Home

FOTO GARE

703-Nikon_D5300

xlogo_q_png_pagespeed_ic_cA2Bxz63Yn

rounded_rectangle_0509

In collaborazione con il Gaglianico74

Logo-ASG-74-dal-2007

lo russoalessia idea 1                                                            news biella

 

Biocorrendo

biella cronaca

 

 

Nuove Classifiche Gran Prix 

 

Per Info…clicca sulla locandina

2SR2016_Home_Testata


26-04-2016 Verrone
Simone Borri e Cristina Pieri i più veloci alla 10 km di Verrone

Nella prova corta primi al traguardo Matteo Chiorboli e Rosetta La Delfa

????????????????????????????????????

Cristina Pieri

Grande partecipazione lunedì 25 aprile, nonostante il giorno di festa, alla 2ª edizione della “Camminata tra Castello e Cascine”, organizzata da Pro Loco Verrone e Gsd Verrone in collaborazione con l’assessorato allo sport del Comune di Verrone: complessivamente ben 270 i podisti che si sono presentati al via dei due percorsi proposti. Articolo completo su: www.biellacronaca.it

 


 

Gara internazionale per la biellese Fatna Maraoui (Esercito) impegnata domenica mattina nella 25ª edizione della mezza maratona di Nizza in Francia. L’azzurra ha chiuso ottima seconda in 1h14’38” dietro solo alla etiope Muliye Dekebo al traguardo col tempo di 1h11’08”.  www.biellacronaca.it

Nella foto Maraoui con Lisa Migliorini

13043411_10207904668967657_1599977542894767322_n


 

Bravissimo Alberto Mosca: è 8° alla Sarnico-Lovere 
Strepitoso Alberto Mosca alla 6ª edizione della “Sarnico-Lovere Run”, corsa su strada di 26 chilometri lungo le sponde del Lago d’Iseo. Il biellese dell’Atletica Palzola, seppur reduce dai 18… continua su www.biellacronaca.it

13103296_958928447612520_1414079547563133916_n

Stanco ma sorridente al traguardo della Sarnico-Lovere Run!


 

24-04-2016 Ronco
Bertocco e La Delfa i più veloci alla Ronco-Cascina Alè 

Grande festa sportiva organizzata dal Circolo Ricreativo Su Nuraghe

????????????????????????????????????

Bertocco  – Policarpo –   Osiliero

????????????????????????????????????

La Delfa –  Bruna – Manfrinato

????????????????????????????????????

Societa’ piu numerosa Gaglianico 1974

 

Gran bella mattinata di sport con il Circolo Ricreativo Su Nuraghe: gli amici sardi hanno organizzato la 25ª edizione della corsa podistica Ronco-Cascina Alè, non competitiva su terreno misto con arrivo alla Cascina Alè al Brich di Zumaglia, manifestazione valida per il Gran Prix delle non competitive.

In 170 al via pronti a sfidarsi sulle erte salite del percorso: premio finale il rinfresco a base di prodotti sardi offerto dal Sa Nuraghe.

Nessuna classifica, ma segnaliamo comunque i primi arrivati: ha tagliato per primo il traguardo Mattia Bertocco dello Splendor Cossato in 25’52” seguito da quattro atleti del Gaglianico 74: nell’ordine Policarpo Crisci, Valentino Osiliero, Simone Borri e Dario Monteferrario.

Tra le donne la più veloce è stata Rosetta La Delfa del Gaglianico 74, davanti alla compagna di squadra Valeria Bruna. Al terzo posto Antonella Manfrinato (Olimpia Runners) seguita da Loredana Patteri (Gaglianico 74). A seguire un tris di atlete del Gaglianico 74, arrivate insieme: Erica Passarella, Paola Delledonne e Emanuela Cerri.

Al Gaglianico 74 è andato il premio per la società più numerosa, il memorial Carlo e Flavina Valera.

