Home

Poker del Cross Novarese 2015/16 info Qui

Poker del Cross Novarese 2015-2016

FOTO GARE

703-Nikon_D5300

xlogo_q_png_pagespeed_ic_cA2Bxz63Yn

rounded_rectangle_0509

In collaborazione con il Gaglianico74

Logo-ASG-74-dal-2007

lo russoalessia idea 1                                                            news biella

 

Biocorrendo

biella cronaca

 

 

 


 

Valeria Roffino e Nadia Ejjafini … oggi le nostre super campionesse si sono fatte valere… Biella capitale delle top runner al femminile … ( una realtà che dura da tanti anni grazie a tutte le nostre campionesse!!!)

valeria biella

sesta la piemontese alla 5 Mulini Valeria Roffino (Fiamme Azzurre) 19:44

Campionati Societari di Corsa Campestre

Nadia Ejjafini alla corsa Corsa di Miguel  un ottimo  2° posto e prima di categoria con il tempo di 00:32:19

——————————————————————————————-

31 Gennaio 2016 San Vittore Olona (MI)

84^ CINQUE MULINI AL KENIANO JAIRUS BIRECH

2016%20CINQUE%20MULINI©Antonio%20Capasso%20-%20andocorri_blogspot_it-8336

Grande spettacolo, come ormai da tradizione, a San Vittore Olona domenica 31 gennaio per la disputa della 84^ edizione della Cinque Mulini.

Sui quasi dodici chilometri di una corsa campestre difficile e impegnativa fatta di continui cambi di ritmo e di passaggi angusti , lo splendido corridore africano specialista delle siepi ha stroncato la concorrenza agguerrita andando a vincere in volata.

Tra i prati della regina del cross si è laureato campione il keniano Jairus BIRECH, che ha preceduto l’atleta del Bahrain Aweke AYALEW. Dopo il terzo posto della passata edizione il keniano è oggi riuscito a salire sul gradino più alto del podio. E’ lui il campione dell’ottantaquattresima edizione della prova lombarda.

Il titolo di campione dei mulini ritorna così in Kenia che raggiunge, nella speciale classifica delle nazioni plurivittoriose, l’Etiopia con 14 successi.

Lorenzo DINI è il primo degli italiani al traguardo grazie al quinto posto. Il giovane atleta ha lottato sino all’ultimo a fianco dell’altro azzurro Italo QUAZZOLA e dell’ugandese Fred MUSOBO.

Tra le donne la gara non ha avuto storie . La keniana Faith Chepngetich KIPYEGON, favoritissima, ha confermato il pronostico mettendo in fila, sui sei chilometri di gara, in 18:15, l’etiope Amara Alemitu HAWI e l’ugandese Mercelyne CHELANGAT. Il suo è stato un dominio netto.

Prima delle azzurre Silvia LA BARBERA con un brillantissimo quinto posto che ha preceduto Valeria ROFFINO e Matylda KOWAL.

Vittoria italiana tra gli juniores con il successo di Pietro RIVA, che precede Nfamara NJIE.

Tantissimi gli atleti in gara nelle competizioni del mattino, vero antipasto alle competizioni di livello internazionale : sorrisi, grida e scalpitio di gambette per i piccoli atleti che si sono misurati sul percorso della Cinque Mulini. E’ stata un’emozione unica vedere correre questi giovanissimi pieni di entusiasmo incuranti delle difficoltà del tracciato.

Ufficio Stampa Cinque Mulini

 

 

 

——————————————————-

Articolo da fidalpiemonte

 

San Vittore Olona (MI) 31 gennaio. Ottimi risultati per i piemontesi alla 84ma edizione della Cinque Mulini, 6° tappa del circuito IAAF Cross Country Permit.

Tutto facile per Pietro Riva (Atl. Alba) che si aggiudica la prova juniores maschile senza problemi: 26:53 al traguardo per lui contro i 27:11 del secondo classificato, Nije Namfara del Gambia. Ottimo anche il 4° posto di Sergiy Polikarpenko (CUS Torino), ucraino al 1° anno di categoria e all’esordio stagionale. Da segnalare ancora l’11ma piazza di Riccardo Rabino (Atl. Saluzzo), seguito da Enrico Oddone (Atl. Giò 22 Rivera) 14mo e da Anteneh Salacca (Atl. Saluzzo) 15mo.

Nella prova assoluta maschile 6° piazza per Italo Quazzola (Atl. Casone Noceto), secondo degli azzurri al traguardo a 12 secondi da Lorenzo Dini 5° classificato. 7mo posto per l’azzurro della corsa in montagna Martin Dematteis (Corrintime) con 10 secondi di ritardo da Quazzola, mentre 8° è Alessandro Turroni (CUS Milano); 14mo Bernard Dematteis (Corrintime) seguito da Edward Young (Pod. Valchiusella) 17mo.

Dalla prova assoluta femminile arriva il 6° posto di Valeria Roffino (Fiamme Azzurre) a 6 secondi da Silvia La Barbera, 5° e prima delle azzurre al traguardo; ottima 9° Gloria Barale (CUS Torino). Valentina Gemetto (Atl. Saluzzo) conferma la sua buona condizione di forma e dopo il 3° posto al Cross del Campaccio conquista anche alla Cinque Mulini il 3° gradino del podio nella categoria juniores; nella stessa categoria 7ma Chiara Schiavon (Sisport) mentre tra le u23 è 6° Camilla Calosso (Sisport).

Nella categoria allieve arriva un altro podio per il Piemonte grazie a Michela Cesarò (CUS Torino) che conquista il 3° posto; nelle parti alte della classifica anche Alessia Scaini (Atl. Savoia) 6° e Annalisa Barone (CUS Torino) 7ma.

 


 

Domenica 31 Gennaio 2016  ROMA

Vincono la 17^ La Corsa di Miguel :  D’ONOFRIO DANIELE NUOVA ATLETICA ISERNIA ITA SM 00:24:13  e  SOUFYANE LAILA C.S. ESERCITO ITA SF 00:31:06

Per la biellese Nadia Ejjafini un ottimo  2° posto e prima di categoria  con il tempo di  00:32:19  prima gara dopo la 2 maternita’.

IL  commento di Nadia finita la gara: Ritorno a casa con un bel secondo posto dalla gara di Miguel ma soprattutto più carica che mai Sensazione ottimissimi e gambe girano nel verso giusto perciò ora sotto verso un bel 2016  grazie al sostegno della mia famiglia ‪ ‎esercito‬ ‪ ‎nike‬ ‪ rosa‬&associati ‪ ‎Andrea‬ bello ‪ ‎Luca‬ ferla ‪ ‎Sergio‬ migliorini ‪ ‎Roadto2016‬

Campionati Societari di Corsa Campestre

Nadia Ejjafini

Campionati Societari di Corsa Campestre

SUPERATA QUOTA 5.000 ALLA 10 CHILOMETRI COMPETITIVA, RECORD ASSOLUTO DI ISCRITTI.

Diciassettesima edizione quella del 31 gennaio che ha stabilito il record assoluto di partecipanti ad una prova competitiva di 10 chilometri: 5.072. Alla partenza però saranno oltre 8.000, in quanto ai competitivi si aggiungeranno i 1500 iscritti alla 10 chilometri non competitiva (stesso percorso, partenza a seguire della competitiva) e i 1600 della Strantirazzismo di 4 chilometri. A quest’ultima prova parteciperanno anche centinaia di studenti del progetto alternanza scuola.

 

GLI ATLETI IN GARA: TORNA A MIGUEL “RE GIORGIO”

Fra gli atleti annunciati al via ci saranno alcuni tra i migliori rappresentanti del fondo nazionale e un gradito ritorno. A 15 anni dal successo nella Corsa di Miguel (lo siglò alla seconda edizione) sarà al via Giorgio Calcaterra, l’atleta romano re della 100 chilometri. Per ciò che concerne la gara maschile annunciati protagonisti sono l’atleta delle Fiamme Gialle Yuri Floriani, vincitore due anni fa della Corsa di Miguel, l’atleta dell’Aeronautica Militare Francesco Bona e il forte fondista dell’Athletic Terni Alberto Montoro.

In campo femminile fari puntati sulle due atlete del CS Esercito Nadia Ejjafini e Laila Soufyane, l’atleta della Forestale Giulia Martinelli, quella dell’Aeronautica Militare Sara Brogiato e quella delle Fiamme Gialle Rosaria Console.

Per articolo completo su: lacorsadimiguel.it

 

 


 

26 gennaio 2016 Milano
Conferenza Stampa 84° Cinque Mulini

5 mulini 2016

Foto del amico Antonio Capasso

Si è tenuta oggi, 26 gennaio 2016 in pieno centro di Milano, presso la sala delle Colonne di BPM, la conferenza stampa della 84° edizione della Cinque Mulini Cross Country. Ospiti d’eccellenza, tra cui Alberto Cova (vincitore nell’anno 1986), le emozionantissime azzurrine Sara Dossena e Valeria Roffino e il main sponsor Cinque Mulini,Unendo Energia Italiana con la presenza del suo testimonial Cesare Cadeo .
Un contesto di grande eleganza e prestigio, quello riservatoci dallo sponsor BPM, che non fa che rafforzare e valorizzare questo grande evento. Un’altra pagina della più antica, affascinante ed atipica corsa campestre internazionale. . “Ci fa piacere rinnovare il sostegno a questa prestigiosa manifestazione e ospitare nella nostra sede l’evento di presentazione – dichiara Mauro Mezzanzanica, responsabile Distretto Ovest di Banca Popolare di Milano – La Cinque Mulini rispecchia gli stessi valori che contraddistinguono BPM da oltre 150 anni: non solo tradizione e vicinanza al territorio, ma anche passione e impegno, tutti elementi necessari per vincere le sfide e ottenere ottimi risultati”.
E’ un ritorno all’antico quello che viene proposto dagli organizzatori dell’Unione Sportiva San Vittore Olona 1906. Partenza ed arrivo della gara si muoveranno infatti dal vecchio Campo Sportivo di Via Roma, il celebrato “Stadio del Cross” che ha visto sfilare una miriadi di campioni dell’atletica mondiale.
Una festa di sport che accade ininterrottamente dal 1933 quando, per volere di Giovanni Malerba e di un gruppo di sportivi, il 22 gennaio in una giornata caratterizzata da una copiosa nevicata, si disputò la prima edizione di quella che in seguito sarebbe divenuta la “classica” per antonomasia della corsa tra i prati.
Il Commento del Presidente Giuseppe Gallo Stampino:”Dire oggi Cinque Mulini significa non solo evocare la storia di una gara che, per molti anni ha rappresentato la corsa campestre per eccellenza, ma significa anche leggere la storia dell’atletica dal vertice.E se tutto questo è ancora possibile, dopo 84 lunghi e faticosi anni e ininterrottamente dal 1933 ad oggi, lo dobbiamo a tutti gli sponsor, alle istituzioni e a tutte quelle persone che danno altrettanto ininterrottamente il loro prezioso supporto a questo magico e suggestivo evento sportivo. Il 31 gennaio la Cinque Mulini, sarà l’evento che aprirà il nuovo anno sportivo a San Vittore Olona, infatti, il nostro Comune di appena 8.400 anime, è stato riconosciuto presso il Parlamento Europeo di Bruxelles con la benemerenza di “Comune Europeo per lo Sport 2016” e sia questo per tutti noi, motivo di orgoglio e determinazione a promuovere lo sport e i sani stili di vita, sul nostro prezioso territorio, unico e spettacolare nel suo genere.”
La manifestazione ancora sotto l’egida della IAAF, si preannuncia quindi di primo piano. In campo maschile avremo al via la stella delle siepi keniane Jairus Kipchoge BIRECH, terzo lo scorso anno a San Vittore Olona, l’atleta del Bahrain Aweke AYALEW e l’altro keniano Geoffrey Kipkirui KORIR – secondo ai mondiali juniores di corsa campestre. Da seguire la prova dell’ugandese Fred MUSOBO, del polacco Matuesz WYSZORMINSKI e dell’ucraino Vasyl MATVIYCHUK.
In gara gli azzurri Giuseppe GERRATANA, Italo QUAZZOLA, Paolo ZANATTA, Pietro RIVA, Lorenzo DINI e Xavier CHEVRIER.
Favorita della quarantaseiesima edizione femminile è la keniana Faith Chepngetich KIPYEGON già vincitrice nell’edizione del 2014 . A contrastarla ci proveranno l’etiope Amara Alemitu HAWI, l’ugandese Marcelyne CHELANGAT, la britannica Lily PARTIDGE e le nostre azzurre Silvia LA BARBERA, Valeria ROFFINO, Sara DOSSENA e Costanza MARTINETTI.
Un grazie sentito a coloro che in questa edizione non hanno fatto mancare il loro apporto, in particolare IAFF, FIDAL,REGIONE LOMBARDIA e AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI SAN VITTORE OLONA, tra gli sponsor principali UNENDO ENERGIA ITALIANA, GRANCASA, UNION, CINZIA SOFT, BPM, TERRENI ELSAUTO e SPORT SPECIALIST, un plauso particolare ai più di 200 volontari che ogni anno prestano il loro INSOSTITUIBILE impegno alla manifestazione.
Uff. Stampa Cinque Mulini

 

 


 

24 gennaio 2016 Novara

Campionato Italiano UNVS
di Mezza Maratona –  piu mini giro km 1,8 – e non comp km9,3.

Prova di Coppa UISP Piemonte
Tour dei Comitati Individuale e di Società

Vincono l’edizione del ventennale:

 

Belluschi Michele (Daini Carate Brianza) 01:06:26 – L’Epee Sarah Aimee (Atletica Settimese) 01:21:47

 

Michele Belluschi Mezza Novara 2016 Sara L'Epee Mezza Novara 2016

Per tutte le notizie e foto vai sul sito del grandeandocorri.blogspot.it

Classifica grazie a tds…

Michele Belluschi primo a Novara, di S. Bottelli
E’ il comasco Michele Belluschi il vincitore della Maratonina di Novara che ha visto al via 2045 concorrenti sul giro lungo dei 21 km e circa 600 nella ridotta di 10 km. Belluschi ha conquistato Novara per il terzo anno consecutivo, difatti aveva già vinto anche le edizioni del 2014 e del 2015. Ma domenica ha pure stabilito il suo record personale chiudendo in un’ora 6′ e 26″. Un fulmine, grazie anche alle ideali condizioni del tempo: niente pioggia, niente vento e nella parte finale anche un tiepido sole del quale si erano perse le tracce. Tutti molto soddisfatti insomma, compreso Sandro Negri che organizza questa manifestazione con tanta passione e qualche “arrabbiatura”. Di quasi 4 minuti il ritardo accusato dal secondo arrivato, l’italo marocchino El Mehdi Maamari, che risiede ad Oleggio. Sul podio anche Andrea Secchiero, noto triathleta, che gareggia per il team Palzola come lo stesso Maamari. Nella top ten sono entrati anche Pietro Sonzogni (Runners Bergamo), Loris Mandelli (Pol. Carugate), Federico Cagliani (Runners Bergamo), Corrado Mortillaro (Atletica Palzola), Vezio Bozza (Rivarolo 77), Matteo Pezzana (Atletica Palzola) e Salah Ouyat (idem). Altri nomi illustri: Marco Brambilla 11°, Ennio Fassetti (15°), Paolo Giromini (26°), Mattia Scrimaglia (29°), Maurizio Muraro (30°).
In campo femminile si è imposta la torinese Sara L’Epee (residente a Settimo) in un’ora 21’47”, precedendo nell’ordine Erica Bagatin (Udine), Nives Carobbio (Bergamo), Lara Giardino (Atletica Saluzzo) e Sabina Ambrosetti (Valbossa).

Ecco alcuni atleti biellesi prima della partenza della gara e dopo gara . Foto: Zinga

Mezza di Novara 2016. . Mezza di Novara 2016 Mezza di novara 2016 (2)

 


Domenica 24 gennaio 2016  San Giorgio Albenga

maratonina-dei-turchi

Ottimo piazzamento per il biellese Stefano Velatta.. si piazza in 2° posizione  con il tempo 01:13:26  nella mezza maratonina  dei Turchi (Km 21,097).

