seconda serie in 15:38.47 preceduta dalla statunitense Chelsea Reilly (15:34.59) e dalla giapponese Miho Shimizu (15:35.53). Per la 24enne veneta si tratta di un progresso di 27 centesimi rispetto al 15:38.76 che nel 2014 le era valso l’ottavo posto agli Europei di Zurigo. Continua anche il buon momento di Stefano La Rosa che, dopo il probante esordio in maratona a Treviso (2h12:05), è tornato a farsi valere su questa stessa pista dove nel 2012 aveva centrato il PB nei 10.000 metri (28:13.62). Stavolta il grossetano dei Carabinieri si è cimentato nella seconda serie superato solo dallo statunitense Jim Spisak (28:20.65). L’azzurro ha fermato il cronometro a 28:24.42, il suo terzo tempo di sempre.

Nei 3000 siepi, invece, il triestino Patrick Nasti (Fiamme Gialle) ha chiuso in nona posizione (8:39.92) la prima serie vinta da Stanley Kebenei in 8:23.93. Al femminile, la piemontese Valeria Roffino (Fiamme Azzurre) ha colto il decimo posto (vittoria a Courtney Frerichs in 9:32.12) scendendo per la seconda volta in carriera sotto i 10 minuti: 9:58.15. Finale di meeting con i 10.000 metri femminili dove Sara Galimberti si è piazzata venticinquesima in 33:29.48, rallentata da una caduta a meno di 1km dal traguardo. La lombarda della Bracco Atletica, alla terza esperienza su questa distanza, ha comunque tolto quasi un minuto e 45 secondi al personal best (35:15.65 nel 2013). Per la cronaca la vittoria è andata alla peruviana Santa Ines Melchor Huiza (31:56.62). La pattuglia dei mezzofondisti azzurri, dopo tre settimane di raduno federale in Colorado, rientrerà in Italia domani.  Fonte Fidal

 

 

 

3/5/2015 Pollone ( biella ) Vincono il XXXV GIRO PODISTICO DI POLLONE:   La biellese  Giardino Lara porta colori: Atletica Saluzzo e Juan David Orozco Sanchez  atletica Monte Rosa.

Stamattina una giornata grigia aspettava i circa  150 atleti per la classica gara  di pollone di km 11,8. Dopo la gara un mega rinfresco come di tradizione e la premiazione. Ecco i primi 5 assoluti.

 

DSC_0033 class primi 5 Pollone 2015   DSC_0274 DSC_0368

 

 

 

2/5/2015  Cavaglia’ ( biella ) Record di iscritte per la 5 edizione Corri Donna , ben 120 si sono ritrovate a cavaglia’ per correre su 2 tracciati di 3/6 km.

DSC_0014

 

1/5/2015 XX  ODERZO CITTA’ ARCHEOLOGICA, Corsa internazionale su strada Juniores/Promesse/Seniores M/F

11203713_10153226493946119_5504791148748470171_n

La biellese Valentina Costanza (  C.S. ESERCITO ) si piazza al 6° posto assoluto e 2° di categoria con un tempo di 00:18:12

 

Santhià (VC) – Venerdì 01/05/2015

classifica completa grazie a www.wedosport.net Primi tre delle distanze: Maratona KM 42.195 1  307    SBAAI YAOSSEF  2:23:24 2  286    RITY MOHAMED  2:32:56 3  103  COLOMBO FRANCESCO  2:43:07 Donne: 1   183    KUZMINSKA KATARZYNA  3:02:50 2   355    WUERGLER CRISTINA  3:22:07 3   254    PEANO CLAUDIA  3:27:38 MezzaMaratona KM 21.097   1  2250    TYAR ABDELHADI  1:09:58 2  1168    ROSSETTI ALESSANDRO  1:18:16 3  1123    MIOTELLO PAOLO  1:19:34   Donne: 1  1097    GRAVINO ANTONELLA  1:24:44 2  1088    GIARDA LORETTA  1:25:14 3  1059    CORDERO ANISLEIDY  1:26:06 G.P. Provincia di Vercelli KM 10.000   1   2025    DASSETTO MARCO  34:37 2   2052  PISANI ALESSANDRO  35:16 3   2073  TOSO ANDREA  35:20   Donne: 1   2021    COLLINO FEDERICA  40:05 2   2033  FUMAGALLI CHIARA  40:29 3   2016    CAMMALLERI IGNAZIA  43:51             Biella 01/05/2015. ( Ronco )