Al via anche una decina di bambini su un percorso di circa 1 chilometro, anche se alcuni hanno poi voluto proseguire sino al traguardo a Cascina Alè.

biellacronaca.it


 

23/04/2016

CROSS. 12mo posto per il Liceo Galilei di Borgomanero e Gozzano ai Mondiali Studenteschi

CROSS. 12mo posto per il Liceo Galilei di Borgomanero e Gozzano ai Mondiali Studenteschi

Torino (TO) 23 aprile. Dodicesimo posto a squadre per le studentesse del Liceo Galilei di Borgomanero e Gozzano (in provincia di Novara) che questa mattina hanno preso parte ai Campionati Mondiali Studenteschi a Budapest. Miglior piazzamento individuale quello di Giada Licandro, 24ma con 12:04 seguita da Chiara Schiavon, 26ma a due soli secondi di distacco dalla compagna (12:06). Seguono 39esima Arianna Niccolai (12:26), 107esima Elisa Giacometti (14:32), 112esima Pamela Sagoleo (15:03) e 130esima Beatrice Giacobini (17:23).

Ad accompagnare gli atleti italiani il capo delegazione Renzo Suppo, coordinatore di educazione fisica e sportiva per la provincia di Torino mentre a seguire le ragazze la docente Carlotta Sorbaro.

Per la cronaca, 12mo posto anche per la squadra maschile azzurra (istituto tecnico per le costruzioni “Peter Anich” di Bolzano).
(Fonte: Fidal Piemonte – Myriam Scamangas)

 


24 ore di Torino vincono Canta e Montabone.
E’ stata una bella ottava edizione della 24 ore di Torino, con atleti giunti da tutta Italia per partecipare alla gara che lo scorso anno assegnò i titoli mondiali.
Quest’anno ai colori dell’iride si sono sostituiti il rosso, il blu e il bianco della bandiera del Piemonte che ha coronato campioni regionali Piercarlo Canta (Cral Reale mutua), che si è aggiudicato anche la gara iscrivendo così il suo nome nell’albo d’oro, con 199,105 Km.
Stessa sorte è toccata a Maria Grazia Montabone (Giò 22 Rivera), laureatasi campionessa regionale e prima della corsa in rosa con 146,097 Km.
Tra gli uomini piazze d’onore per un altro Piemontese, Domenico Galfione (Carignano Run) e terza posizione per Giannetti Luca (ASD Lupi d’Appennino). Tra le donne seconda Fiore Albarosa (Cral trasporti torinesi) e terza l’intramontabile Maria Pia Bellato (Apple Run team).
In una città che corre, merita un occhio di riguardo la singolarità dell’evento, uomini e donne capaci di percorrere chilometri senza fermarsi per 24 ore.
La manifestazione è stata ancora una volta trampolino di lancio per aspiranti ultramaratoneti, che potevano contare sulla possibilità di cimentarsi anche su distanze meno impegnative, quali la 6 ore e la 100 Km.
Le vittorie di queste sezioni, che fanno della 24 ore di Torino un vero e proprio festival dell’ultramaratona, sono andate nella 6 ore uomini a Delli Mutti Alessandro (Alpini Trofarello) con 69,726 Kmche ha sopravanzato Camastra Flavio (Apple Run team) secondo e terzo Danciu Gabriel Alin, romeno ma con tessera e accento campano (ASD Running Telese Terme).
Bissa la vittoria della 6 ore di Recordando del 6 marzo Silvia Sonia Braga prima con 68,577 Km davanti alla seconda classificata Cariello Luisa (alpini Trofarello) e terza, anche per lei si è trattato di un bis del 6 marzo, Liliana Pagliero (Brancaleone Asti) .
Curioso poi l’arrivo della sezione riservata ai centochilometristi dove il primo degli uomini, Davide Gambino (ASD Gate Cral Inps) e la prima delle donne Vercellone Debora (Atletica Santhià) sono giunti al traguardo con lo stesso tempo, 11,39,26, secondo tra gli uomini il lombardo Fabio Bussetti (GS Avis Oggiono), terzo Berti Marco (Cral Regione Piemonte). Tra le donne oltre la vincitrice è l’unica riuscita a portare a termine la fatica oltre alla vincitrice è stata Megna Valeria del comitato territoriale Uisp.
Il festival dell’ultramaratona è stato alla fine il festival della soddisfazione che ha coinvolto oltre che i protagonisti, i giudici della Fidal, schierati anch’essi per 24 ore ma sopratutto l’organizzazione che nonostante le difficoltà insite in una manifestazione così lunga, ha funzionato alla perfezione e che da appuntamento a tutti gli appassionati alle lunghe distanze, i prossimi 8/9 ottobre quando andrà in scena la 100 Km delle Alpi.