Primo  uomo sono: 1   Pronzati Corrado 1:10’55”

Prima  donna sono: 1  Ferrara Ornella  1:19’21”

 

 


24-01-2016 Candelo ( BI )
L’Ysangarda Night premia Pollarolo, Naguliak, Tara.    Foto podio corta e lunga.

DSC_0100 DSC_0110

DSC_0117 DSC_0126

 

Sfondata quota 500 partecipanti per la terza edizione della Ysangarda Night Trail, organizzata da Asd Sport & Natura nella bellissima cornice della riserva naturale della Baraggia con arrivo nell’altrettanto suggestiva cornice del Ricetto di Candelo. Paolo Boggio e il suo staff hanno regalato agli atleti una bellissima serata di sport e amicizia, arricchita dallo spettacolo ineguagliabile di una splendida luna piena in cielo sereno.  Per articolo completo vai su:

biellacronaca.it


 10-01-2016 Verrone 

In duecento per il Cross dei due laghetti

Alberto Mosca  e Alice Gattoni vincono la prima edizione organizzata dall’Atletica Candelo

Servizio fotografico by biellaedintorni.it

Alberto Mosca e Alice Gattoni vincono la prima edizione Cross dei due laghetti 2016 Verrone

Sono stati 204 i partecipanti al gara denominata “Cross dei due laghetti” disputatasi questa mattina alla polisportiva Cedas Lancia di Verrone. Di questi 133 erano maschi e 71 donne. Organizzata dall’Atletica Candelo in collaborazione con Ipercoop e BiellaSport, questa competizione è rinata dopo 15 anni di stop e ha avuto successo: “Siamo molto soddisfatti della buona risposta avuta dalla gente – commenta Gianni Melis, presidente dell’Atletica – questo può tranquillamente continuare ad essere un appuntamento del campionato regionale”. Articolo completo su www.biellacronaca.it


 

6 gennaio 2016, San Giorgio su Legnano (MI) – 59° CAMPACCIO

Campaccio 2016 ValeriaCampaccio 2016 Valentina Campaccio 2016 Francesco

Piazzamenti dei 3 atleti biellesi assoluti 

12 assoluta e 8 di catt:  ROFFINO VALERIA G.S. FIAMME AZZURRE ITA SF 00:20:36

15 assoluta e 11 di catt COSTANZA VALENTINA C.S. ESERCITO ITA SF 00:21:05

17 assoluto e  11 di catt BONA FRANCESCO C.S. AERONAUTICA MILITARE ITA SM 00:30:54

 

Al 59° edizione del Campaccio oltre i big Biellesi presenti tanti amatori di diverse società biellesi … ecco alcuni atleti prima della partenza.

1001970_10207366620636888_3206687700361947756_n

Gruppo di atleti biellesi al campaccio.

 

Kenya ed Etiopia trionfano al Campaccio. C.S.  foto qui come sempre grazie a  andocorri.

(San Giorgio su Legnano) – Splendido il 59° Campaccio, come e forse più di sempre. 1639 gli atleti totali iscritti nelle gare suddivise nelle diverse categorie che si sono susseguite durante tutta la giornata. Ma la voce grossa, la zampata del leone l’ha piazzata l’etiope Imane Merga che in volata si aggiudica il cross di San Giorgio su Legnano, seconda tappa del circuito Iaaf Country Permit Meeting.
Nella gara femminile festeggia la keniana Alice Aprot che vince in 18’56” fissando anche il nuovo primato della gara battendo il 18’59” dell’etiope Ayelew Hiwot del 2014.

Primo italiano è il Carabiniere Stefano La Rosa, settimo in 29’29”, anche lui al termine di un lungo duello durato più giri con la giovane promessa Yeman Crippa.

Gara maschile lontana dal primato di Ebuya del 2011 che mantiene così il primato con 28’15”, ma davvero al cardiopalma, dall’inizio alla fine, con gli atleti africani a farla da padrone ed in gruppo davanti a tirare e ad occupare le prime sei posizioni. Un ultimo giro corso a ritmi forsennati, con Imane Merga che cerca e vuole la vittoria, sta davanti al gruppetto nelle curve e tra le colline dei prati intorno allo stadio Angelo Alberti, abbassa la testa e spinge più che può senza però riuscire a creare un vero gap. Il connazionale etiope Hasin Haji lo tallona così come il keniano Jairus Birech. E’ volata finale a tre, Merga è il più brillante e fa suo il Campaccio per la prima volta dopo il terzo posto del 2014. Alle sue spalle col medesimo tempo di 28’50” Hasin Haji, campione mondiale junior di cross del 2015 e terzo Jairus Birech in 28’54”.

Nella competizione femminile partenza rallentata e addirittura per ultime del gruppone per le atlete africane, forse sicure di poter recuperare durante i 6km del tracciato o forse per non rischiare di avere qualche chiodata delle tante avversarie nella bolgia e bagarre iniziale. E’ la triatleta Sara Dossena a prendersi l’onere di tirare il gruppone, finirà decima in 20’23”, terza italiana. Già nel secondo giro le stesse Aprot, Jebet, Masai, Cherono fanno gara da sole davanti dando spettacolo e scaldando le mani del tantissimo pubblico pronto ad applaudire un simile spettacolo. Alle spalle di Alice Aprot sul secondo gradino del podio è Ruth Jebet dal Bahrain in 19’01” mentre è terza Linet Masai, già terza nel 2014, in 19’02”.

Prima azzurra sulla finish-line è Veronica Inglese settima in 19’59”.

Cesare Monetti – Ufficio Stampa Campaccio


 

06/01/2016 – CREVALCORE

Maratona di Crevalcore e Mezza della Befana
Grande prestazione per Stefano Velatta ( A.S. GAGLIANICO 1974 ) Vince la maratona in 2:43:51 e pure il traguardo volante posto al 15km.

6 gennaio 2016 Maratona di Crevalcore (BO)

Velatta alla premiazione

Primi 3 assoluti alla maratona

1 VELATTA STEFANO AS GAGLIANICO 1974 ita SM40 2:43:51
2 AGLA SAID ATL.CASTENASO CELTIC DRUID mar SM35 2:44:01 +10
3 BRUNI FEDERICO TEAM OTC COMO ita SM40 2:53:50 +10:00

Prime 3 assolute alla  maratona

1 POESINI FEDERICA MARATHON CLUB CITTA DI CASTELLO ita SF40 3:19:17
2 MARCHESI ILARIA POL.ATL.SCANDIANO ita SF45 3:26:43 +7:27
3 SONSOGNO CINZIA ME629 ita SF45 3:31:13 +11:56


 

27 Dicembre 2015 Trivero. Biella

Vincono la 25° edizione classica di Trivero : QUAZZOLA Italo  e BONIN Charlotte 

25 edizione Trivero 2015.

Primi/e.. tre Assoluti:

Podio Maschile Trivero 2015
1 QUAZZOLA Italo ATLETICA PIEMONTE ASD 25’53”
2 MAAMARI El Mehdi ATLETICA PALZOLA
3 OROZCO SANCHEZ Juan Dav ATLETICA MONTEROSA FOGU ARNAD

Podio Femminile Trivero 2015

1 BONIN Charlotte ATLETICA SANDRO CALVESI31’29
2 GIARDINO Lara ATLETICA SALUZZO
3 VIGNATI Roberta U.S. SANGIORGESE


26 Dicembre 2015  Bedisco. NO 

 

Eccoci a fare il resoconto della seconda prova del “poker del cross del novarese” tappa Bedisco. Contrariamente alla tradizione bedischese, questa volta il sole l’ha fatta da padrone, giornata bellissima e tantissimi concorrenti ( 250 adulti e quasi 50 bambini….). La notizia più bella arriva dal rientro alle corse dell’amica Yulia Baykova che comunque si è già difesa bene… tra gli uomini vince Mehdi Maamari davanti a De Angeli (Dengio Fabietto), De Ponti,Salah Ouyat,Marco Gattoni e Yassine Fatmi.Donne Begnis Elena su Lisa Migliorini e Ragonesi Melissa….Tantissimi servizi fotografici e la classifica piano piano ..su www.oleggio2000.it ….Grazie a tutti ci vediamo il 9 gennaio a Castelletto!!!

DSC_0084

Foto gara…qui


26 Dicembre 2015 Biella

Tradizionale corsetta di Santo Stefano con la Pietro Micca Biella ormai una tradizione che ogni anno che passa sempre piu’atleti e non  si ritrovano  per i saluti di natale e un felice 2016, ristoro finale per tutti, ecco alcuni momenti della festa.

DSC_0004

 


20 Dicembre 2015 Pisa  
Sempre più internazionale la Pisa Marathon che si è svolta oggi nella città della Torre. 500 stranieri, quasi 3mila classificati nelle due distanze, 55 Nazioni rappresentate e tra queste il Marocco del vincitore di questa 17esima edizione Youssef Sbaai (Pod. Tranese) con 2h15’23” e l’Austria grazie alla favorita della vigilia Karin Freitag che ha colto il successo in 2h42’56”.“

Pisa Marathon

Primo dei biellesi  VELATTA STEFANO (A.S.GAGLIANICO 1974 )    chiude la sua fatica in 14°posizione  assoluta e 4 di categoria con un tempo di  2:38:45  –  Per le donne sulla mezza maratona VALSECCHI BARBARA ( BIELLA RUNNING ) chiude  in 43° posizione e 7 di categoria  1:39:50

Per tutte le info… www.pisatoday.it

 


 

Domenica 20 dicembre 2015  Trino

Cross di Natale, km. 6,0; Trino Vercellese (VC)

Vincono il cross : Andrea Seppi, Trieste Atletica e  Joanna Drelicharz, Road Runner Club
Come sempre un grazie per il lavoro che fa il super Faustodeandrea di bio correndo.

Trovi articolo completo e class su: deandreafausto.blogspot.it

Cross di Trino 2015 - 1 Andrea Seppi 2 Umberto Contran - 3Rachhi El Mostafa, Cross di trino 2015 - Podio donne Joanna Drelicharz - 2 Marta Menditto - 3 Barbara Merlo

Uomini
1° Andrea Seppi, Trieste Atletica
2° Umberto Contran, Atletica Futura
3° Rachhi El Mostafa, Pod. Tranese

 

Donne
1^ Joanna Drelicharz, Road Runner Club
2^ Marta Menditto, Sai Frecce Bainche
3^ Barbara Merlo, Splendor Cossato

 


 

20/12/2015.  ( Biella )

Come di tradizione questa mattina molti Biker sono andati nel ospedale degli infermi di Biella / Ponderano per portare i regali per i piccoli ricoverati nel reparto di Pediatria

Bellissima mattinata presenti tantissime persone,bambini anche scuole di ballo con l’insegnante Cristina Rossato

Condivido pienamente questa iniziativa ancora bravi .
10576375_566083190207902_6028218_n 12395513_566066933542861_608800923_n 12399220_566096896873198_36965320_n

 


 

20/12/2015. Vigliano ( Biella )

Stamattina nel paese di Vigliano Biellese si e svolta la 4° edizione vigliano corre con babbo natale.

4° Edizione Vigliano corre con Babbo Natale 2015.

Circa 350 tra grandi e piccoli, primo degli uomini: Pasqual Cucco Massimo Candelo, per le donne Rosetta La Delfa AS Gaglianico 1974

Societa’ numerose 1 AS Gaglianico 1974 – 2 Candelo – 3 Olimpia Runners, rinuncia Podistica Vigliano.

 


GAGLIANICO 21-12-2015
Più di 5.000 euro per Telethon

Sono stati raccolti nel corso delle varie iniziative della settimana scorsa e del weekend appena terminato

DSC_0048

5.490,20 euro: è questa la somma che Gaglianico devolverà a Telethon a favore della ricerca sulle malattie genetiche rare. Lo comunica l’assessore Angelo Denile, all’indomani del weekend che ha posto fine alla settimana dedicata alla beneficienza. Weekend che ha visto aggirarsi per piazza Repubblica un gran numero di persone, complice il gran numero di iniziative proposte: dal mercatino natalizio delle stelle con gli stands delle varie istituzioni del paese e con la bancarella di Telethon agli appuntamenti culinari con la polenta preparata dagli Alpini, con la cioccolata e il the caldo della Pro Loco e lo Street food, dall’intrattenimento musicale dei gruppi Schegge sparse….. continua su : www.biellacronaca.it

 


 

EUROPEI DI CORSA CAMPESTRE: Pietro Riva argento juniores a squadre. Bene anche Quazzola e Razine

 

Hyères (FRA) 13 dicembre. Il podio agli Europei di Cross di Pietro Riva ha un altro sapore rispetto a quello del 2014. Un anno fa a Samokov fu oro a squadre nella categoria juniores ma il cuneese fu costretto al ritiro per essere incappato in una buca poco dopo il via. A Hyères 2015 i ragazzi azzurri sono argento ma la gara di Pietro è tutta un’altra storia. Il campione europeo dei 10.000m in pista è ben attento al via a non farsi chiudere dagli avversari e si mantiene nelle posizioni di testa da subito, preferendo una corsa ai fianchi piuttosto che nella pancia del gruppo. L’allungo del due volte campione europeo Yeman Crippa fa il vuoto e Riva corre con il compagno Said Ettaqy intorno alla 10ma posizione; nell’ultimo giro Ettaqy riesce a venire su e a chiudere al 5° posto mentre Pietro è ottimo 10mo. Terminati gli arrivi individuali ci si accorge che sono solo due i punti che separano gli juniores azzurri dal bissare il titolo a squadre, beffati dalla Francia padrona di casa, ma l’argento è una grande conferma del gruppo (lo stesso del 2014) ai vertici continentali: Yeman Crippa (1), Said Ettaqy (5), Pietro Riva (10), Alessandro Giacobazzi (13), Yassin Bouih (18) e Yohannes Chiappinelli (5° lo scorso anno, oggi 20mo a causa di un brutto contatto in partenza e bravo a non ritirarsi).
Così Riva nelle interviste post gara: “Sono contento per la posizione individuale anche perché il cross non è il mio terreno preferito. Peccato per la volata che ho perso contro il terzo francese: se gli fossi stato davanti avremmo potuto recuperare quei due punti che ci separano dall’oro.”
Da ricordare che domani a Torino Pietro Riva riceverà, insieme a Stefano Sottile, il premio della Stampa Sportiva Piemontese (USSI Subalpina) come atleta piemontese rivelazione dell’anno nella cerimonia annuale di premiazione che si terrà al Golden Palace Hotel.

Al link seguente l’intervista post gara degli juniores azzurri: https://www.youtube.com/watch?v=5fGWqGteIGk&feature=youtu.be

Nella categoria Under23 bella prova di Italo Quazzola (Atl. Piemonte) che chiude 18mo e secondo degli azzurri dopo Lorenzo Dini. Bravo Quazzola a tenersi fuori dalla mischia in partenza e a risalire il gruppo con il proprio ritmo conservando poi una posizione tra i primi. La squadra U23 chiude al 4° posto: Lorenzo Dini (5), Italo Quazzola (18), Cesare Maestri (24), Iliass Aouani (29), Nekagenet Crippa (34), Yassine Rachik (ritirato).

Nella prova assoluta 24mo posto finale per Marouan Razine (Esercito), terzo degli azzurri al traguardo arrivati in fila indiana con Gerratana 22mo e Patrick Nasti 23mo. Prova assoluta monopolizzata dai keniani di Spagna e Turchia che fanno il ritmo, gli altri sono ad inseguire; Razine è a lungo secondo degli azzurri alle spalle di Nasti e sempre nella prima parte del gruppone, poi Gerratana sale regolare e infila i due compagni di squadra per poi terminare la prova pressoché insieme. L’italia chiude al 4° posto la classifica a squadre peggiorando di un posto il terzo posto dello scorso anno.