11181206_10205683773046750_8530559665279754865_n

Partita alle 9,30 la 24° edizione giro del Brich  classica gara non compcon  con partenza  da Ronco e arrivo alla cascina Ale’ di 5 km. circa, circa 70 i partenti sotto una leggera pioggia. Vincono: Torello Viera e Bruna Valeria.

 

Torino 26/04/2015 Grande giornata per la giovanissima  Noemi Velatta  oggi  migliora il suo  personale sui 1000m in pista : 3’29

noemi alessandria

Foto di biocorrendo

 

Verrone 25/04/2015 Una giornata grigia e fresca per la prima edizione Camminata tra castello e cascine con 2 percorsi di 6 e 11 km circa, circa 70 i partecipanti, dopo la fatica tutti  al  ristoro con the caldo e piatto di pasta calda.   DSC_0010

 

Ponderano 24/04/2015 Correndo con L’Avis 7,5 km partenza dalla sede alpini di ponderano, prima sono partiti i bambini per un mini giro buono le presenze circa 20 , poi partiti gli adulti per il giro di 7,5 A.ATL. CANDELO km circa, ottima la presenza circa 200.Primi arrivati Pisani Alessandro A. ATL Candelo e Lara Giardino  Atletica Saluzzo. DSC_0056

  

Padova 19/04/2015 Maratona Sant’Antonio 2015 Padova Maratona di Sant’Antonio all’insegna dell’Africa e del tricolore. La 16esima edizione, infatti, si è chiusa con i successi del keniano Robert Kiplimo Kipkemboi in campo maschile, che ha chiuso in 2 ore 9’34” (terzo miglior risultato di sempre nella storia della manifestazione e primato personale abbassato di due minuti e mezzo per l’atleta) e dell’esordiente connazionale Nancy Waigumu Githaiga tra le donne, in 2 ore 41’28”. Buon piazzamento per il biellese Giuseppe Chieppa (G.S. Splendor Cossato ) che chiude la gara in 2.52.08 e 54′ posizione su 1365 classificati e facendo il suo personale. Nella foto Giuseppe con il figlio.

11068013_690650151045349_6198945419586077244_n

Per articolo completo si ringrazia : www.padovaoggi.it

 

Verbania 19/04/2015 8^ Lago Maggiore Half Marathon . Partenza a Verbania Pallanza – Arrivo a Stresa (VB) Nella foto alcuni biellesi presenti alla gara

1618710_10205448460163157_2971256927481288069_n

Maschile Assoluta
1    YEGO SOLOMON K.  KENIA  KEN  SM   01:00:47   01:00:47
2    TALAM FESTUS  KENIA  KEN  PM   01:00:56   01:00:56
3    BIRECH COSMAS JAIRUS  KENIA  KEN  SM   01:01:05   01:01:05
4    BOR NICHOLAS  KENIA  KEN  SM   01:01:37   01:01:36
5    EJERSSA TEMESGEN  ETIOPIA  ETH  PM   01:01:38   01:01:38
6    TEGEGNE ATALAY Y.  ETIOPIA  ETH  SM   01:02:30   01:02:30