 


17/4/2016 Bolgheri  (Toscana)

LA 18KM DI CORSA NEL CUORE DI BOLGHERI  la vince il biellese Alberto Mosca ( ATLETICA PALZOLA ) che ferma il cronometro in  01:03:29

13007381_10208861124959041_1534520290826704085_n

 


 

Domenica 17 Aprile 2016  (Carisio)
Abdelhadi Laaouina e Claudia Gelsomino vincono a Carisio

Stefano Velatta (5°) e Lara Giardino (2ª) i migliori biellesi all’EcoMaratonina sulle vie dell’oro

Abdelhadi-Laaouina-e-Claudia-Gelsomino-vincono-a-Carisio

Un centinaio di partecipanti alla 3ª edizione della “EcoMaratonina sulle vie dell’oro”, organizzata questa mattina sulle strade di Carisio, unitamente alla 7ª edizione del Memorial Chiorboli, del quale parleremo in altro articolo. La manifestazione, sempre contraddistinta da un ricco montepremi è per la prima volta stata collocata in primavera e oggi ha potuto godere di un clima ideale per correre, seppur bagnata da una leggera pioggia, proprio al momento dell’arrivo dei migliori al traguardo.

Prima della partenza, passerella e applausi per gli “angeli della corsa”: 5 fantastici runner che hanno partecipato alla mezza maratona spingendo a turno una speciale carrozzina appositamente progettata per far sì che anche i disabili possano provare l’emozione di un evento di questo tipo. Poco prima dell’arrivo, invece, una “garetta” aperta a tutti i bambini, senza classifica e con un premio per tutti all’arrivo: tanti i miniatleti al via che tutto d’un fiato hanno percorso i 500 metri del percorso loro riservato avendo l’onore di tagliare il traguardo sotto lo stesso arco dei “grandi”. Articolo completo su: www.biellacronaca.it

 

Edward Young e Chiara Schiavon nell’albo d’oro del Memorial Chiorboli

I migliori biellesi sono secondi: Umberto Contran e Barbara Merlo

 


 

10-04-2016
Velatta argento tricolore M40 sui 50 chilometri

Paola Birolo ai piedi del podio: è 4ª F45. Marco Ghilardelli 11° nella 100 chilometri

 

Velatta-argento-tricolore-M40-sui-50-chilometri

Podio tricolore per il biellese Stefano Velatta ai campionati italiani sui 50 chilometri su strada, manifestazione svoltasi a Seregno in Lombardia. L’atleta del Gaglianico 74 ha terminato al 5° posto assoluto la gara chiudendo in 3 ore 20 minuti e 15 secondi.

Vittoria allo spagnolo Asier Cuevas Ettcheto al traguardo in 2h57’35” ma naturalmente fuori gioco per il titolo italiano che è andato a Simone Pessino (Cs Rocchino) con tempo di 2h59’00, al secondo posto il plurititolato Alberico Di Cecco (Vini Fantini) in 3h05’33” seguito da Marco Menegardi (Bergamo Stars, 3h17’43”).

Articolo completo su: biellacronaca.it


 

Biella Graglia 2016

Ivo Aimone e Lara Giardino vincono la quattordicesima edizione  Biella-GragliaBen 260 i partenti con una bella giornata di sole e un arietta fresca giusta per la gara.