Ufficio Stampa Fidal Piemonte

 

 


13/12/2015 Chiavazza ( Biella )

 

Grande successo per la 2ª edizione del Cross di Chiavazza, manifestazione di Corsa Campestre organizzata dall’Unione Giovane Biella questa mattina sui prati dei giardini pubblici di Chiavazza: circa 250 i partecipanti, un centinaio gli adulti e gli altri suddivisi nelle varie categorie giovanili con tanti Esordienti.

In attesa di pubblicare le classifiche complete rendiamo merito ai vincitori.

La gara maschile (5 giri del percorso di circa 1 chilometro) è stata vinta dal borgomanerese Marco Gattoni, portacolori della società organizzatrice con una bella gara tutta in testa in solitaria. Ha preceduto il casalese Edmil Albertone (Cus Torino) e il triverese Francesco Nicola (Zegna Trivero). Complessivamente 79 gli atleti al traguardo.

Tra le donne vincitrice annunciata la biellese Lara Giardino, portacolori dell’Atletica Saluzzo. Anche per lei gara in solitaria per tutti e tre i giri del percorso. Al secondo posto Alessia Torello Viera (Atl. Stronese), mentre per la terza posizione hanno a lungo battagliato l’allieva Chiara Schiavon (Sisport Torino) e Chiara Meliga, biellese dell’Arcobaleno Savona, con quest’ultima ad avere la meglio con un allungo nella parte finale del terzo chilometro.

Una quindicina di atleti hanno preso parte al Cross Corto, organizzato sulla distanza di un chilometro e animato da una lotta a quattro: alla fine ha vinto in volata l’allievo Riccardo Nicola (Zegna Trivero) precedendo lo junior Brayan Lopez (Pinerolo) e il biellese Alberto Vercella Marchese (Splendor) a lungo al comando. Quarto Joel Kimong Longo (Pinerolo).

Nella categoria Allievi successo di Ayyoub El Bir, portacolori dell’Atletica Pinerolo davanti al borgomanerese Federico Poletti (Santo Stefano) e al biellese Francesco Maragon dell’Unione Giovane Biella. Tra le allieve, unica al via la già citata Chiara Schiavon.

Nella categoria Ragazzi vittoria per Paolo Orsetto (Gaglianico) davanti a Marco Fila Robattino (Atl. Stronese) e Nicola Patti (Bugella Sport). Tra le Ragazze, invece, successo in solitaria per Noemi Velatta (Gaglianico) davanti a Francesca Mongiovetti e a Gaia Cherchi, entrambe del Bugella Sport. Nei Cadetti, infine, successo per Giacomo Bruno (Atl. Pinerolo) davanti a Giulio Ambrosio (Bugella Sport) e a Mattia Regis (Podismo di Sera), mentre tra le Cadette ha vinto Ludovica Megna (Gaglianico), precedendo le compagne di squadra Lucrezia Mancino e Majdouline Saoud.

Per articolo si ringrazia: www.biellacronaca.it

 

 

 

Classifiche qui…

1 class GATTONI Marco JM UNIONE GIOVANE BIELLA

GATTONI Marco

——————————–

 

1 Lara Giardino 2 TORELLO VIERA Alessia 3 MELIGA Chiara 4 Schiavon Chiara

Podio femminile

 


 

Biella Running: gara sociale e cena di fine anno 2015

garasociale cenascociale
Gara sociale e festa di fine anno per la Società Biella Running e il “Progetto Maratona Road to Verona”. Giovedì in pausa pranzo allo Stadio Pozzo-Lamarmora si è svolta un’animata competizione a staffetta che ha visto al via una quarantina di atleti, alla sera un foltissimo gruppo con diversi amici e simpatizzanti si è poi riunito all’Agorà Palace per una piacevole serata dove è stato festeggiato un 2015 intenso e carico di soddisfazioni.
Durante la cena, mentre su un video scorrevano le immagini, i dirigenti della società Paolo Vialardi (promotore e curatore delle varie iniziative targate Biella Running) ed Alberto Monticone hanno ricordato i momenti salienti dell’annata con i vari progetti e le gare organizzate e fissato i propositi per il 2016.
Tra i partecipanti alla serata l’azzurra Valeria Roffino e i tecnici Clelia Zola ed Andrea Bello che hanno supervisionato i progetti. Gran finale con le premiazioni e Alberto Marutti in versione “scienziato pazzo” che ha presentato una serie di prodotti a sostegno della performance dai “leggeri effetti collaterali”.

Roberto Lanza

 

 

 


 

08/12/2015 Biella – Candelo

1 Edizione degli Elfi Biella Centro commerciale gli Orsi –  Arrivo nel Ricetto di Candelo

1 °Partenza dal centro Gi Orsi Biella 1° edizione Arrivo nel centro di Candelo

Grande botto per la 1° edizione corsa degli Elfi partenza da Biella con arrivo nel ricetto di Candelo, circa 220 tra grandi e piccoli con ristoro nella piazza del ricetto.

 

 

 


Riconoscimento dalla Fidal

Mimma Moroni premiata al Master Gala di Roma

Per lei un 2015 da record nel campo dell’atletica leggera

Mimma Moroni

Il suo è stato un 2015 da incorniciare e per Maria Costanza Moroni è arrivato il riconoscimento della Fidal. L’atleta di Roasio tesserata per la società Gse Zegna a Roma, nella prestigiosa cornice del Circolo del Tennis al Foro Italico, ha presto parte al Master Gala 2015, evento speciale organizzato dalla Fidal e dedicato a tutti coloro che hanno portato in alto il tricolore nelle manifestazioni internazionali, con ben 76 podi ai Mondiali di Lione e altri 4 ai mondiali di corsa in montagna.
Tra i premiati anche Maria Costanza Moroni, classe 1969 e portacolori dello Zegna, vincitrice di ben 4 medaglie a Lione nella categoria W45: oro nel salto in lungo con 5,61m (MPI ad 1 solo cm dal primato mondiale), 80hs con 12.01 (MPI), 4×400 (record mondiale sfiorato) e argento con la 4×100 (50.92 MPI).

Articolo tratto da: www.Notizia Oggi.net


 

06/12/2015  Torino

VI edizione “ROYAL HALF MARATHON” VINCONO SEBASTIANO SICCARDI E SARA VASONE

SebastianoSiccardi SaraVasone

 

Sebastiano Siccardi (Atletica Run Finale Ligure) e Sara Vasone (G.S. Murialdo) hanno vinto la sesta edizione della “Royal Half Marathon”, corsa podistica organizzata dal Giro d’Italia Run con partenza e arrivo in Lungo Po Diaz, nei pressi del monumento a Garibaldi, a pochissimi metri dalla centralissima Piazza Vittorio Veneto. Il ligure Siccardi, primo in 1h18’35” ha realizzato il suo primato personale sulla distanza. “Questa notte, alle 2, ero ancora in discoteca, ma senza bere alcolici” ha detto il vincitore, che domani festeggerà il suo 28esimo compleanno. Siccardi si è iscritto su suggerimento di un suo compagno di squadra che aveva già corso la Royal Half Marathon. “Il percorso è davvero fantastico, il mio compagno non si sbagliava – ha confermato il podista dell’Atletica Run Finale Ligure -. Il prossimo anno tornerò sicuramente”. Al secondo posto, il più giovane della compagnia, Marco Gelatti, classe 1997, giunto al traguardo con un minuto di ritardo (1h19’56”) ha dovuto abdicare a favore di Diego Naronte (Cral Reale Mutua Assicurazioni, 1h20’14”), perché sprovvisto di tessera Fidal, terzo posto per Roman Hollosi (Cedas Fiat, 1h21’46”). Buona la prima anche per Sara Vasone che, fermato il cronometro dopo 1h32’12”, ha ringraziato un gruppetto di atleti che si sono improvvisati nel ruolo di “gabbiani”, aiutandola a superare i momenti di crisi e trascinandola vittoriosa sul traguardo. Secondo posto per Silvana Pecollo (G.S. Roata Chiusani, 1h34’38”), terza Elena Graziano (1h35’00”), sopravanzata di due secondi sul traguardo da Sofia Mazur, atleta però esclusa dal podio perché in possesso di Run Card. Ma oggi hanno vinto anche gli uomini e le donne del Giro d’Italia Run che, al termine di una settimana a dir poco difficile per lo sport nelle piazze della nostra città, questa mattina hanno dovuto far fronte a una fitta nebbia che ha richiesto un ulteriore impegno di uomini e mezzi affinché tutto potesse svolgersi in sicurezza. Dopo i traslochi forzati da Piazza Vittorio Veneto, sede della partenza e dell’arrivo delle ultime due edizioni della Royal Half Marathon – provvedimento comunicato in via definitiva soltanto venerdì 4 dicembre, a poche ore dal via della corsa -, la “compagnia dei miracoli” è riuscita a mettere in piedi un’edizione comunque apprezzata dai concorrenti che, va detto, hanno subìto un brusco calo rispetto alle ultime edizioni caratterizzate da quasi 2.000 iscritti al via. Un grazie da parte degli organizzatori soprattutto agli sponsor in particolare a Monge, azienda leader del settore pet food, “Title name” di entrambe le prove che si tengono sul tracciato breve della Royal Half Marathon, unico evento cittadino che da spazio anche ai nostri piccoli amici a 4 zampe e alla MC Donald’s che ha distribuito gratuitamente acqua e frutta fresca monoporzione a tutti gli intervenuti.

Per la cronaca, nella Monge Run, primo posto assoluto per una donna, Giulia Zappacosta, più rapida del terzetto da podio della categoria maschile composto da Luigi D’Auria – figlio d’arte di Donato, atleta di livello nazionale – seguito da Marco Benini e dal romeno Dumitru Hritcanu. Il secondo posto della corsa rosa è andato a un’altra Giulia, Palladino, terza piazza per Valeria Massa. Nella corsa a sei zampe, la Monge Pet Race riservata ai podisti con i propri cani al guinzaglio, vittoria di Scott capace di trainare il suo accompagnatore Simone addirittura tra le prime posizioni della Monge Run, secondo posto per Leo e per la sua padrona Silvia, quasi sempre presenti sul podio delle sei edizioni della Monge Pet Race, terzo gradino del podio per Sally e Andrea.

Ufficio Stampa Il Giro d’Italia Run

 

 


0 5 /12/2014 Prato Sesia

Vincono il  Cross del Panaton   la biellese Lara Giardino (Atletica Saluzzo)  e  Kaddour Slimani, Cus Parma

Primi 3 Assoluti

1 SLIMANI Kaddour 1984 SM PR068 C.U.S. PARMA
2 OUYAT Salah 1976 SM35 NO054 ATLETICA PALZOLA
3 ALBERTONE Edmil 1975 SM40 TO001 C.U.S. TORINO

 

cross panatoon 2015 Premiazione Assoluti

 

 

Prime 3 Donne Assolute

Lara Giardino Drelicharz-Joanna ROAD RUNNERS CLUB MILANO Alessia Torello Viera Atletica Stronese

1 GIARDINO Lara 1981 SF CN016 ATLETICA SALUZZO
2 DRELICHARZ Joanna 1977 SF35 MI265 ROAD RUNNERS CLUB MILANO
3 TORELLO VIERA Alessia 1994 PF VC019 ATLETICA STRONESE-ZANI SRL


 

29/11/2015 TRINO

MARATONA CITTA’ DI TRINO-MARATONINA TERRE D’ACQUA TRINO-TRINO CHE CORRE

1300 podisti hanno colorato Trino Vercellese per il trittico di corse previste questa mattina. La Trino che corre sulla distanza dei 7,3 km, la Maratonina e la scommessa del GP Trinese e del GS Torball Club, la regina della strada.
La Maratona! Numeri importanti e l’eterogeneità delle province rappresentate in gara testimonia l’eccellente lavoro di questi anni degli organizzatori.   Articolo completo su: BioCorreddo

Trino 2015. Bio Correndo

Primi tre assoluti.

Maratona Uomini

1 ABATE GABRIELE G.S. OROBIE ita SM35 2:33:42
2 1200 EL JAOUI HICHAM GAU GENOVA ita SM 2:41:10 +7:29
3 153 DALMASSO MASSIMO PODISTICA VALLE GRANA ASSOCIAZ ita SM45 2:44:39 +10:58

Maratona Donne

1 PALAZZINI BARBARA RUN ATHLETIC TEAM A.S.D. ita SF40 2:59:21
2 FIAMMENGO PAOLA CRAL TRASPORTI TORINESI ita SF45 3:13:01 +13:41
3 BENEDETTO CRISTINA ASS. DILET. CANAVESE 2005 ita SF45 3:16:30 +17:10

Mezza Maratona Uomini

1 SBAAI YOUSSEF POD.TRANESE UNIONE INDUSTRIALE ita SM35 1:06:36
2 BELLUSCHI MICHELE DAINI CARATE BRIANZA ita SM 1:06:46 +10
3 SLIMANI BENAZZOUZ C.U.S. PARMA ita SM40 1:09:32 +2:57

Mezza Maratona Donne

1 EL KANNOUSSI MINA ATLETICA SALUZZO ita SF 1:21:48
2 2 CAROBBIO NIVES RUNNERS BERGAMO ita SF45 1:22:51 +1:04
3 3 BERGAGLIO ILARIA G.P. SOLVAY ita SF 1:25:27 +3:39

Trino che Corre Uomini

1 BOUAMER OMAR POLISPORTIVA SANT’ORSO AOSTA ita SM 0:22:06
2 CONTRAN UMBERTO ATLETICA FUTURA A.S.D. ita PM 0:22:19 +13
3 DASSETTO MARCO GRUPPO SPORTIVI CHIVASSESI ita SM35 0:22:28 +22

Trino che Corre Done

1 GIARDA LORETTA ATL. CENTO TORRI PAVIA ita SF40 33 0:27:19
2 MERLO BARBARA G.S. SPLENDOR COSSATO ita SF 48 0:28:25 +1:06
3 URSILLO LAURA DELTA SPEDIZIONI ita TF 53 0:28:54 +1:35

 


 

29/11/2015 – Firenze Marathon successo Etiope, un’azzurra sul podio

Presente alla manifestazione anche atleti biellesi di diverse societa’ vedi foto.

Alcuni dei tanti atleti biellesi a Firenze per la Maratona. biellaedintorni anche a Firenze

 

 

Firenze%20Marathon%20primo%20uomo%202015 
Firenze Marathon successo Etiope, un’azzurra sul podio

Il podio maschile della Firenze Marathon 2015 parla tre lingue diverse. A chiudere primo in piazza Santa Croce col tempo di 2 ore 09’55” (lo stesso identico dello scorso anno e che rappresenta il quarto tempo più veloce di sempre nella storia della manifestazione) è stato l’etiope Tujuba Beyu Megersa, classe 87, all’esordio in maratona ma accreditato alla vigilia di un tempo in mezza maratona sotto l‘ora. E’ la nona volta in trentadue edizioni che l’Etiopia entra nell’albo d’oro della Firenze Marathon.Al secondo posto il keniano John Kipkorir Komen, uno dei favoriti della vigilia, in 2h11’58” davanti al marocchino Lhoussaine Oukhrid tesserato per l’Atletica Palzola che ha terminato in 2h12’04” dopo una progressione vincente soprattutto nel finale. Quarto il primo degli europei, il norvegese Sondre Nordstad Moen in 2h 12’54”.Primo italiano è stato René Cuneaz in 2h15’49” del Cus Pro Patria Milano, settimo in 2h15’49”.Primo degli atleti tesserati per società toscane, Juri Picchi, tesserato per l’Atletica Vinci, 27esimo assoluto in 2:36’21”.
Tra le donne ha vinto la keniana Priscah Jepleting Cherono in 2 ore 31’34”, nono tempo di sempre alla Firenze Marathon, davanti alla connazionale Lydia Ruto Jerotich che ha chiuso in 2 ore 34’27”, mentre torna sul podio un’italiana grazie al tempo di 2 ore e 36’00” fatto da Emma Quaglia, come non accadeva dal 2011 quando toccò alla fiorentina Gloria Marconi andare in premiazione. Quarta la prima delle atlete tesserate per società toscane, la ruandese dell’Atletica 2005, Claudette Mukasakindi.Quinta ancora un ‘italiana, l’esordiente sulla Giovanna Epis della Forestale in 2 ore 39’28”

Nella gara riservata ai diversamente abili – handbikes – Trofeo Giuliano Vignozzi, vittoria per Mauro Cratassa in 1h11’39” davanti a Christian Giagnoni (1h15’47”) e terzo Roland Ruepp in 1h15’49”.
GINKY FAMILY RUNAlle 9.45 da Piazza Santa Croce è partita la Ginky Family Run di un chilometro e mezzo tutto nelle vie del centro storico di Firenze, con arrivo nella stessa piazza, con circa 2000 tra ragazzi e adulti al via. Primo classificato fra i ragazzi Simone Minniti nato nel 01, tesserato per l’Atletica Firenze Marathon. Prima fa le ragazze Sofia Dettori, nata nel ’99 , tesserata per l’Atletica Sestese Femminile. Presenti al via il sindaco di Firenze Dario Nardella e la vicesindaca Cristina Giachi. Subito dopo la gara i partecipanti e gli accompagnatori si sono portati in tribuna per assistere all’arrivo della maratona.