Femminile Assoluta

 1     KEBEDE SUTUME  ETIOPIA  ETH  PF   01:09:07   01:09:07
2     MOSOP LEONIDA J.  KENIA  KEN  SF   01:10:18   01:10:17
3     KABELA GENETA  ETIOPIA  ETH  JF   01:11:17   01:11:17
4     GELAN YEWDBAR T.  ETIOPIA  ETH  SF   01:11:20   01:11:19
5     ABO HANA  ETIOPIA  ETH  SF   01:11:50   01:11:49
6     LIAVOGA LUCY  KENIA  KEN  SF   01:12:13   01:12:13

Genova 19/04/2015 11^ La Mezza Maratona di Genova Maschile Assoluta

1    KIPKORIR EDWIN  RUN2GHETER  KEN  SM   01:03:55   01:03:55
2    KURGAT GIDEON KIPLAGAT  RUN2GHETER  KEN  SM   01:03:57   01:03:57
3    SIMUKEKA JEAN BAPTISTE  RCF ROMA SUD  RWA  SM   01:05:37   01:05:37
4    TIONGIK PAUL  RUN2GHETER  KEN  SM   01:05:47   01:05:47
5    TUM DAVID KIPLAGAT  RUN2GHETER  KEN  SM   01:07:13   01:07:13
6    CHIHAOUI BEN RIDHA  CAMBIASO RISSO RUNNING TEAM GE  TUN  SM35   01:10:33   01:10:31

Femminile Assoluta

1     JEPKURGAT HELLEN  RCF ROMA SUD  KEN  SF   01:11:52   01:11:50
2     WANJOHI MARY WANGARI  RUN2GHETER  KEN  SF   01:14:57   01:14:55
3     CHERONO KAROLINE  RUN2GHETER  KEN  SF   01:15:00   01:14:58
4    PAPAGNA LAURA  ASD CUS GENOVA  ITA  SF   01:20:19   01:20:16
5    ZACCAGNI ILARIA  ATLETICA PALZOLA  ITA  SF35   01:22:46   01:22:44
6    NERI ELENA  ATLETICA 85 FAENZA  ITA  SF40   01:28:34   01:28:02

11174787_10206434829498060_5691785862151872573_n

Ilaria  Zaccagni 5° assoluta     Biella 19/04/2015 Partita stamattina la corsa non comp di circa km6 dal centro commerciale gli Orsi Biella, circa 60 i partenti per la 1°edizione Urban Trail, partiti alle 10,00 dal centro facendo un giro sopra il parcheggio coperto e scendendo dagli scalini per arrivare di nuovo sulla piazza dove sono partite poi per proseguire con il giro lungo, al arrivo ristoro offerto dai soci della coop con acqua – the caldo biscotti  e tanto altro ( nessuna premiazione )  Tempo grigio e gradi alla partenza erano10°. Tra breve alcune foto  sulla festa.

DSC_0013

Torino 12/04/2015 Tuttadritta 2015 a Kanda (record della corsa) e Brogiato 11149288_10206040126352670_2876552501003858979_n