Classifica….

Ivo Aimone dell’Atletica Piemonte

????????????????????????????????????

 

Prmi tre classificati:

1 AIMONE IVO ATLETICA PIEMONTE ASD ita JPSM  0:43:12

2 TORELLO VIERA CARLO G. S. D. GENZIANELLA ita SM35  0:46:21

3 VALZ LUCA ATLETICA MONTEROSA FOGU ARNAD ita JPSM  0:46:59

 

Donne

1 GIARDINO LARA ATLETICA SALUZZO ita SF35  0:51:42

2 RAGONESI MELISSA G. S. D. VALDIVEDRO ita SF35  0:53:27

3 DOSIO CRISTINA ATLETICA SUSA ita JPSFF  0:53:31


10/04/2016 Torino

A Tutta Dritta vince il Kenya. Yeman Crippa e Fatna Maraoui primi azzurri

Tutta Dritta Torino 2016

L’edizione 2016 di Tuttadritta va in archivio con i colori del Kenya. La corsa di 10km in linea retta che parte dal salotto buono di Torino, la centralissima Piazza San Carlo, e arriva alla Palazzina di Caccia di Stupinigi, vede infatti il successo di Amos Kibiwot Kurgat in 28:58 nella prova maschile, e di Mary Wangar Wanjohi nella corsa femminile in 33:31.

La prova maschile vede poi al secondo posto il marocchino portacolori del Team Marathon Youssef Sbaai con un tempo finale di 29:34. Nella sua scia l’ottimo Yemaneberhan Crippa (Fiamme Oro): il due volte campione europeo juniores di cross chiude al terzo posto con 29:41 precedendo l’altro kenyano Paul Kariuki Mwangi, 4° in 30:26. La classifica vede poi Andrea Elia (Atl. Lecco Colombo Costruzioni) al 5° posto in 30:31 davanti al portacolori del CUS Torino Stefan Iulius Gavril con 30:47. Da segnalare ancora Francesco Bona (Aeronautica) 7mo in 30:55 e Nadir Cavagna (Atl. Valle Brembana) 8° in 30:58.

Al femminile podio tutto kenyano dietro la vincitrice Wanjohi con Lucy Wambui Murigi 2° in 33.46 e Caroline Cherono terza in 33:51. Quarto gradino del podio per la prima delle azzurre, Fatna Maraoui (Esercito) che perde la volata con la Cherono per il gradino più basso del podio e taglia il tragaurdo con lo stesso tempo (33:51). Alle sue spalle la campionessa italiana di cross Silvia La Barbera (Forestale) con 34:11. Sesto posto per la biellese Valentina Costanza (Esercito) con 34:45 che precede Alice Cocco (CUS Sassari) con 35:35 e Giorgia Morano (CUS Torino) con 35:42.

(Fonte: Fidal Piemonte – Myriam Scamangas)

 

 

 


03-04-2016  Savona
Strepitosa Noemi Velatta: è seconda alla 10km di Savona

10km 2 class Noemi Savona

Ai piedi del podio il papà Stefano nella mezza Maratona

Articolo completo su: biellacronaca.it


 

 02/04/2016  Vigliano

Paolo Finesso e Maria Di Napoli primi al “Bardelle”

Ben 270 iscritti a Vigliano. Gaglianico 74 la squadra più numerosa

Paolo Finesso primo al Bardelle 2016

Ha tagliato per primo il traguardo il borgosesiano Paolo Finesso (Atl. Valsesia), atleta di ottimo livello regionale, col tempo di 18’34” e un vantaggio ragguardevole su Christian Agnolin (Gac Pettinengo, 20’54”); al terzo posto il grignaschese Matteo Mortarotti (Atl. Valsesia) in 21’03”.