La gara Firenze Marathon 2015 era iniziata con un minuto di silenzio per le vittime dei terroristi di tutto il mondo, un momento molto toccante, un silenzio assoluto, poi l’applauso degli oltre 10mila partenti della Firenze Marathon, che hanno reso grande questa giornata, e del pubblico presente sui viali ad attendere lo start. Clima perfetto per correre, 4 gradi, e una competizione che si è rivelata davvero entusiasmante. Sono partiti effettivamente 8670 atleti, rispetto ai 10040 che erano gli iscritti, A dare il via il sindaco di Firenze Dario Nardella e l’assessore allo sport del Comune di Firenze Andrea Vannucci, che ha poi seguito la gara sulla moto del direttore tecnico di Firenze Maratho, Fulvio Massini.

Ad accogliere gli atleti all’arrivo e ad effettuare le premiazioni oltre a Giancarlo Romiti, presidente del Comitato organizzatore, lo stesso sindaco Nardella, il presidente del Comitato regionale toscano della Federatletica, Alessio Piscini, il presidente del Consiglio regionale e delegato provinciale del Coni Eugenio Giani.

www.runners-tv.it

 


 

Quattro medaglie d'oro (100 metri, salto in lungo, triathlon con record del mondo e staffetta 4x100), una d'argento quello che ha fatto Nicole Orlando

Quattro medaglie d’oro (100 metri, salto in lungo, triathlon con record del mondo e staffetta 4×100), una d’argento: quello che ha fatto Nicole Orlando ai campionati mondiali per atleti con sindrome di Down di Bloemfontein in Sudafrica è degno di Usain Bolt o Carl Lewis. Ma lei è biellese e ce la teniamo stretta.
Bentornata a casa, campionessa

Foto e articolo di : Città di Biella


 

22/11/ 2015. Pettinengo ( BI )

Notizie e commenti su  : BiellaCronaca

CLASSIFICHE 2 IL BALCONE DEL BIELLESE TRAIL 

22 - 11 2015. Trail Pettinengo Podio km.8 22 - 11 2015. Trail Pettinengo Podio km.8.

I vincitori del trail corto sono : Alessandro Mello Rella e  Elisa Travaglini

22 - 11 2015. Trail Pettinengo Podio km.21 22 - 11 2015. Trail Pettinengo km21. Katarzyna Kuzminska (Atletica Canavesana)

I vincitori del trail lungo sono : Enzo Mersi e  Katarzyna Kuzminska

Chiude col Botto la lunga stagione organizzativa di Gruppo Amici Corsa e Biella Sport Promotion.
Una splendida giornata di sole ha fatto da cornice alla 2^ edizione del Balcone del Biellese Trail a Pettinengo, Gran Premio EUROMETALLICA e PANIFICIO PATTI , Trofei Microtech e Tessituta Delpiano che ha visto un numero Record di presenza con in gara sulle 2 distante 442 atleti , un 50% in più della edizione dello scorso anno
Un edizione riuscitissima sotto tutti glia aspetti con la natura che ha regalato uno scenario incantevole e con la società organizzatrice al 9° impegno stagionale e che in questa occasione si è avvalsa della collaborazione dell’AS Pettinengo e la Pro Loco di Pettinengo e il patrocinio del Comune
Nella 8 Km si è imposto agevolmente Alessandro Mello Rella (Ugb) davanti a Marco Vacchini (Atl.Serenissima) e a Salvatore Saia (AS Gaglianico 1974).
Al femminile vince per i colori della società organizzatrice Elisa Travaglini (Gac Pettinengo) davanti a Rosetta La Delfa (AS Gaglianico 1974)e a Lavinia Mello Rella (Biella Running).
Senza storie le 2 prova sui 21 Km dove si confermano ai vertici , ripetendo la vittoria 2014 Enzo Mersi (Atletica Monterosa) e Katarzyna Kuzminska (Atletica Canavesana).
Il biellese grande specialista della montagna e dei trail , Enzo Mersi (Atletica Monterosa) a lasciato a debita distanza Maurizio Fenaroli (GS Ermenegildo Zegna) con il quale aveva chiuso appaiato la scorsa edizione, il bronzo è andato allo “stradaiolo Francesco Biano ( Atletica Palzola).
Solitaria anche la cavalcata nella prova femminile femminile per la polacca di Torino Katarzyna Kuzminska (Atletica Canavesana) che ha preceduto nettamente Barbara Cravello (ASD Trail Running e Carla Corti (Alpstation Treal Team)
Grande festa finale nello spirito Trail , con polenta e salciccia per tutti e un mega ristoro a Km zero tutto made in Biella nello stile GAC Pettinengo con gli apprezzati prodotti Botalla Formaggi, Menabrea, Lauretana e Panificio Patti.
Per lo staff organizzativo si è chiusa domenica una lunga stagione di Successi,
e di primati di presenze ,s i ripartirà il 20 marzo 2016 quando si correrà la 36^Biella Piedicavallo, ma tanti saranno gli appuntamenti che rispecchieranno il programma 2015 con Maratonina di Biella e Corri Contro l’Emarginazione che si correranno in abbinata Sabato 11 Giugno , la Biella Oropa il 30 Luglio il doppio appuntamento internazionale Biella /Pettinengo nel weel end del 15 e 16 ottobre mentre il Balcone del Biellese tornerà il 20 Novembre.
Anticipa invece il Trail di Ronco Bielllese, lo “Spring Brick” si correra lunedì 25 Aprile.

 


20-11-2015
Quattro biellesi al raduno regionale del mezzofondo

Sono Noemi Velatta, Valery Costa, Majdouline Saoud e Alessandro Farina

Quattro-biellesi-al-raduno-regionale-del-mezzofondo-564f05a99f85e2 RADUNO MEZZOFONDO SABATO 21 NOVEMBRE. Ecco qualche foto della giornata al campo sportivo del CUS Torino di via Panetti grazie ASD Atletica Canavesana

Noemi Velatta

Quattro giovani promesse biellesi sono state convocate per il raduno regionale di piemontese riservato agli atleti del Mezzofondo, categoria Cadetti e Cadette, che si terra’ sabato all’impianto del Cus Torino in via Panetti a Torino.

Tra i 47 selezionati figurano le cadette Majdouline Saoud (Atl. Gaglianico), Noemi Velatta (Atl. Gaglianico), Valery Costa (Stronese) e il cadetto Alessandro Farina (Atl. Gaglianico). Con loro a Torino anche Chiara Copelli e Nohaila Chari dell’Atletica Santhià.

In collaborazione con: www.biellacronaca.it


 

15/11/2015 (IMPERIA)

EL MEHDIE MAAMARI E ORNELLA FERRARA VINCONO LA 5^ OLIOLIVARUN 2015

 

5° Edizione oliolivarun - 2015 Imperia 5° edizione OLIOLIVARUN 2015 Imperia

Per le Foto si ringrazia: www.imperiapost.it

 

È stata una festa di sport e valorizzazione dei prodotti tipici del territorio ligure, la 5^ OliOlivaRun, che si è svolta ad Imperia, domenica 15 novembre. L’idea di questa 10km agonistica, a cui si sono aggiunte la HappyFamily Run non competitiva di 5km e la Baby Run, è dell’ecclettico general manager dell’evento, William Stua, presidente del Club Marathon Imperia. I numeri dei partecipanti, gli hanno dato ragione, ancora una volta, visto che, il suggestivo tracciato è stato invaso dai numerosi podisti. “Una partecipazione – afferma Stua – che ci onora enormemente e ci sprona a fare sempre meglio. Il gemellaggio, confermato anche quest’anno, con “U giro de Natale”, che si terrà il prossimo 13 dicembre, nel Principato di Monaco, ci ha permesso di avere una consistente presenza di runner francesi”.

Sul piano prettamente agonistico, gli atleti sono riusciti ad infiammare il folto pubblico accorso sul molo.

Nella prova maschile è stata avvincente la sfida tra Marocco, Kenia, Italia. Alla fine la spuntata il marocchino El Mehdi Maamari (31’04’’75) sul keniano, Mike Njuguna (31’09’’87). Terzo gradino del podio per l’altro marocchino Mohammed El Mounim (31’16’’03). Quarto posto assoluto e primo italiano, Carlo Pogliani (31’25’’16)
Terzo e primo italiano, Andrea Ghia (33:05,4).
Hanno anche ben figurato Matteo Pezzana (5°), Alessandro Pisani A. ATLETICA CANDELLO (7°) e Michele Chiefari (8°).

La gara femminile non ha riservato sorprese, con la vittoria della favorita della vigilia, Ornella Ferrara (36’49’’). Secondo posto per Maria Stella Petter (37’53’’). Terza piazza per Federica Basso (39’19’’).

CLASSIFICHE
Giovanni Certomà – Uff. Stampa

 

 

 


 

Speciale Verona 

“Road to Verona 2015”: in 83 con BiellaRunning domenica alla maratona scaligera

 

I partecipanti al programma “Road to Verona 2015” by Biella Running

 

 

Primi tre atleti Biellesi alla Maratona di Verona 2015

1° FERUGLIO DENIS. A.S.GAGLIANICO 1974 / 2°FANTIN DANIELE. BIELLA RUNNING / 3° VALZ COMINET CARLO. BIELLA RUNNING

 

1° Giardino Lara. Atletica Saluzzo  / 2° Borri Tiziana. BIELLA RUNNING  /° 3 Valsecchi Barbara. BIELLA RUNNING

Giardino Lara 6° posto alla Maratona di Verona

 

 

 

  2^ Cangrande Half Marathon

Primi 3 atleti Biellesi nella Mezza Maratona

1° GHIARDO MARCO. BIELLA RUNNING
2° BIOLCATI RINALDI MATTEO.BIELLA RUNNING
3° RAVETTI MARCO BIELLA RUNNING

Donne:

1° MELLO RELLA LAVINIA BIELLA RUNNING
2° DI GIOIA SABINA BIELLA RUNNING
3° BORRI GRAZIA GRUPPO AMICI CORSA Pettinengo

 

 

 

“Road to Verona 2015”: concluso nella maratona scaligera il programma di BiellaRunning

All’ombra dell’Arena di Verona nella splendida Piazza Bra, dove era posto il traguardo della XIV Veronamarathon (edizione record con ben 6300 iscritti tra maratona e Cangrande Half Marathon), si è concluso il programma proposto da BiellaRunning “Road to Verona 2015”, che ha portato ieri mattina nella città scaligera 83 runner biellesi (70 impegnati nella maratona e 13 nella mezza) che hanno così finalizzato il progetto creato dalla società biellese con il supporto dei tecnici Andrea Bello e Clelia Zola.

Il miglior risultato lo ha raccolto Lara Giardino (Atletica Saluzzo) 6ª nella classifica femminile e 113ª assoluta in 2h57’12” seguita da Denis Feruglio (A.S. Gaglianico 1974) 179° in 3h01’48” e Daniele Fantin (Biella Running) 191° in 3h03’01”.

Il programma, a cui hanno partecipato atleti di diverse società sportive biellesi (Biella Running la più numerosa con 42 atleti e poi As Gaglianico 74, Gsa Pollone, La Vetta, Gs Zegna Trivero, At. Candelo, Pietro Micca, Pod. Vigliano e Splendor Cossato), è durato tre mesi ed ha tenere le fila organizzative come nelle precedenti edizioni c’è stato il dirigente di Biella Running Paolo Vialardi: <<Sono molto felice e soddisfatto – dice Paolo -, è stato un cammino lungo questo ‪‎”Road to Verona”, ma alla fine abbiamo raccolto delle ottime performance. Lo scorso anno a Firenze era andata bene ma non mi aveva soddisfatto del tutto per le prestazioni, a parte alcuni risultati eccellenti, e alcune pecche organizzative. Questa a Verona invece é stata una bella trasferta sotto tutti i punti di vista che nella sua semplicità mi porterò dietro per tanto tempo. Ringraziamento speciale ai tecnici Andrea Bello e Clelia Zola e a Paolo Carnazzi per il supporto organizzativo>>.

Di seguito i migliori piazzamenti dei biellesi. Maratona Uomini: Denis Feruglio (A.S. Gaglianico 1974) 179° in 3h01’48”; Daniele Fantin (Biella Running) 191° in 3h03’01”; Carlo Valz Cominet (Biella Running) 207° in 3h04’20”. Maratona Donne: Lara Giardino (Atletica Saluzzo) 113ª in 2h57’12”; Tiziana Borri (Biella Running) 1073ª in 3h37’58”; Barbara Valsecchi (Biella Running) 1185ª in 3h40’34”. Half marathon Uomini: Marco Ghiardo (Biella Running) 43° in 1h20’52”; Matteo Biolcati Rinaldi (Biella Running) 57° in 1h22’20”; Marco Ravetti (Biella Running) 87° in 1h23’55”. Half marathon Donne: Lavinia Mello Rella (Biella Running) 1632ª in 1h56’16”; Sabina Di Gioia (Biella Running) 1727ª in 1h57’50”; Grazia Borri (Gruppo Amici Corsa Pettinengo) 2300ª in 2h09’39”.

 

Roberto Lanza


15 / 11 / 2015. Mongrando ( Biella )

 

15 .11. 2015 3° edizione Mongrando in Alto

Ottima affluenza di atleti per la classica gara Mongrando in Alto di km5,6  circa 135 i partenti per la 3° edizione dedicata a Luisella e Fabrizio. I primi arrivati sono:

Policarpo Crisci arrivato insieme a Valentino Osiliero   Terzo Simone Borri

Per le donne:

Elisa travaglini
Gabriella Boi
Daniela Ramella

 


Domenica 08 / 11 /2015. Ravenna 

Maratona Internazionale di Ravenna: Dario Santoro (Atletica Potenza Picena) 2:24.25 – Catherine Bertone (Atletica Sandro Calvesi) 2:39.19

Dario Santoro (Atletica Potenza Picena) 224.25 - Catherine Bertone (Atletica Sandro Calvesi) 239.19

Grazie agli amici di : Indaco Athletics


 

Domenica 08 / 11 /2015 Controguerra ( TE )

Aberto emarginazione 2014

Alberto Mosca by biellaedintorni.it

Controguerra 19° edizione Corsa Internazionale di San Martino

Ottime notizie arrivano da controguerra il biellese Alberto Mosca  00:48:53  (ATLETICA PALZOLA)  si classifica nella gara di 15km in 7 posizione assoluta e 3 degli italiani.

 


Sabato 07/11/2015. Vaprio D’Agogna 

Partenza oltre alle aspettative per il poker del cross novarese.

Classifica 1° gara del Poker 

Una giornata splendida ha salutato la 1° Tappa del “poker del cross del novarese” 270 concorrenti ( di cui 153 ISCRITTI POKER ) si sono dati battaglia nelle gare..tra gli uomini vince Una giornata splendida ha salutato la 1° Tappa del “poker del cross del novarese” 270 concorrenti ( di cui 153 ISCRITTI POKER ) si sono dati battaglia nelle gare..tra gli uomini vince Fabio De Angeli davanti a Fathi Yassine e Salah Ouyat tra le donne Melissa Ragonesi ha la meglio su Cinzia Lischetti e Lorella Atzeni davanti a Fathi Yassine e Salah Ouyat tra le donne Melissa Ragonesi ha la meglio su Cinzia Lischetti e Lorella Atzeni

Nelle foto i  vincitori della 1° gara del poker.