Migliaia sono stati i partecipanti alla XIII edizione di Tutta Dritta, che hanno preso il via a Torino da piazza San Carlo per dirigersi su un percorso rettilineo, misurato e certificato dall’AIMS/IAAF, alla Palazzina di Caccia di Stupinigi di Nichelino. La “classica” sulla distanza dei dieci chilometri, inserita tra gli appuntamenti di Torino Capitale Europea dello Sport 2015 ha attratto, come già negli scorsi anni, corridori appassionati della corsa, famiglie e ragazzi, che amano correre e trascorrere una giornata di sport all’aria aperta in uno scenario davvero incomparabile. Tutta Dritta si può davvero definire una corsa per tutti. Al via tantissime donne, che quest’anno hanno battuto ogni record di partecipazione (33%), dimostrando che correre al femminile è uno sport sempre più praticato e privilegiato nel raggiungimento della forma fisica e del benessere.   Nella gara maschile, la volata tra il keniano Jonathan Kanda e il portacolori dell’Atletica Cento Torri, Yassine Rachid, hanno confermato quanto la gara sia stata interessante in ogni istante, con un finale davvero fortissimo che ha portato Kanda a vincere su Rachid e a fissare il record della gara a 28:56, con un secondo 5000m chiuso in 14:06. Al terzo posto un altro keniano Joash Koech che ha chiuso in 29:50. In chiave azzurra il quarto posto di Francesco Bona (Aeronautica) in 30:10 e di Stefano Guidotti Icardi (Cus Torino) in 30:21.   Al femminile la gara ha registrato un podio completamente azzurro, dove sul primo gradino è salita Sara Brogiato, portacolori dell’Aeronautica Militare, che ha tagliato il traguardo a Stupinigi in 34:19, seguita a 12 secondi dalla compagna di squadra Martina Merlo. Al terzo posto Giorgia Morano (CUS Torino) con 34:47.   Con Tutta Dritta 2015 a Torino hanno inizio le manifestazioni inserite nel progetto della Federazione Italiana di Atletica Leggera Maratone Città d’Arte, che vede le organizzazioni delle maratone di Torino, Roma, Firenze e Venezia promuovere eventi podistici sulle distanze di 10 km, mezza maratona, maratona e una corsa dedicata all’universo femminile.   (Fonte: Ufficio Stampa Turin Marathon

 

Sedico (Belluno)12 /04/ 2015

SAID BOUDALIA INAUGURA L’ALBO D’ORO DELLA SEDICO RUN

sedico run - podio maschile 23 km con il presidente atletica fiori barp riccardo ebo sedico run 2015 - arrivo vittorioso per said boudalia sedico run 2015 - federica dal ri - vincitrice 23 km donne