 

Tra le donne la sfida si presenta apertissima in linea di partenza: chiude prima Maria Antonietta Di Napoli, portacolori dell’Atletica Santhià, col tempo di 24’20”, seguita da Barbara Merlo (Splendor Cossato, 24’31”) e da Rosetta La Delfa (Gaglianico 74, 24’55”). Articolo completo su: www.biellacronaca.it

Maria Di Napoli prima al Bardelle 2016

 


 

Biella 31/03/2016

Agli Europei senza calzini

Intervista con l’atleta biellese Valeria Roffino, in procinto di partire per il Nuovo Messico, che ci ha rivelato qualcuno dei suoi segreti e fatto una promessa… Leggi articolo completo su: www.biellacronaca.it

 

8362_841773242619132_1855562535536831445_n


 

28-03-2016 Quaregna ( BI )
Alla Pianetta vincono: Enzo Mersi e Lara Giardino

La 3ª edizione del Trail della Pianetta ha portato al via oltre 400 atleti, suddivisi sui due percorsi previsti dagli organizzatori: 17 chilometri competitiva e 8 chilometri non competitiva con grande partecipazione anche di atleti Nordic Walking. Partenza questa mattina intorno alle 9.30 dalla zona antistante la Pro Loco di Quaregna su percorso immerso nel verde della Pianetta cossatese.

Organizzazione tecnica di Splendor Cossato e Gaglianico 74 con Andrea Salvini e Enrico Dall’Angelo menti di una manifestazione che ha come unico scopo, oltre a quello agonistico, di dare una mano concreta al piccolo Luca Vinciguerra, bimbo cossatese affetto da una rara patologia, il morbo di Noonan. Un successo, forse inaspettato considerato il tempo incerto e la giornata festiva che ha sicuramente portato fuori città possibili partecipanti.

Nella gara lunga successo secondo pronostico per il pollonese Enzo Mersi col tempo di 1 ora 17 minuti e 8 secondi con distacco di oltre tre minuti su Emanuele Falla, portacolori della Equilibra Running Team di Torino al traguardo in 1h22’20. Sul terzo gradino del podio l’ossolano Paolo Matli (Gsd Valdivedro) al traguardo in 1h24’38”.

 

Nella classifica femminile successo in scioltezza per Lara Giardino, biellese dell’Atletica Saluzzo: ha tagliato il traguardo in 1h39’14” davanti ad Antonella Manfrinato (Olimpia Running) che ha tagliato il traguardo in 1h44’24”. Al terzo posto Gabriella Boi del Gaglianico 74 in 1h45’50.

 

????????????????????????????????????

Lara Giardino

????????????????????????????????????

Enzo Mersi

 

 

Pubblichiamo anche l’ordine di arrivo dei primi 20 uomini e 10 donne della non competitiva sulla distanza di 8 chilometri. Di questa gara, come da regolamento non esiste classifica ufficiale.

Classifica maschile NON COMPETITIVA 8 km (primi 23)

1° Davide Allavena, 2° Policarpo Crisci (Gaglianico 74), 3° Samuele Viana (Atl. Gaglianico), 4° Edoardo Russo (Atl. Gaglianico), 5° Matteo Battaglia (Splendor Cossato), 6° Rocco Mancino (Gsa Pollone), 7° Davide Cosimo, 8° Claudio Givone (Gaglianico 74), 9° Diego Maio (Atl. Candelo), 10° Maurizio Cortese, 11° Corrado Coppa (Gaglianico 74), 12° Mauro Iannone (Circuito Running Novara), 13° Roberto Zambon, 14° Giorgio Battani (Gaglianico 74), 15° Davide Murdaca, 16° Giuseppe Bianco, 17° Mario Secci (Gaglianico 74), 18° Federico Gariazzo (Gaglianico 74), 19° Alessandro Cossu, 20° Massimo Devivo (Atl. Candelo), 21° Massimo Lacchio (Olimpia Runners), 22° Egidio Blotta, 23° Dante Bacolla.