1 prova del Poker Fabio De Angeli e Melissa Ragonesi

 


 

Domenica 1 novembre 2015 Biella ( Piazzo  )

Vincono la 8° edizione tra Piazzo e Bellone : Edoardo Mello Rella e Antonella manfrinato, circa 210 partecipanti.

Paertenza 8° edizione Piazzo e Bellone 2015

8° edizione tra Piazzo e Bellone Edoardo Mello Rella  Vincono la 8° edizione tra Piazzo e Bellone Antonella manfrinato

 

Premio a squadre a Gaglianico 74 davanti a podistica Vigliano e Candelo

Maschile

Edoardo Mello Rella 2344
Massimo Pasqual Cucco 2514
Policarpo Crisci 2524

 

Femminile

Antonella manfrinato 3018
Selena Bernardi 3105
Rosetta La delfa 3116

C. M .B

 

 

 


Domenica 1 novembre 2015

Per Articolo completo vai su: deandreafausto.blogspot.it
Ancora Andrea Seppi protagonista. A lui la 30^ Camminata di San Carlo. Laura Costa tra le donne

2° Diego Picollo e 3° Alessandro Pisani

Uomini
1° Andrea Seppi, Cuspo, 33’20”
2° Diego Picollo, Maratoneti Genovesi,33’29”
3° Alessandro Pisani, Atletica Candelo, 33’53”
4° Matteo Volpi, GP Solvay, 35’31”
5° Giorgio Costa,Cuspo, 36’40”
Donne
1^ Laura Costa, Cuspo, 42’10”
2^ Marita Cairo, GP Cartotecnica, 42’34”
3^ Sandra Belletti, Brancaleone Asti, 44’53”
4^ Annalisa Fagnoni, Sai Frecce Bianche, 45’20”
5^ Simona Banfo, Atletica Candelo, 45’30

 


25/10/2015 .Venezia

Bona Francesco - by www.biellaedintorni.it

Francesco Bona torna a correre la distanza regina dei 42km e ne esce con un buon settimo posto. Alla 30ma Venicemarathon il biellese dell’Aeronautica Militare conduce una gara molto accorta e chiude la sua fatica in 2:19’03”, terzo fra gli italiani.
“Le sensazioni sono state buone sia in gara che dopo – commenta Bona – e questa è la cosa più importante. Cercavo un risultato più brillante dal punto di vista cronometrico ma si sa, Venezia è una maratona piuttosto impegnativa, dove non è facile rincorrere il tempo. Ci riproveremo fra qualche mese”.
Sul podio di Venezia una tripletta africana con Julius Rotich incoronato vincitore in 2:11’08”, quarta piazza per Domenico Ricatti in 2:15’28”, compagno di squadra di Bona e primo degli italiani.
Ora Francesco Bona si concederà una decina di giorni di scarico durante i quali si dedicherà anche alla piccola Martina, nata appena un mese fa. “Dopodiché programmeremo la stagione invernale e inizieremo a pensare a una maratona in primavera”.

 

 

Monica Freguglia


25/10/2015 – MILANO

TROFEO MONTESTELLA

Pisani Alessandro e Banfo Simona

Ottimo piazzamento per gli atleti biellesi della societa’ del Candelo al trofeo Monte Stella.

PISANI ALESSANDRO A.ATL. CANDELO SM35 Secondo di categoria e 14 assoluto chiude in 0:33:21

BANFO SIMONA A.ATL. CANDELO SF40 Quarta di categoria, 33 class donne e 428 posto generale 0:44:44

 


 

  Domenica 25 Ottobre 2015    Verrone.

Pasqual Cucco e Menonna i piu’ veloci.. entrambi del Candelo.

Nella mattinata di domenica si e corsa la 4° edizione Percorso Natura nel Parco delle Baragge di Verrone,

circa 160 adulti e 20 bambini dopo ristoro  e premi a sorteggio .

4° Edizione Percorso Natura nel Parco delle Baragge di Verrone1° Pasqul Cucco 4° Edizione Percorso Natura nel Parco delle Baragge di Verrone1° Menonna 4° Edizione Percorso Natura nel Parco delle Baragge di Verrone

 

 

 


 

 

18 Ottobre Giro Internazionale di Pettinengo 2015

Cornelius Kiprut Kangogo e Alemitu Hawi Amara nell’albo d’oro di Pettinengo 2015
La 45ª edizione va in archivio con un grande successo di pubblico e partecipazione

Clssifiche su:  my sdam

Arrivo Top Maschile  Prima Top Femminile

Il fascino del Giro di Pettinengo è senza tempo: questa mattina la 45ª edizione è stata affrontata con un entusiasmo contagioso sia dai più piccoli cuccioli, simpaticamente ancora scoordinati nella loro corsa, sia dai più grandi, quegli atleti “Top” che con i loro possenti muscoli hanno calcato circuiti e piste di valenza mondiale. In mezzo tutte le categorie giovanili e le master per un totale di oltre 700 runners presenti al via sul quel fazzoletto di asfalto che rende protagonista per un giorno questo piccolo centro di 1500 anime incastonato nelle Prealpi Biellesi.
Un freddo fin troppo pungente per il mese di ottobre ha accolto fin dalle 8 gli iscritti a Villa Piazzo di Pettinengo, quartier generale del “capitano” Claudio Piana, mente e cuore della manifestazione, supportato dai fantastici cento volontari di Biella Sport Promotion e Gruppo Amici Corsa Pettinengo, oltre che della Pro Loco di Pettinengo e dell’Aib Corpo Volontari Antincendi Boschivi Piemonte di Biella.
Iniziamo con i meno giovani, ovvero quel movimento Master che è il cuore del podismo locale e, in questo caso, non solo: tanti infatti gli atleti da fuori provincia e fuori regione che hanno voluto provare le durissime salite dei 6 chilometri e mezzo del percorso loro riservato.
A chiudere al primo posto è stato il master 35 Nicola Grieco (Asd Borgaretto 75) al traguardo in 22’58” con una manciata di metri di vantaggio sul biellese stessa categoria Alessandro Pisani (Atl. Candelo) giunto esattamente 10 secondi dopo. Al terzo posto il master 40 Massimo Dellaferrera (Brancaleone Asti) in 23’49”: 136 gli atleti classificati con menzione speciale per Renzo Bello, classe 1931, il più “diversamente giovane” a tagliare il traguardo.

Partenza Top Femminile

 

Con i master hanno gareggiato sulla stessa distanza in contemporanea gli Allievi e non possiamo che inchinarci alla grazia di Sergiy Polikarpenko, giovane portacolori dell’Atletica Piemonte e, in questa occasione, della rappresentativa provinciale torinese. Ha tagliato per primo il traguardo acclamato dal pubblico presente in 21’27”, bissando il successo dello scorso anno: un minuti e due secondi il divario su Enrico oddone (Atl. Giò 22 Rivera, 22’29”) seguito a 6 secondi da Francesco Breusa (rappresentativa di Torino) che ha vinto la volatona finale con il compagno di squadra Pietro Arese. Sono stati complessivamente 44 gli atleti classificati in questa categoria, numero più alto da vent’anni a questa parte: un bel segnale.
Passiamo al gentile sesso per segnalare la presenza di 95 runners, tutte raggruppate in un’unica “batteria” per 4 chilometri di gara con la possibilità, dunque, per le Master, le Allieve e le Juniores di provare la gioia di gareggiare insieme ad atlete con passato e presente di livello internazionale.
Tra le 26 Allieve al traguardo successo della campionessa italiana Valentina Gemetto, portacolori dell’Atletica Saluzzo e della rappresentativa di Cuneo: 14’21” il suo tempo con 4 secondi di vantaggio sulla torinese Michela Cesarò (Cus) e 15 secondi sulla ceca Barbara Styblova.
Nove le Juniores dove si registra il successo della ceca Katerina Divisova (14’04”) davanti ad Alice Dibenedetto (Atl. Canavesana) e a Martina Moglia (Cus Torino).
Cinque le Promesse, categoria che vede nell’ordine in classifica
Laura Dalla Montà (Valsugana Trentino, 14’16”), Lisa Migliorini (Runner Team Volpiano, 14’51”) e Giulia Aprile (Esercito Italiano, 14’54”).
Tra le 42 master la più veloce a tagliare il traguardo è stata Flavia Boglione (Atl. Saluzzo, SM35) in 14’43” davanti a Maria Laura Fornelli (Pod. Valle Varaita, SM40, 15’18”) e a Cinzia Lischetti (Marathon Max, SF35, 15’54”). E qui la menzione alla più “giovane dentro” è per Fiorella Bonnin (Atl. Valpellice) categoria SF65.
E ora veniamo al primo piatto forte di giornata, ovvero le top runner: l’annunciata sfida Etiopia-Kenya è andata in scena come da copione. Alemitu Hawi Amara, vice campionessa del mondo Junior sui 5000 nel 2014 va a prendersi la vittoria che le era sfuggita lo scorso anno per mano di Stacy Jeokemoi Ndiwa: l’etiope si migliora di 3 secondi e chiude in solitaria in 12’41”, precedendo di 17 secondi la kenyana Carolyne Jepkosgei, debuttante in Italia. Sul terzo gradino del podio spunta il nome caldo di questo week-end, ovvero quello di Kristina Maki, vincitrice il giorno prima al Circuito di Biella: la ceca termina in 13’03” e toglie la soddisfazione del podio all’azzurra Federica Dal Ri (Esercito) arrivata con 4 secondi di ritardo. A seguire la seconda kenyana Caroline Cherono, l’azzurra della Forestale Silvia La Barbera, Sara Brogiato dell’Aeronautica e, all’8° posto, Valentina Costanza al traguardo in 13’26”, unica biellese tra le top al via dopo la defezione dell’ultim’ora di Valeria Roffino, fermata da un problema fisico.
Aggiorniamo l’albo d’oro delle nazioni e vediamo l’Etiopia con 8 vittorie, seguita dal Kenya con 7: il dominio dei due stati del corno d’Africa è totale dal 2000 in poi con le sole eccezioni del 2006 quando vinse l’ugandese Docus Inzikuru e del 2007 che vide sul gradino più alto del podio l’olandese Lornah Kiplagat, kenyana di nascita a sancire la supremazia ormai netta a Pettinengo del continente africano. L’ultima vittoria europea è anche l’ultima italiana con Sabrina Varrone nel 1998: sono 18 quelle azzurre su 45 edizioni, ma erano tempi in cui l’Africa ancora non frequentava questa gara.
Resiste anche il record sulla distanza che è della marocchina Zhara Ouaziz che nel 1999 corse in 12’15”.
Chiudiamo con la gara top maschile, oggi con finale thrilling: 42 i protagonisti al via sui 10 chilometri del percorso. Tra loro 11 juniores e 8 promesse.
Al via non si può che scommettere sull’Africa, ma quale sarà la nazione vincitrice non è facilmente pronosticabile: 5 kenyani, 3 eritrei, 1 etiope e 1 ugandese si fanno spazio in prima linea sotto l’arco di partenza. Al loro fianco cercano una buona posizione i gemelli Dematteis, Chevrier e Baldaccini ovvero i 4 eroi della nazionale italiana di corsa in montagna, freschi campioni del mondo e acclamati dalla folla, nonchè l’ucraino Matviychuk e il valsesiano Italo Quazzola che qualche maglia azzurra l’ha già collezionata.
Pronti via e si capisce che la lotta sarà apertissima e non così scontata a favore dell’etiope Muktar Edris Awel, atleta che nell’ultimo anno ha vinto di tutto, dalla 5 Mulini al bronzo mondiale di Cross e che è il campione in carica a Pettinengo. Dopo quasi 10 km di passione l’etiope arriva appaiato all’ultima curva con il kenyano Cornelius Kiprut Kangogo. Gli ultimi 150 metri sono un lungo duello a velocità folle con qualche manata da ambo le parti: vince per cinque centimetri, forse meno, Kangogo con tempo fissato in 26’35” per entrambi, prestazione che va ad affiancarsi a quella di Moses Mosop al 7° posto della classifica all-time, terza tra quelle degli ultimi 15 anni.
Il terzo gradino è ancora kenyano con Robert Cheruiyot Kaptingei a passare il traguardo dopo 27’01”. Vasyl Matviychuk, ucraino da tempo in Italia, oggi tesserato Atletica Palzola è il primo europeo (9° in 28’19”), mentre il Italo Quazzola si prende la soddisfazione del primo posto tra gli italiani chiudendo 10° in 28’20”, seguito dai quattro azzurri, nell’ordine Alex Baldaccini, Martin Dematteis, Bernard Dematteis e Xavier Chevrier.
Nell’Albo d’oro per nazioni il Kenya sale a quota 17 con un vantaggio abissale sull’Etiopia (5), superando anche l’Italia ferma dal 1994 a quota 16.
Il Trofeo delle Province giovanili che premiava con assegno i primi 6 Comitati Provinciali è andato a Torino davanti a Cuneo e Brescia.
Il Trofeo si Società Giovanile , il Memorial Meggiorin Ruru se l’è aggiudicato l’Atl.Alessandria mentre la Società al primo posto tra le numerose è risultato il Borgaretto

 

Squadra Italiana Montagna

Finisce così la parte agonistica di Pettinengo 2015. A seguire ristoro, pranzo gratis per tutti e premiazioni a Villa Piazzo per chiudere in bellezza la giornata.
Il ringraziamento da parte dell’organizzazione è a tutti i partecipanti, ai già citati fondamentali volontari, ai giudici di gara, nonchè al pubblico che con passione segue ogni anno la manifestazione. E poi gli sponsor, senza i quali tutto ciò non sarebbe possibile: Regione Piemonte, Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, Diadora, Lauretana, Botalla Formaggi, Panificio Patti, Eurometallica, Microtech, Edispe Incip, Costruzioni Bonandini, Menabrea, Serramenti Biellesi e Tessitura Delpiano, con l’auspicio di averli ancora con noi, magari affiancati da altri nuovi amici.
Ora un po’ di meritato riposo per lo staff organizzativo poi ultima fatica della stagione il 22 novembre con la seconda edizione del “Balcone del Biellelse Trail” le iscrizioni sono già aperte su www.biellasport.net
Ufficio stampa

 

18 Ottobre 2015.Verbania

Benazzouz Slimani e Elina Junnila si aggiudicano la 5a Lago Maggiore Marathon

Un timido sole e temperatura di 12 gradi, vento assente, le migliori condizioni climatiche per i partecipanti della 5a SPORTWAY Lago Maggiore Marathon che si è svolta questa mattina con partenza ed arrivo a Verbania.
Tre le distanze previste oltre alla staffetta 21k+21km, nella maratona è netta la vittoria del marocchino favorito della vigilia, anche se ormai italianissimo, Benazzouz Slimani (CUS Parma) che chiude la gara in 2h24’20” e fa il bis dopo il successo del 2012. Secondo posto per l’ultramaratoneta Francesco Milella (AS Quelli della Pineta) in 2h27’14” mentre è terzo Ennio Frassetti (GSD Genzianella) di poco distanziato in 2h28’07”. Kaddour Slimani (CUS Parma), fratello di Benazzouz, italiano dal 2007 per matrimonio e più volte azzurro, termina 4° in 2h43’03” migliorando così la sesta posizione di tre anni fa.
“Non posso che essere felice per la vittoria di oggi – ammette Benazzouz – forse il tempo non è eccezionale ma va bene così anche perché ho corso parecchio solo anche se il secondo, Francesco Milella, era sempre dietro. Sono passato alla mezza maratona in 1h12’29” mentre lui 1h12’46”, poi sono stato molto regolare nella mia corsa correndo nella seconda parte in maniera uguale se non più veloce della prima parte e questo ha fatto la differenza”.
Ancora Slimani: “E’ sempre piacevole tornare su queste strade e su questo lago dove abita mio fratello. Io vivo ad Abano Terme, vicino a Padova, però questo è un posto speciale. Adesso mi preparo per la maratona di Miami a fine gennaio. A gennaio di quest’anno fui secondo, voglio il primo posto anche in quella maratona, la vittoria di oggi mi ha caricato tantissimo, sono molto fiducioso”.
Mentre per gli uomini il Marocco è per la seconda volta in cinque edizioni primo nell’albo d’oro, tra le donne entra la Finlandia grazie a Elina Junnila che vince in 2h54’32” distanziando Simona Giuliani (Azzurra Garbagnate), la vincitrice del 2014 e seconda nel 2013. Quest’anno leggermente più lenta, arriva sulla finish-line in 3h09’18” mentre l’anno passato concluse in 3h05’57”. Sempre comunque a podio, sempre combattiva.
In classifica della maratona anche il Sindaco di Verbania Silvia Marchionini che sceglie la sua città per l’esordio sulla distanza olimpica e chiude al 257° posto in 4h04’44”, all’incirca il tempo che aveva preventivato.
Nella 30km successo per Stefano Velatta (AS Gaglianico 1974) in 1h51’26” mentre tra le donne non delude le aspettative Catherine Bertone (Atl. Sandro Calvesi), l’azzurra che è stata medaglia di bronzo ai mondiali di corsa in montagna lunghe distanze a luglio. Davanti a tirare per tutta la gara, in testa anche nella parte maschile, chiude in 1h52’42” e si classifica anche come seconda assoluta alle spalle del solo Stefano Velatta.