Vittoria dell’italo-marocchino nella prima edizione della gara proposta dall’Atletica Fiori Barp sulla distanza dei 23 chilometri. Sul podio anche Manuel Cominotto e Lucio Sacchet. Tra le donne successo per la trentina Federica Dal Ri. Grande giornata di podismo  con un migliaio di concorrenti tra l’evento sulla lunga distanza, la staffetta e la Family run. E’ l’italo marocchino Said Boudalia a inaugurare l’albo d’oro della Sedico Run, non competitiva proposta domenica 12 aprile a Sedico (Belluno)dall’Atletica Fiori Barp, sodalizio che vede nello staff organizzativo anche il capitano degli azzurri del cross, Gabriele De Nard. Tre eventi in uno, nella giornata della Sedico Run: le “Antiche Rogge”, di 23 chilometri, “Le antiche rogge a staffetta”, e la “Family Run”, gara per i più piccoli e per le famiglie sulla distanza dei 5 chilometri. Complessivamente sono stati più di 900 i concorrenti. LE ANTICHE ROGGE – Sul tracciato delle “Antiche Rogge”, percorso con 250 metri di dislivello che ha toccato zone di particolare suggestione ambientale e storica come Villa Gaggia, Villa Zuppani, l’Oratorio di San Nicolò, Villa Patt, le Segherie dei Meli e, appunto, la zona dove un tempo, lungo la riva del torrente Cordevole, esisteva un fitto reticolo di rogge e relativi opifici, a mettere d’accordo tutti è stato Boudalia. L’italo marocchino residente nel Bellunese ha fatto corsa parallela con il feltrino del Centro sportivo Esercito (e azzurro di cross e mezzofondo) Manuel Cominotto fino al tredicesimo chilometro, poi ha forzato il ritmo e se n’è andato tutto solo, tagliando il traguardo in 1h19’04. Piazza d’onore per Cominotto, staccato di 35”, e terzo posto per Lucio Sacchet (5’28” il ritardo). In campo femminile, vittoria senza problemi per la trentina del Centro sportivo Esercito, e azzurra di mezzofondo e cross, Federica Dal Ri, moglie di Gabriele De Nard (1h27’11 il suo tempo). Secondo e terzo posto per Deborah Pomarè e Angela De Poi. LA STAFFETTA – Sessanta le formazioni al via nella staffetta, prova per squadre di due concorrenti con una frazione sui 15 chilometri e una sugli 8. I successi sono andati a Gabriele Cossettini e Osvaldo Zanella (uomini), Erwin Ronchi e Valentina Gavarretti (mista, terzi assoluti), Claudia e Manuela Moro (femminile, settime assolute). FAMILY RUN – I più veloci della Family Run sono stati Lorenzo Mazzoleni e Karin De Marco. Oltre 700 i concorrenti al via, soprattutto bambini, ragazzi e famiglie. I COMMENTI – «Siamo soddisfatti, sono stati davvero tanti coloro che hanno risposto al nostro invito per questa prima edizione della Sedico Run – commentano il presidente dell’Atletica Fiori Barp, Riccardo Ebo, e Gabriele De Nard -. Buono anche il livello tecnico della gara sui 23 chilometri. Grazie a tutti i volontari delle associazioni di Sedico che hanno reso possibile tutto ciò, lavorando intesamente per mesi. E grazie anche agli amici del Gs La Piave che ci hanno dato una mano per gli aspetti logistici. L’appuntamento è rinnovato al 2016». «Un percorso duro e suggestivo, questo della prima edizione della Sedico Run – così il vincitore Said Boudalia -. Ho corso gomito a gomito con Cominotto fino a dopo metà gara, poi ho provato ad andarmene e ci sono riuscito. Una bella vittoria». Manuel Cominotto conferma la bellezza del tracciato. «Un percorso davvero interessante, per una manifestazione che è destinata a crescere – commenta il feltrino -. Per quanto mi riguarda, non ho voluto forzare più di tanto perché sto preparando i 10 mila su pista, ma quel che è certo è che Boudalia è uno che a davvero forte. L’obiettivo della mia prima parte di stagione è qualificarmi per i 10 mila della Coppa Europa. Poi, a settembre, potrei esordire in maratona». «Sono soddisfatto del mio terzo posto – così Lucio Sacchet -. Pretendere qualcosa di più? Impossibile, Boudalia e Cominotto andavano troppo forte». Soddisfatta della propria gara anche Federica Dal Ri. «Un bell’allenamento, su un tracciato tecnico e divertente – spiega la vincitrice -. Mi sto allenando intensamente, l’obiettivo sono i 10 mila dei campionati italiani di metà maggio a Isernia».   Peri dettagli delle graduatorie:  http://www.ti-comunicazione.com/evento/sedico-run.

Ufficio Stampa

TI-COMUNICAZIONE  www.ti-comunicazione.com  + 39.347.0722684

 

Milano  12/04/ 2015.

Maraoui terza alla Milano Marathon

maraoui_2008

L’azzurra polverizza il PB in 2h33:16 nella gara vinta da Lucy Karimi in 2h27:35. Al maschile vittoria del 42enne   keniano Kenneth Mungara in 2h08:44,   7° posto per la biellese Menonna Valentina A.ATL. CANDELO con il tempo di  02:48:01
DSCF1244

Menonna Valentina

___________________________________________________

Biella 12/04/ 2015. Vincono la 13° riedizione della Biella- Graglia 2015: Viviana Vellati a.tl candelo e Paolo Gallo g.s.orobie Circa 232 i partenti con una giornata primaverile, come sempre ottimo il ristoro e grazie a tutti i volontari.