Classifica femminile NON COMPETITIVA 8 km (prime 10)

1ª Barbara Merlo (Splendor Cossato), 2ª Rosetta La Delfa (Gaglianico 74), 3ª Susanna Bozzalla (Trivero 2001), 4ª Monica Perardi (Pont St. Martin), 5ª Consuelo Rapa (Biella Running), 6ª Elisa Di Prè, 7ª Simonetta Tagliavini (Atl. Candelo), 8ª Lucetta Pasteris (Gaglianico 74), 9ª pari merito Paola Delledonne (Gaglianico 74), Deborah Brunello (Gaglianico 74) e Emanuela Cerri (Gaglianico 74).

Classifica Assoluta Maschile COMPETITIVA 17 km (primi 20).

1° Enzo Mersi (Atletica Monterosa Fogu Arnad) 1.17.08, 2° Emanuele Falla (A.S.D. Equilibra Running Team) 1.22.20, 3° Paolo Matli (G. S. D. Valdivedro) 1.24.38, 4° Luca Giovannini (A.Atl. Candelo) 1.25.52, 5° Simone Borri (A.S.Gaglianico 1974) 1.27.28, 6° Marco Deusebio (Biella Running) 1.28.37, 7° Walter Martinetto (A.S.Gaglianico 1974) 1.30.08, 8° Alberto Mocellini (G. S. D. Valdivedro) 1.30.35, 9° Francesco Suquet (A.P.D. Pont-Saint-Martin) 1.31.00, 10° Michele Lombardi (G.S. Splendor Cossato) 1.31.25, 11° Rodolfo De Colle (A.Atl. Candelo) 1.31.53, 12° Fabio Patragnoni (Gav Gruppo Atletica Verbania A) 1.32.07, 13° Raffaele Di Pinto (G.S.A. Valsesia) 1.32.40, 14° Mauro Ghirardello (A.S.Gaglianico 1974) 1.32.50, 15° Massimo Sinigaglia (G.S. Gabbi) 1.33.04, 16° Emiliano Di Palma (A.Atl. Candelo) 1.33.30, 17° Silvio Fantini (Biella Running) 1.33.38, 18° Andrea Rossetti (Biella Running) 1.34.38, 19° Luca Meirone (A.S.Gaglianico 1974) 1.34.20, 20° Marco Ghilardelli (A.S.D. Olimpia Runners) 1.34.27.

Classifica Assoluta femminile COMPETITIVA 17 km (prime 10)

1ª Lara Giardino (Atletica Saluzzo ) 1.39.14, 2ª Antonella Manfrinato (A.S.D. Olimpia Runners) 1.44.10, 3ª Gabriella Boi (A.S.Gaglianico 1974) 1.45.50, 4ª Silvia Cominazzi (Biella Running) 1.48.08, 5ª Rosa Orlarey (Ass. Dilet. Canavese 2005) 1.48.32, 6ª Lucia Cagliano (A.S.D. Olimpia Runners) 1.49.31, 7ª Alessia Canepa (A.S.Gaglianico 1974) 1.50.02, 8ª Milena Foglio Stobbia (A.S.D. Olimpia Runners) 1.50.42, 9ª Isabella Putzolu (A.Atl. Candelo) 1.50.42, 10ª Federica Pozzo (A.Atl. Candelo) 1.53.50.

Articolo completo su www.biellacronaca.it

 

 


 

26/03/ 2016 Lagarina ( TN )

Roffino: ottima seconda posizione in Valle Lagarina

La biellese partirà ora per un lungo ritiro negli Stati Uniti

Giovanni Sessantadue

Valeria in azione a Villa Lagarina  foto di ( Giovanni )
Prova di carattere di Valeria Roffino. Nella giornata della vigilia di Pasqua la biellese è stata protagonista a Villa Lagarina in Trentino dove ha terminato ottima seconda la 26ª edizione della corsa internazionale “La Lagarina”, circa 12 chilometri su strada su anello di 4 chilometri da percorrere 3 volte.