Verbania 2015 Vellata Stefano 1° nella 30km.

Gara minore come distanza ma non certo priva di emozioni la mezzamaratona da 21,097km, in questo caso vittoria per Rocco Macellaro (ASD Caddese) in 1h15’09” e Monica Baccanelli (Atl. Gavardo ’90) in 1h24’21”.

(Fonte: Ufficio Stampa Sport Pro Motion)

 


17 Ottobre . Circuito di Biella 2015

Bis di Goran Nava: fa fuori anche i Kenyani.
La ceca Kristina Maki è la regina
Quasi 600 studenti al via delle staffette scolastiche
Grande successo per la staffetta del fair-play

 

Miglio Biella 2015

 

Il salotto di Biella, piazza Duomo e via Italia, si conferma palcoscenico ideale per la grande Kermesse del Circuito “Città di Biella”, giunto sabato alla 24ª edizione. Nemmeno i lavori di ristrutturazione che renderanno ancor più bella la piazza del Duomo hanno fermato Biella Sport Promotion e Gruppo Amici Pettinengo: qualche comprensibile intralcio per gli appassionati che hanno voluto assistere alla gara nella zona del traguardo, ma nessun problema per i tantissimi atleti che hanno preso parte all’evento fortemente voluto da Claudio Piana e dal suo staff.
Partiamo nel nostro racconto dalle gare Top, ricche di sorprese come accaduto lo scorso anno. Al femminile è l’anno della Repubblica Ceca che piazza 3 atlete ai primi 4 posti. L’etiope Alemitu Hawi Amara decide di dare forfait, forse per concentrarsi esclusivamente su Pettinengo, e lascia così spalancata la porta della vittoria nel Miglio a Kristina Maki che, dopo il 4° posto dell’edizione passata, sale così sul gradino più alto, chiudendo in 4’58″12 con un vantaggio sulla ventenne azzurra Giulia Aprile (Esercito) brava a contenere le altre due cece Petra Vasinova e Moira Stewartova arrivate a pochi metri di distanza.
Al maschile veri fuochi d’artificio: i kenyani Cornelius Kiprut Kangogo e Robert Kaptingei Cheruiyot sembrano avere la possibilità di giocarsi in casa la vittoria di questa 24ª edizione. Forse troppo sicuri di non avere alcun rivale non danno la “scrollata” necessaria a chi insegue e proprio negli ultimi metri arriva la frittata: esattamente come lo scorso anno il serbo Goran Nava (tesserato Cus Pro Patria Milano) manda fuori giri gli avversari e va bruciare proprio sulla linea del traguardo i due avversari: 4’19″22 Nava, 4’19″78 Kangogo e 4’20″34 Kaptingei. Scende dal podio dove era salito lo scorso anno Stefano Guidotti Icardi (Cus Torino), 4° in 4’21″87 davanti a Francois Marzetta (Fiamme Oro Padova) a sua volta 4° lo scorso anno.
Passiamo al Miglio maschile riservato a tutti gli altri, dagli Allievi ai Master che hanno preso parte all’evento con la solita grande passione che li contraddistingue.
Anche in questa categoria c’è l’accento dell’est Europa sul primo gradino del podio: ad aggiudicarsi la categoria AJPSM è il giovane allievo ceco classe 1998 Sigmund Dominik in 4’36″62 che riesce a bruciare di un soffio (1 secondo 13 centesimi per la precisione) lo junior Marco Gattoni, borgomanerese portacolori dell’Unione Giovane Biella. Terzo Mamadou Abdoulaye Yally (Club 96 Bolzano):
E qui iniziano gli Amatori: tra gli SM35 vittoria di Alessio Menonna (Splendor Cossato), tra gli SM40 Giuseppe Affabile (Celtic Fruid Castenaso), tra gli SM45 Oscar Boggian (Zegna Trivero), tra gli SM50 un acclamatissimo Mario De Nile (Splendor Cossato), tra gli SM55 Franco Cabras (Atl. Calvesi Aosta), tra gli SM60 Roberto Danasino (Gaglianico 74), tra gli SM65 Aldo Gilardi (Pol. Pedaggio), tra gli SM70, infine, Mario Secci (Gaglianico 74).
Grande successo la staffetta delle scuole, nonostante l’assenza del Liceo Scientifico, protagonista ogni anno con moltissime squadre, impossibilitato a partecipare all’evento per motivi burocratici.
Nelle Medie Superiori 26 squadre per un totale di circa 100 atleti/studenti.
Ha trionfato l’IIS Q. Sella di Biella sul primo e sul terzo gradino del podio. Gloria e onore ai vincitori Alessandro Cerri, Lucrezia Mancino, Mitiku Cappello e Stefano Mosca e a Francesco Marangon, Aurora Carlone, Alessandro Farina e Brian De Sousa, terzi classificati. Sul secondo gradino l’IIS R. Vaglio di Biella grazie alle prestazioni di Davide Vergnaghi, Lorenzo Pusceddu, Noemi Turotti e Andrea Mussone.
Numeri da capogiro nelle scuole medie inferiori: 93 staffette iscritte per un complessivo di 465 atleti/studenti a correre per il centro di Biella.
La gloria in questo caso è tutta per l’Istituto La Marmora di Biella che sale sul gradino più alto del podio grazi a Gregorio Ceria, Carola Marcos, Gabriele Capponi, Maria Chiara Frachey e Vittoria Siletti
Staccata dai vincitori di un paio di secondi ha terminato l’IC Brusnengo che ha presentato Matteo Fasciana, Marta Salgarella, Gioele Prina Cerai, Elisa Masin, Marco Fila Robattino. Al terzo posto l’IC Trivero con Viola Borio, Roberto Rizzi, Cesare Vergnaghi, Mattia Baldo e Giada Dalle Nogare.
Al di là della valenza sportiva dell’evento che vuole sensibilizzare tutti gli studenti biellesi alla pratica dello sport, sano e pulito, l’organizzazione può giustamente vantarsi di aver dato una mano concreta alla scuola biellese: sono stati infatti distribuiti complessivamente ben 2500 euro in premi, linfa vitale per le casse sempre asciutte degli istituti.

 

Partenza Top Machile miglio Biella 2015

Ultimi ma non ultimi due eventi nell’evento: la Gara Sprint Special Olympics sui 60 metri e la Staffetta del Fair Play.
La Gara Sprint ha raccolto l’adesione sempre entusiastica dell’Asad Biella che vi ha preso parte con 16 atleti e quest’anno anche dell’IIS Vaglio e dell’IC Candelo/Sandigliano che hanno presentato al via due atleti per scuola. Applausi per tutti loro.
La staffetta del fair-play è stata fortemente voluta dal Panathlon di Biella ed è andata a coinvolgere istituzioni, scuole, società, fondazioni, che hanno voluto partecipare (camminando o correndo sui 400 metri di percorso a loro destinati) con il giusto spirito che deve esserci nello sport, quello della fraterna amicizia, qualunque sia il risultato finale.
Li citiamo tutti: Chiara Sperotto e Manuela Sità (Ufficio Scolastico Territoriale di Biella), Valeria Roffino e Salvatore Saia (Polizia Penitenziaria), Barbara Crivellari e Domenica Francia (IC Candelo/Sandigliano), Dino Fraire e Michele Rolando (Liceo Avogadro), Gaia Cherchi e Mattia Resta (IC Occhieppo Inferiore), Beatrice Piga e Sabrina Crivellaro (IIS Bona), Amina Soulè e Giovanna Fantini (IC Vigliano-SM Ronco), Fabrizio MAssimino e Pietro Maula (IC Gaglianico), Marzena Michalska e Dell’Angelo (Polizia di Stato), Giulia Piccinelli e Anna Zumaglini (Coni di Biella), Rita Repetto, Giovanni Arietta, Fabrizio Vaglio Laurin e Barbara Valsecchi (Iti Q. Sella), Alessandra Bovolenta, Alessio Seresino, Fulvia Tiboldo e Fabrizio Corbetta (Panathlon Biella), Milena Biollino e Donatella Eterno (Liceo Avogadro), Chiara Armari, Emanuela Verzella, Elena Forgnone, Francesca Pescarolo, Lorenzo Guarino, Alessandra De Chirico, Raffaella Realis Luca, Claudia Vallereggio (IC Biella), Boudjellel Nasredin e Pietro Bonati (IC San Francesco Biella), Luca Polliotti (Ic Brusnengo), Maria Scatolini e Giovanna Chiorino (Fondo Edo Tempia), Gino Marangoni e Teresa Barresi (Comune di Biella).
Ufficio Stampa

 


Domenica 11/10/2015  Arezzo

11 ottobre 2015 mezza maratona di Arezzo Ilaria Zaccagni

11 ottobre 2015 si è corsa la mezza maratona di Arezzo, valida come prova unica del campionato italiano di mezza maratona master. La portacolori dell’atletica Palzola Ilaria Zaccagni ha concluso la propria prova in 1h 19′ 42” vincendo il titolo nella categoria senior femminile 35.Arrivando 7 assoluta e terza italiana dietro alla vincitrice Giorgia Morano del Cus Torino ed alla seconda Gloria Marconi della Corradini Calcestruzzi la quale nel 2003 ha corso la maratonina in 1h09′.

 


 

Domenica 11/10/2015  – Gaglianico (BI)

Grande successo per la 42° Giro delle Cascine di Gaglianico, ben 287 i partenti per la gara competitiva e ben 182 alla passeggiata complice del tempo  che a dato una mano per questa giornata di sport e festa a tutti i presenti, nota di servizio finita tutta acqua: Lauretana e ben 105 litri di birra Menabrea oltre The  caldo con  biscotti e panini.

Vincono il traguardo volante : Contran Umberto e Giardino Lara

Gaglianico 11 Ottobre 2015 . Traguardo Volante 1° Lara Giardino e Umberto Contran

———————————————————–

Vincono la  42° Giro delle Cascine:  GALLO PAOLO ( G.S. OROBIE ) in  30:57  e  CIBIN MONICA ( ATLETICA OVEST TICINO ) in  36:46.

 

1° GALLO PAOLO Giro delle Cascine 2015

Primi 3 Assoluti

1 GALLO PAOLO 30:57 G.S. OROBIE
2 OROZCO SANCHEZ JUAN DAVID 31:12 ATLETICA MONTEROSA FOGU ARNAD
3 BOSCHIS ALESSANDRO 31:26 ATLETICA GIO’ 22 RIVERA

 

Prime 3 Assolute

1° CIBIN MONICA 36:46 ATLETICA OVEST TICINO
2° GIARDINO LARA 37:03 ATLETICA SALUZZO
3° CUNEAZ ROBERTA 39:21

1° CIBIN MONICA Giro delle Cascine 2015


 

Domenica 4 ottobre Vercelli

L’18° Trofeo “Don Secondo Pollo” è stato assegnato al gruppo podistico Cattaneo di Borgovercelli con 19 partecipanti, sempre nella classifica per gruppi 2° classificata la società AVIS Casale, 3° classificato il gruppo podistico Robbiese, 4° il gruppo G.P. 76, 5° il gruppo podistico Atletica Vercelli.

Nel prologo della premiazione il Vice Presidente Flavio Negro ha ringraziato le società e tutti i partecipanti per la numerosa partecipazione. La classifica assoluta ha visto premiato 1° classificato Marco Gattoni, giovanissimo atleta, classe 1997, di Borgomanero che è giunto al traguardo in 28’ e 18’’, 2° classificato Alessandro Gornati di Varallo Pombia, che ha preceduto nell’ordine 3° Stefano Velatta di Gaglianico, 4° Carrera Francesco di Borgomanero e 5° Simone D’Ambrosio di Casale Monferrato.

4 Ottobre 2015 Vercelli 18° Trofeo “Don Secondo Pollo

Nella graduatoria assoluta femminile, al primo posto si è classificata Loredana Ferrara di Vignale Monferrato, che ha preceduto Anna Greppi di Gaglianico 2^ classificata, 3^ Alice Gattoni di Rivarolo Canavese, 4^ Luisa Doro di Casale e 5^ Roberta Picozzi di Rivarolo Canavese.

Nella categoria Over 40 femminile 1^ Dotur Snyezana di Robbio, 2^ Teresa Rivellino e 3^ Francesca Fizzotti.

Per articolo completo vai su… biocorrrendo.it

130 partecipanti
Uomini
1° Marco Gattoni, Unione Giovane Biella
2° Alessandri Gornati, Asd Atletica Piemonte
3° Stefano Velatta, AS Gaglianico
4° Francesco Carrera, Asd Atletica Piemonte
5° Simone D’Ambrosio, Avis Casale
6° Silvio Gambetta, Boggeri Arquata
7° Livio Saltarelli, Asd Caddese
8° Gigi Cabrino, Sanfront
9° Gianfranco Bedino, GP Trinese
10° Andrea Vacca, Pod. Robbiese
Donne
1^ Loredana Ferrara, Boggeri Arquata
2^ Anna Greppi, Cus Torino
3^ Alice Gattoni, Asd Caddese
4^ Luisa Doro, Avis Casale
5^ Roberta Picozzi, Asd Caddese
(Grazie a Silvio Gambetta per l’ordine di arrivo “lungo”)

 


 

04/ Ottobre 2015  Telese Terme

La Telesia Half Marathon ha assegnato i titoli italiani di Mezza Maratona.

Tanti gli azzurri che a Telese Terme si sono dati battaglia per il tricolore.

Per il Piemonte, bronzo nella categoria assoluta per Sara Brogiato (Aeronautica/CUS Torino), con 1h15:38 (vicina al suo pb di 1h15:32 corso a marzo a Milano), 4° posto nella classifica complessiva nella quale sono incluse anche le atlete straniere.

Nella categoria U23 titolo italiano per la chivassese Maria Virginia Abate (Free Zone), 12ma assoluta, in 1h21:08.

In campo maschile il Piemonte porta a casa anche il bronzo nella categoria juniores con Alessandro Patrucco (Atl. Piemonte) in 1h11:14 al suo esordio sulla distanza.

Da segnalare ancora il quarto posto maschile grazie al biellese Francesco Bona (Aeronautica), 9° sul traguardo in 1h04:44, suo nuovo primato personale.

Ufficio Stampa Fidal Piemonte
Myriam Scamangas

Bona Francesco - by www.biellaedintorni.it

Francesco Bona (Aeronautica)  9° sul traguardo in 1h04:44, suo nuovo primato personale.