 

 

DSC_0106  DSC_0023

Classifica  20150412-Biella–Graglia (1)      Fotografie GAGLIANICO –

Se è vero che il 13 porta fortuna, le aspettative non sono state disattese per la riedizione 2015 della “Biella – Santuario di Graglia”, la classica corsa podistica nostrana giunta quest’anno, appunto, al suo tredicesimo appuntamento. Un perfetto clima primaverile ha fatto da eccellente sfondo per l’evento podistico organizzato dalla A.S.Gaglianico 1974. E solo una collocazione di calendario lievemente sfortunata ha provocato una leggera flessione nell’affluenza di presenze, com’era del resto prevedibile considerando la concomitanza della Milano City Marathon oltre ad altre manifestazioni atletiche di rilievo. Numeri comunque importanti: 232 gli atleti che hanno tagliato il traguardo di Graglia-Santuario, quest’anno eccezionalmente spostato al piazzale principale dell’edificio (con un “prolungamento” di circa un centinaio di metri di salita finale), tra cui 40 presenze femminili; 51 le società sportive classificate provenienti da 12 province. Assente illustre il pluri-vincitore della “Biella-Graglia” Alberto Mosca che, preiscritto regolarmente alla gara, ha dovuto dare forfait causa infortunio in sede di allenamento. La vittoria della competizione maschile è spettata a Paolo Gallo, portacolori del bergamasco Gruppo Sportivo Orobie. “Avvertito della difficoltà del percorso”, come ha dichiarato all’arrivo, l’atleta orobico classe ’87 ha gestito con regolarità la gara giungendo a sbaragliare la concorrenza con netto distacco siglando il tempo di 41’37”. Il secondo gradino del podio è spettato invece a Michael Mercandino dell’Atleta Monterosa Fogu di Arnad, che ha chiuso in 44’16”. Soltanto terzo il primo atleta biellese, con l’ottimo risultato di Paolo Zilvetti dell’Atletica Candelo (45’08”). Notevoli anche le prestazioni della gara femminile. In questo caso l’Atletica Candelo ha conquistato la prima piazza con l’ottima gara svolta da Viviana Vellati, giunta al traguardo in 50’42”. Seconda piazza per Lara Giardino, portacolori dell’Atletica Saluzzo, con distacco non eccessivo dalla prima atleta (51’25”). Terzo posto per Melissa Ragonese del GSD Valdivedro (52’00”). Nella classifica di società che assegnava il Trofeo “Franco Coda” a ricordo è stata vinta dalla società organizzatrice con 5868 punti, la quale per dovere di ospitalità ha rinunciato a favore della società BIELLA RUNNING (punti 2331), a seguire l’Atletica Candelo con 2189 punti. La speciale classifica del GP “Renato Zanetto” che premiava l’atleta 1° classificato della categoria SM70 o SF 70 è stata vinta da GIORGIO PRIMON dell’ AS Gaglianico 1974. Madrina della manifestazione l’azzurra della Nazionale di Atletica Leggera Nadia Ejjaffini, attualmente ferma essendo in dolce attesa della secondogenita. Enrico Macchetti Addetto Stampa AS Gaglianico 1974

 

Biella 11/ 04 / 2015 Una bella notizia giunge da due amici atleti, questa notte e nata Giulia, ne danno notizia il papa  Alessandro Ugazio e la mamma Simona Casazza, auguri da biellaedintorni

 

Sordevolo 11/04/2015
10663884-861-kUEG-U10402813119655KbH-700x394@LaStampa_it
Cesare Pedrazzo
Mille persone, questa mattina a Sordevolo, hanno detto addio a Cesare Pedrazzo, il campione di sci stroncato a 42 anni da un tumore. Ai funerali anche Simone Origone, il nuovo recordman mondiale di velocità sugli sci, che gli aveva da poco dedicato l’ultimo primato ottenuto sulle nevi di Vars, e i rappresentanti delle principali società sportive della provincia, soprattutto di alpinismo e running. «Un ragazzo entusiasta della vita, che ora continuerà a vivere al fianco di Maria: ora vediamo la morte, ma Cesare continuerà a restare con noi nella resurrezione», ha detto nell’omelia padre Luciano Acquadro, cercando di confortare in qualche modo la mamma, il papà, la zia e la moglie di Cesare Pedrazzo.

Emanuela Bertolone –  articolo dalla stampa di biella.