04/ Ottobre  Turin Marathon 2015

Risultati di tutto rispetto per gli atleti biellesi : 2° posto assoluto per  FATNA MARAOUI (C.S. ESERCITO)  con il tempo di  2h33:15,  Lara Giardino 4° posto assoluto e Prima nel campionato bancari   (ATLETICA SALUZZO) 3:00:09,  Roma Silvio ( PIETRO MICCA BIELLA) 29° Assoluto e 3° di categoria chiude con il tempo di 2:53:06   –    Chieppa Giuseppe (G.S. SPLENDOR COSSATO) 50° assoluto e 7° di categoria con il tempo di  2:57:09,

 

  italiana    Lara Giardino Campionessa Italia  ( campionato Bancari )

Lara Giardino e Roma Silvano

Lara Giardino – Roma Silvano

 

 Silvia Weissteiner regina della Turin Marathon 2015. Il keniano Saekwo vince tra gli uomini

 

Silvia Weissteiner (GS Forestale) è la regina di una Turin Marathon 2015 baciata dal sole. L’atleta di Vipiteno, al suo esordio sui 42km e 195 metri taglia per prima il traguardo di Piazza Castello lasciandosi alle spalle Fatna Maraoui (Esercito), raggiunta e superata intorno al 40mo km. Per Weissteiner il tempo al traguardo è di 2h32:35, un discreto riscontro cronometrico in termini assoluti. “A 36 anni è bello provare qualcosa di nuovo come correre una maratona – le dichiarazioni a caldo dell’altoatesina -. Sono contenta del tempo perché mi ero posta come obiettivo di correre sotto le 2h:35.00. L’esordio sulla distanza lo giudico più che positivo anche nella gestione della gara: sono partita con calma per cercare poi di venire su nel finale, cosa che sono riuscita a fare concludendo con un buono split e riuscendo anche a superare Fatna, che è stata un po’ il mio punto di riferimento durante tutta la gara, nel finale e poi ad andarle via. Nel mio futuro sicuramente ci saranno altre maratone in primavera pur senza abbandonare la pista.”

Sorriso dolce amaro per la Maraoui, arrivata stremata al traguardo con un crono finale di 2h33:15.. Partita in testa, il successo è sfumato a 2 soli km dal traguardo. “Quando Silvia mi ha raggiunto ho provato a reagire e a cercare di stare con lei ma non sono riuscita. Nella parte finale sono andata in crisi e non sono stata in grado di rispondere come avrei voluto. Però sono contenta di essere arrivata alla fine: questa era la terza volta che correvo qui a Torino ma non ero mai riuscita a tagliare il traguardo!”.

Completa il podio femminile l’etiope Abera Fisseha Tarikua (ASD GiannoneRunning Circuit) con 2h51:01.

Parla keniano invece la gara maschile con il successo di Alex Saekwo davanti al connazionale Robert Gititu. 2h15:29 il tempo del vincitore contro le 2h20:48 del secondo classificato, arrivato barcollante sul traguardo. Saekwo, alla seconda vittoria in Italia dopo aver vinto a Verona lo scorso anno, è stato autore di una gara solitaria sempre al comando: staccato Gititu dopo appena 2km, ha accumulato minuti su minuti di distacco dal connazionale, ed ha portato a termine la sua fatica senza cedimenti e senza lasciare spazio a possibili recuperi alle sue spalle. Terzo posto per il marocchino Tarik Bamaarouf con una storia molto particolare: tesserato per Turin Marathon, Bamaarouf è stato uno dei volontari dell’organizzazione per cui ha lavorato sino al giorno prima della corsa sistemando transenne lungo il percorso.

Primo degli italiani l’altoatesino Markus Ploner (ASV Sterzing Volksbank), quarto con 2h27:25.

Oltre 1200 gli atleti che hanno preso il via alla Turin Marathon 2015 Gran Premio La Stampa cui si sommano il fiume di partecipanti alla Stratorino (10km) e i piccoli protagonisti della Junior Marathon. Prevista la flessione del numero dei partecipanti alla maratona, come già annunciato dagli stessi organizzatori, per lo spostamento di data (da metà novembre al 4 ottobre): modifica del calendario funzionale all’edizione 2016 in cui la Maratona di Torino sarà campionato mondiale militare. L’appuntamento quindi è per il prossimo anno per un’edizione iridata.

 

Ufficio Stampa Fidal Piemonte
Myriam Scamangas

 


 

Sesta edizione Le due Carceri.

DOMENICA 04 OTTOBRE 2015

Terminata la 6^ Edizione della Gara Podistica 2 Carceri……
La manifestazione è riuscita anche nel senso della sicurezza, grazie al servizio di viabilità che ha garantito la POLIZIA PENITENZIARIA e la POLIZIA MUNICIPALE, per di piu’ con il grande contributo della PROTEZIONE CIVILE Sezione Comunale e di molti altri Volontari e da non dimenticare lo splendido supporto della Croce Rossa Italiana.
La corsa podistica denominata 2 carceri / 2 penitenziari
“una gara podistica non competitiva a scopo benefico che è arrivata alla 6^ edizione”.
Percorso cittadino di 6 km che si snoda tra il carcere/penitenziario nuovo e il carcere/penitenziario vecchio.
Tanti sono stati i partecipanti che ogni anno invadono Viale dei Tigli.
Madrina d’eccezione è stata l’Atleta del Gruppo Sportivo Fiamme Azzurre Valeria Roffino e l’Atleta Andrea Nicolo.
La gara è iniziata vedendo tutte le donne partecipanti, con un fiocchetto rosa attaccato sulle proprie maglie, per di piu’ c’è stato un lungo nastro rosa che è stato tagliato al momento della partenza come inizio gara.
Il tutto a dimostrazione che UISP: (Unione Italiana Sport Per Tutti Segreteria di Biella) e la POLIZIA PENITENZIARIA del REPARTO di BIELLA sono vicini a : LILT (Lilt Biella – Lega Italiana per la lotta contro i tumori Sezione di Biella).
Infatti in questo mese è iniziata : “LILT FOR WOMEN” – Campagna Nastro Rosa 2015, è un’iniziativa che si svolge con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri e del Ministero della Salute e che, anche quest’anno come ogni anno ad ottobre, ha l’obiettivo di sensibilizzare le donne sull’importanza vitale della prevenzione e della diagnosi precoce dei tumori della mammella.
In questa grande manifestazione il Responsabile organizzativo il Dott. Fabrizio Forzan e il Direttore del Penitenziario Dr.ssa Antonella Giordano hanno voluto dimostrare la propria vicinanza alla LILT.
Come sempre e come in ogni gara podistica c’é stata la presenza attiva del grande Carlo Bolla (biellaedintorni) nonchè molte Associazioni Sportive del biellese, come quelle di Gaglianico e di Candelo.

Tex Wdr


 

27/9/2015  Gravellona Toce. (NO)

La 20^ MezzaMaratona del V.C.O. parla biellese grazie a queste due ragazze .. un 2° posto per   Lara Giardino portacolori del Atletica Saluzzo e  un 3° posto di Valentina Menonna  del  A.ATL. CANDELO .

La 20^ MezzaMaratona del V.C.O 2015. Podio Femminile

Che onore per biellaedintorni essere sulle maglie di queste brave atlete  e senza dimenticare tutti gli altri atleti che anche loro hanno il logo sulle loro maglie grazie di cuore.

 Podio Femminile:

1 KIMUTAI FAITH JEROTICH ATLETICA 2005 KEN SF 01:19:22 01:19:21
2 GIARDINO LARA ATLETICA SALUZZO ITA SF 01:22:21 01:22:19
3 MENONNA VALENTINA A.ATL. CANDELO ITA SF 01:23:21 01:23:20

Podio Maschile:

1 OUKHRID LHOUSSAINE ATLETICA PALZOLA MAR SM 01:03:48 01:03:46
2 MELI EZEKIEL KIPROTICH RCF ROMA SUD KEN SM 01:03:53 01:03:53
3 RONO JULIUS KIPNGETICH ATL. RECANATI KEN SM 01:04:10 01:04:10


27 Settembre 2015  – Località Schiranna ( VARESE )

IL GIRO DEL LAGO DI VARESE
6° TROFEO PROVINCIA DI VARESE

27 Settembre 2015 - Località Schiranna 3 posto per Stefano Velatta.

Gara Regionale corsa su strada Individuale di Km. 25  (Categorie Promesse, Senior e Master)  e Campionato Provinciale per Società.  Stefano Velatta portacolori del ASG74 si piazza al 3° posto assoluto con il tempo di:01:35:15 e Fabio Lovisetto sempre del ASG74 con il tempo 01:48:27. si piazza al  37 ° Assoluto e 8 di categoria.  Foto podio per Velatta.

 

 


 

27 Settembre 2015 Pollone Burcina ( Biella )

Grande successo per la corriburcina 2015 , circa 20 bambini al  via per un giro dei rododendri e dopo regali per tutti, per la gara adulti 110 i partenti che per loro i giri sono stati 3 , dopo ristoro e premi a sorteggio per tutti. Il ricavato verra’ dato alla associazione AIP Immunodeficenze Primitive.

 

Corriburcina 2015 partenza bambini Corriburcina 2015 partenza adulti

 


 

26/27 Settembre 2015 Matera 

CAMPIONATO DI SOCIETA’ ASSOLUTO SU PISTA M/F 2015
FINALE `A` ARGENTO
Organizzazione: CR FIDAL BASILICATA – MATERA

Costanza Valentina

Da segnalare la Biellese Costanza Valentina  che si porta a casa 2 podi di tutto rispetto vincendo sabato in pista nei 1500 e Domenica un secondo posto nei 800 sempre in pista.. ecco i risultati

Sabato 1500 metri

1 8 COSTANZA Valentina 1987 SF BO008 C.U.S. BOLOGNA A.S.D. 4:32.20 8.0
C.S. ESERCITO
2 5 BERLANDA Eleonora 1976 SF35 TN109 U.S. QUERCIA TRENTINGRANA 4:32.97 7.0
3 10 MARCHESINI Laura 1992 SF PG018 ATL. LIBERTAS ARCS CUS PERUGIA 4:34.09 6.0

Domenica 800 metri

1 2I 5 BERLANDA Eleonora 1976 SF35 TN109 U.S. QUERCIA TRENTINGRANA 2:09.85 8.0
2 3I 8 COSTANZA Valentina 1987 SF BO008 C.U.S. BOLOGNA A.S.D. 2:11.91 7.0
C.S. ESERCITO
3 5I 1 DALLA MONTA’ Laura 1993 PF TN104 GS VALSUGANA TRENTINO 2:13.19 6.0


 

Sabato 26 settembre 2015 Milano
Si è disputata la prima Ekiden italiana, la maratona a staffetta “alla giapponese”.
Presenti anche atleti biellesi a questa gara.. segnaliamo in campo femminile le  6 frazionisti (7.195-5000-10000-5000-10000-5000),   vincono  come la prima squadra femminile e quarta assoluta… le ragazze: Joanna Drelicharz, Marta Gariglio, Barbara Corsini, Simona Baracetti, Isabella Labonia, Donatella Vinci…
26 Settembre 2015 Milano prima edizione della Edenred EKIRUN, Marta Gariglio, Barbara Corsini, Simona Baracetti, Isabella Labonia, Donatella Vinci e Joanna Drelicharz
Il primo team maschile a tagliare il traguardo è stato C.B.A. DREAM TEAM , che ha chiuso la maratona in 02:35:42.
Il primo team femminile a tagliare il traguardo è stato OLIVERTEAM, che ha chiuso la competizione in 02:49:31.
Il primo team misto a conquistare il podio è stato PODISTI.NET con il tempo complessivo di 2:55:48.
Ci auguriamo che per tutti sia stata una giornata di sport, ma anche di grande divertimento!
Salutiamo tutti gli atleti e il pubblico che ci ha fatto compagnia durante tutto l’evento, e vi invitiamo ancora più numerosi a Ekirun 2016!

Fiocco rosa in Casa Bona.

Benvenuta Martina  da  biellaedintorni.it

E’ nata alle 7,41di questa mattina a Lecco MARTINA BONA, primogenita dei mezzofondisti Francesco Bona (Aeronautica Militare) e Maria Righetti (Atl. Lecco Colombo Costruzioni).
La piccola Martina (3,235 kg di peso per 49cm di peso) è in forma – così come mamma Maria e un emozionato papà Francesco – ed ha già cominciato a sgambettare…  Per la notizia si ringrazia    Monica Freguglia
Francesco e Maria Righetti
Francesco Bona e Maria Righetti

21 Settembre 2015 Biella 
Grande e in aspettata la partecipazione dei biellesi a questa manifestazione con ritrovo  nei giardini del centro di biella (  Cuori In Cammino ) oltre 350 gli iscritti… numero non definitivo ( tutto gratuito ) in cambio ricevevano una bella maglietta e bottiglietta di acqua, sempre nella partenza tenda dove potevi provare la pressione e dei tappeti dove correre per controllo cuore e pressione. Presente in forza la scuola Avogadro.. la madrina della manifestazione Valeria Roffino del corpo Polizia Penitenziaria, tra breve comunicato ufficiale, grazie a tutti gli intervenuti e arrivederci  per il 2016 .
Cuori In Cammino Biella 21 Settembre 2015 by biellaedintorni.it Cuori In Cammino Biella 21 Settembre 2015 by biellaedintorni.it
Valeria Roffino e Massimo Sainato Biella 21 settembre 2015 Cuori In Cammino
Nella giornata di oggi insieme a Valeria Roffino Atleta Gruppo Sportivo Fiamme Azzurre Polizia Penitenziaria (madrina d’eccezione dell’evento) c’erano oltre 350 partecipanti alla camminata denominata “Cuori In Cammino”
per di più insiemeil Reparto di Cardiologia (Dottori e Infermieri) hanno avuto l’onore di avere sul posto
precisamente nel villaggio della salute situato all’inizio di Via Italia angolo Giardini Zumaglini il Testimonial della Manifestazione
Massimo Sainato, infatti ha raccontato la sua storia durante i momenti dell’iscrizione.
tra poco compie 50 anni, arriva da una vita sedentaria, spesso si è portato dietro qualche chilo di troppo, una cattiva alimentazione, un lavoro ricco di stress, la giornata trascorsa per buona parte davanti a un computer.
come tanti di noi……
non fumatore e senza altri evidenti fattori di rischio cardiaci, già nel 2004, a meno di 40 anni, ha avuto la parziale occlusione di una coronaria, curata tramite un’angioplastica e l’applicazione di uno stent.
come pochi di noi……
pur seguendo regolari controlli e sotto copertura di farmaci, ad ottobre 2012 è stato colpito da infarto, con tanto di arresto cardiaco avvenuto all’interno del Pronto Soccorso di Pinerolo: un vero colpo di Fortuna, fosse capitato altrove probabilmente non sarei qui a scrivere!
Il cuore è ripartito e con esso la volontà di non vanificare questa rinascita.
Anche se non ci sono elementi scientifici certi che possano spiegare quanto mi è accaduto e anche se non è automatico avere un infarto a seguito di stili di vita scorretti (per fortuna!), grazie a Cuori in Cammino vorrei portare la mia testimonianza in mezzo alla gente per far capire che toccare ferro quando racconta le sue disavventure non è sufficiente a proteggere il cuore: la maggioranza di noi sottovaluta quanto la vita sedentaria e un’alimentazione senza regole possono in realtà incidere sullo stato del cuore e delle arterie, quindi se finora non lo hai fatto, è ora di darti una mossa!
Vieni a portare anche tu il cuore in cammino e comincia a seguire i consigli dei Cardiologi e dei Nutrizionisti: vivere secondo stili di vita corretti non è difficile come sembra, fa stare meglio e mai come in questo caso si può dire che prevenire è meglio che curare.
insieme a tutti i presenti c’erano i sponsor
coloro che hanno contribuito alla realizzazione delle magliette

Ristorante Pizzeria Raffaele Apicella

Machieraldo Ferramenta&Casalinghi

Decatlon

 Grazie per articolo a : Tex Wdr

Notizie dalla FIDAL.
STRADA. 1 oro, 3 argenti, 1 bronzo il bilancio del Piemonte ai tricolori sui 10km
Grande Piemonte ieri sabato 12 settembre ai Campionati Italiani di Corsa su Strada in quel di Trecastagni, in provincia di Catania. Percorso difficile con numerosi saliscendi che ha messo molti atleti a dura prova causando un elenco non indifferente di ritiri (tra le vittime nella prova femminile anche le atlete del Cus Torino Sara Brogiato e Giorgia Morano), situazione che mette ulteriormente in risalto gli ottimi risultati dei piemontesi. 1 oro, 3 argenti e 1 bronzo è infatti il bilancio della trasferta siciliana per i colori regionali, un ottimo bottino che testimonia come il Piemonte nella corsa su strada svolga un ruolo di primo piano su scala nazionale.Medaglia d’oro e titolo italiano juniores maschile per Pietro Riva (Atl. Alba). Il campione europeo dei 10.000m in pista rispetta in pieno i favori del pronostico e si impone con autorità nella sua categoria conquistando anche il 13mo posto assoluto (e 6° posto tra gli italiani). 30:52 il crono finale del cuneese che migliora così il proprio primato personale sulla distanza corsa in strada; tenuto precauzionalmente a riposo dal 5000m del Palio della Quercia di Rovereto per una contrattura, a Trecastagni Riva dimostra di essere in buon condizione al punto da infliggere quasi 30 secondi al secondo classificato tra gli juniores, Alessandro Giacobazzi. Riva aveva già vinto il titolo allievi sulla distanza nel 2013.

Sempre in campo maschile da segnalare l’ottimo 3° posto nella classifica del campionato italiano (8° posto complessivo) per il biellese dell’Aeronautica Francesco Bona che chiude in 30:17 alle spalle di Manuel Cominotto (30:07) e Domenico Ricatti (30:09).

Da segnalare anche, nella categoria assoluta, il 14mo posto di Stefano Guidotti Icardi (CUS Torino) con 30:58 e il 16mo del suo compagno di club Andrea Tagnese con 31:01.

Tra gli under23 6° posto per Umberto Contran (Atl. Futura) con 32:26 mentre nella categoria juniores, oltre a Riva, bene Alessandro Patrucco (Atl. Piemonte) che, con 32:17 conquista il 4° posto.

Al femminile brilla Valeria Roffino (Fiamme Azzurre) che cede solo 20 secondi alla sua capitana Anna Incerti (laureatasi campionessa italiana), e conquista la medaglia d’argento con 34:31. Buona condotta di gara per la biellese che dimostra un’ottima tenuta nonostante le difficoltà del percorso.

Detto del ritiro di Brogiato e Morano, segnaliamo anche il forfait prima del via di Martina Merlo non in perfette condizioni fisiche.

Non mancano soddisfazioni per il Piemonte nemmeno tra i più giovani in gara, la categoria allievi. Al maschile è solo sul filo di lana che Sergiy Polikarpenko vede sfumare la vittoria nei confronti di Njie Nfamara (Tre Casali San Cesario), originario del Gambia. Stesso tempo finale per entrambi infatti, 33:21 che per Sergiy è il primato sulla distanza sulla quale sino ad ora non si era cimentato in gara.
Ottima 5° piazza poi per Riccardo Rabino (Atl. Saluzzo) con 34:14, suo nuovo primato personale con il quale migliora nettamente il 35:26 corso nel 2014 ad Isernia.
Al femminile, su percorso di 6km, 2° posto e medaglia d’argento per una combattiva Valentina Gemetto (Atl. Saluzzo), campionessa italiana dei 3000m in pista, che qui chiude in 23:17.

________________________________
PISTA e STRADA. I risultati del fine settimana
Panoramica dei risultati della pista in regione e fuori Piemonte.

RIETI. Ottimo 5° posto nel martello per Marco Lingua (Atl. Sandro Calvesi). In quella che è quasi una finale mondiale, vinta dall’iridato polacco Pawel Fajdek con 80,96m, il piemontese trova un bel lancio a 75,68m a soli 30cm dal secondo posto.
Nel mezzofondo ottimo 5° posto sui 1500m per Soufiane El Kabbouri (CUS Torino) con 3:39.78 a pochi decimi dal suo primato personale di 3:39.17. Bella la sua rimonta finale che dal fondo del gruppo l’ha lanciato nelle prime posizioni. Sui 3000m 7:58.81 per Marouan Razine (Esercito/CUS Torino) che chiude al 10mo posto e porta a casa il primato stagionale sulla distanza.

SANTHIA’. Assegnati a Santhià i titoli regionali di Pentathlon Lanci Master: martello, peso, disco, giavellotto, martello con maniglia corta gli attrezzi con cui gli atleti erano chiamati a cimentarsi.
In campo femminile Anna Maria Camoletto (Atl. Canavesana) si aggiudica il titolo categoria SF60 con 2930 punti mentre la sua compagna di club Nilver Perona vince la categoria SF75 con 1739 punti.
Al maschile Fabio Nicola (Zegna) si impone nella categoria SM45 con 2296; Giuseppe Duskovic (Atl. Canavesana) con 2533 punti è primo degli SM50, stesso piazzamento del suo compagno di club Alessandro Corradini tra gli SM55 con 2487 punti. Fausto Puleo (Amatori Masters Novara) è il primo dei piemontesi nella categoria SM65 con 2207 punti; Renzo Reggiani (Amatori Masters Novara) con 2706 punti si aggiudica la categoria SM80.

Nelle prove non riservate ai master da segnalare nel martello femminile 51,86m per Giulia Atzeni (Atl. Alessandria) e 53,51m per Lorenzo Puliserti (Atl. Piemonte). Gare di contorno i 1200 siepi cadetti con un buon 3:33.7 di Francesco Genova (Atl. Giò 22 Rivera) che precede Giovanni Cotti (Runner Team 99) con 3:34.7.

IVREA. 14mo Meeting VerdAtletica. Buone indicazioni arrivano dalle prove cadetti, particolarmente interessanti in ottica campionato nazionale. Al maschile Davide Sola (Pol. S.Stefano Borgomanero) realizza il personale nel giavellotto con 48,33m precedendo il compagno di squadra Lorenzo Del Grande che lancia 46,20m. Buon risultato anche per Giorgio Giuliani (Safatletica) sui 5000m di marcia con 24:50.2 e per Federica Chiesa (Atl. Fossano ’75) nella marcia 3000m con 16:22.1. Bella gara anche il giavellotto femminile con il successo di Erica Morini (Atl. Ivrea) con 35,56m su Irene Boi (La Salle Giaveno) con 34,83m. Nel salto in alto cadette in evidenza Valery Costa (Atl. Stronese) con 1,53m.

GENOVA. Sospesa, a causa del maltempo, la finale dei CDS Allievi di Prove Multiple che vedeva impegnate le ragazze dell’Unione Giovane Biella. Ancora incerta la decisione sull’eventuale recupero della 2° giornata; se non si dovesse più recuperare, a causa dell’indisponibilità di date, le società partecipanti hanno deliberato per ufficializzare la classifica della 1° giornata di gare che vedeva le biellesi al 5° posto. Tutto però è ancora da ufficializzare con l’avallo del settore tecnico nazionale.

MODENA. Nona edizione di Salti in Piazza in Largo San Giorgio con, sullo sfondo, l’Accademia Militare. Nel salto con l’asta successo della piemontese Helen Falda (CUS Pisa) con 3,90m; falliti poi i tre tentativi a 4,00m.

——————————————————————————–

Panoramica dei risultati della corsa su strada in Piemonte.

TRANA. La 41ma Corsa d’Autunno (14,5km) vede la doppietta della Pod. Tranese che si aggiudica la prova maschile con Youssef Sbaai in 50:45 e a Federica Arnone che si impone nella prova femminile con 58:12. Sul podio maschile salgono Nicola Grieco (ASD Borgaretto 75) e Salvatore Calderone (CUS Torino); podio femminile completato da Cristina Dosio (Atl. Giò 22 Rivera) e Rusy Rollo (GS Des Amis).

____________________________
MENNEA DAY. Torino e Ivrea nel ricordo della Freccia del Sud
Due le sedi piemontesi del Mennea Day di sabato 12 settembre, giorno che celebra il 19.72 del record del mondo corso Pietro Mennea nel 1979 all’Universiade di Città del Messico. Torino, nella centralissima Via Roma, e Ivrea per una prova in pista.

TORINO. La Capitale Europea dello Sport non ha voluto mancare l’appuntamento con il ricordo della “freccia del sud” e l’ha fatto trasformando per il terzo anno consecutivo via Roma (tratto Piazza Carlo Felice – Piazza CLN) in una pista di atletica a cielo aperto. Circa 460 i partenti

Tanti nomi noti tra i partenti: Cesare Bussi (ex velocista, campione Italiano sui 200 metri juniores, finalista con lo stesso Mennea ai campionati italiani assoluti ed ex bobbista italiano), Guido Tiberga (giornalista de La Stampa), Alberto Diana (titolo italiano allievi nei 200 nel 1973 e convocato ai campionati Europei di Roma quale riserva nella staffetta 4X100 in cui titolare lo stesso Mennea), Mauro Marchioretto (atleta che correva sia i 100 che i 200 mt, della squadra IVECO di cui faceva parte Mennea), Stefano Longhi (ex giavellottista e Vice Presidente CUS Torino), Max Strenghetto (ex mezzofondista della squadra IVECO di cui faceva parte Mennea), Daniela Graglia (azzurra alle Olimpiadi di Sydney nel 2000 con la staffetta 4×400 m, vanta un pb sui 200m di 23.20) e Ottaviano Iuliano (ex quattrocentista, pb 46.40).
Ricordiamo che l’intero ricavato (ogni partecipante ha versato 2 euro per l’iscrizione) è stato devoluto alla Fondazione Pietro Mennea Onlus.
Un importante annuncio è poi stato dato dall’Assessore Gallo prima dello start della gara: “Il parco vicino a Piazza Marmolada sarà intitolato a Mennea”.

IVREA. 200m in pista aperto a tutte le categorie all’interno del 14mo Meeting VerdAtletica. 126 gli atleti di tutte le categorie, dagli esordienti ai master, che si sono cimentati sul mezzo giro di pista. 22.8 il risultato del vincitore della prova assoluta maschile, lo junior Simone Impellicieri (Team Atl. Mercurio Novara) che precede Gabriele Casagrande (Pol. S.Stefano Borgomanero) e Mauro Graziano (Atl. Canavesana); al femminile invece successo per Giulia Del Grande (Pol. S.Stefano Borgomanero) con 28.9. RISULTATI

___________________________
PISTA. Successo per la 1a edizione di Jump Experience, festa per tutti nel segno del salto in alto
Grande successo per la prima edizione di Jump Experience venerdì 11 settembre a Chieri. Il primo meeting piemontese dedicato esclusivamente al salto in alto, organizzato dalla Novatletica Chieri, ha visto un bel parterre soprattutto in campo maschile con la presenza del vicecampione italiano Andrea Lemmi (Fiamme Gialle) e del campione mondiale allievi Stefano Sottile (Atl. Valsesia) su tutti, ma senza dimenticare Giulio Ciotti (Fiamme Azzurre), finalista più volte tra Mondiali, Europei e Olimpiadi, che in carriera vanta un primato personale di 2,31m.

Tra gli ospiti della manifestazione il Sindaco di Chieri Claudio Martano e l’ex coach della nazionale di salto in alto Angelo Zamperin, tecnico in passato proprio di Giulio Ciotti con cui c’è stata una simpatica rimpatriata.

La gara è stata vinta da Andrea Lemmi con 2,13m (falitti i tre tentatvi a 2,20m), misura spartiacque un po’ per tutti sulla quale si sono arenati Stefano Sottile (2,10m alla terza), Giulio Ciotti (2,10m alla seconda), Lorenzo Biaggi (Atl. Riccardi Milano – 2,10m alla seconda). 2,07m è la misura saltata da Matteo Mosconi (Atl. Biotekna Marcon) allenato da Giulio Ciotti, che fallisce poi i 2,10m.

La prova femminile, di carattere tutto regionale, va invece a Silvia Nicola (Zegna) con 1,62m; la specialista delle prove multiple fallisce poi i tre tentativi a 1,65m. Alle sue spalle Gaia Milanesi (Pol. Borgomanero) e Francesca Olocco (Atl. Pinerolo) con 1,56m.

Sulla pista dello Stadio De Paoli di Chieri, al di là del risultato tecnico (poco indicativo visto anche il momento della stagione), si è respirata un’atmosfera fresca, giovane, un evento organizzato da giovani per i giovani che gli atleti stessi hanno gradito molto come dimostrano le parole di Andrea Lemmi, il vincitore della prima edizione di Jump Experience: “E’ stato molto bello avere la gente intorno a noi, vicino alla pedana, e non lontano sulle tribune. Io sono di Livorno e nel mio piccolo anche noi cerchiamo di organizzare eventi del genere per portare l’atletica più vicino alla gente. Mi sono divertito molto, eventi simili sono da stimolo anche per noi atleti; nel Nord Europa e soprattutto in Germania si fanno spesso, speriamo che possano ripetersi anche da noi. Devo ringraziare lo staff della Novatletica Chieri e in particolare Alberto Franceschi per l’organizzazione e l’ospitalità, sono stati molto bravi.” Una festa alla quale anche i bambini hanno potuto partecipare provando il salto in alto prima delle gare in compagnia degli stessi atleti.
L’esperimento è dunque pienamente riuscito. Ora, a giudicare dall’impatto di Jump Experience su atleti e pubblico, vale la pena di proseguire. Appuntamento al prossimo anno dunque!

Grazie alla collaborazione con il Corso Telecronista Sportivo di The Black Studio, potete rivivere l’evento sul sito www.theblackstudio.it con telecronaca; potete inoltre riascoltarlo su Radio TBS (http://www.spreaker.com/user/radiotbs) dove ieri è andata in onda la diretta radiofonica.

_______________________
Ufficio Stampa Fidal Piemonte
Myriam Scamangas


20 settembre 205 15 Nichelino ( TO )
Questa mattina a Nichelino per la gara su  strada 10 km valida per la Corri Piemonte  presenti due biellesi… Luca De Munari  (Apd Pietro Micca) e Barbara Merlo (Gs Splendor Cossato). Gara pianeggiante per le vie della città, 317 atleti classificati, Munari si piazza 84° in 41′.48″ e 15° di categoria, Barbara 95° in 42′.21″, 5° donna assoluta e 3° di categoria.
 20 Settembre 2015. Gara 10 km Nichelino Barbara 95° in 42'.21, 5° donna assoluta e 3° di categoria.

 20 settembre 205 15 Biella
Vincono la Corsa della Speranza 2015:  Nicolo Andrea e La Delfa  Rosetta , circa 900 gli iscritti.
Biella 20 settembre 2015 Nicolo Andrea e La Delfa Rosetta primi alla Corsa della Speranza 2015
Uomini
Andrea Nicolo 1905
Michele Alciato 1940
Matteo Patti 1942
Policapro Crisci 2028
Roberto Bagnasacco 2105Bambino più veloce
Nicola PattiDonne
Rosetta la delfa 2440
Elisa Diprè 2615
Loredana Patteri 2703
Miranda Tempia 2707
Carola Griffith 2707
 Queste notizie non sono state date dagli organizzatori… ma privatamente per dare informazione.

19 settembre 2015 Biella
Vincono la stracada 2015 Nicolo Andrea e Marta Gariglio, circa 600 i partecipanti.
19 settembre 2015. La Stracada
Uomini
Andrea Nicolò 30.41
Edoardo Mello Rella 3105
Vincenzo Stola 3233
Massimo Pasqual Cucco 34.00
Marco deusebio 34.01
Donne
Marta Gariglio 3652
Chiara meliga 3724
Francesca barchietto 4151
Cecilia ressico 4234
Rotaract devolve l’incasso della manifestazione ad
Angsa biella onlus
Premi per più giovani
Andrea Trotta 2003
Lorenzo Paladin 2004
Diego Poletto 2006
Primo rotariano
Luca SalaSocietà sportiva più numerosa As GaglianicoPiù anziano
Giovanni Ceccon
 Queste notizie non sono state date dagli organizzatori… ma privatamente per dare informazione.

18 settembre 2015 Biella

Vincono l