Roffino ha corso con una media inferiore ai 3’30” al chilometro terminando la prova in 41’50” dietro alla kenyana Martha Akeno (Valsugana Trentino, 40’45”), ma nettamente davanti alla seconda kenyana iscritta Ruth Chebitok (Athletic Terni, 44’01”).

“Sono contenta per come è andata – dice la biellese – Ho praticamente corso da sola due terzi di gara dopo che la Akena ha allungato: il suo passo per me era troppo forte, quindi mi sono data un ritmo e l’ho tenuto egregiamente, consapevole anche che dietro il distacco era decisamente alto”.

Per Roffino la gara su strada in Trentino era una sorta di anello di congiunzione tra le campestri, terminate con la bellissima medaglia mondiale a squadre, e le Siepi, specialità per la quale tornerà ora ad allenarsi. Il 2 aprile, infatti, partirà infatti per un lungo stage di allenamento in altura in New Mexico negli Stati Uniti, rientrando in Italia esattamente un mese dopo. by www.biellacronaca.it

 

 


 

23/03/2016. Biella 

Una giornata allo stadio durante la pausa lavoro con il popolo giallo.

Allenamento con il popolo giallo 2016

MERCOLEDIDELLERIPETUTE …
30/40/50 ( oggi più 50 che 30) runner che sbucano all’improvviso in pausa pranzo… oggi condizioni climatiche perfette… lavoro duro 10X 500 rec 2′ da fermi … con una piacevole sorpresa … la ns madrina Valeria Roffino che in un fondo un po allegro ci faceva da lepre sui nostri 500 forti e poi proseguiva, mentre noi aspettavamo come alla fermata del bus che ripassasse a riprenderci dopo 2’… con lei Andrea Nicolo ( un ragazzo che oltre ad essere in crescita e forte stimo molto per il suo approccio verso l’atletica)…
Lo ripeto spesso ma in quale altro sport può capitare una cosa del genere… campioni che aiutano altri runner nelle loro fatiche…
Dobbiamo essere orgogliosi… in questi mesi stiamo cercando di allenarci in un modo nuovo… siamo pur sempre runner… ogni tanto a domanda : ” che sport fai?” … possiamo anche rispondere Atletica Leggera… sottili differenze…
Ps: ormai ci siamo abituati a momenti così… ma non smettiamo di sorprenderci!!!

 


21/03/2016 Biella

Stefano-Velatta-e-Arianna-Regis-trionfano-alla-6-ore-di-Pianezza-FOTOGALLERY-56ee5ec4e5f7619 Stefano-Velatta-e-Arianna-Regis-trionfano-alla-6-ore-di-Pianezza-FOTOGALLERY-56ee5ec4e573d16
1ª edizione della “6 Ore” di Pianezza
Di asfalto non ne avevo mai visto così tanto!6 ore e circa 67 km mi hanno regalato una fatica diversa ma anche delle emozioni fantastiche.Insostituibili i miei “abbeveratori” impeccabili dotati di banchetto: Marco e Sara Regis. Cleliuccia Zola a corrermi a fianco con il pensiero, un grande Stefano Velatta che é riuscito a vincere nonostante una fortissima crisi!Porto a casa un primo posto e tanta ammirazione per chi ho trovato lungo il percorso.Il giorno dopo insieme all’instancabile Pucci a seguire Marco sui sentieri dell’Electric Trail,gara tostissima che ha combattuto nonostante alcuni problemi fisici:ebbene sì,si ammala ogni tanto anche lui.E eroico arriva insieme ad un bellissimo quarto posto!Un weekend fantastico coccolati dall’affetto degli amici.

 Per articolo  si ringrazia:  Arianna Regis.

 


 

Biella 20 Marzo 2016

Eran 300…a salutare le solitarie vittorie di Xavier Chevrier (Atl.Valli Bergamasche) e Lara Giardino (Atl.Saluzzo nella 36^Biella Piedicavallo.

Video interviste arrivo Biella Piedicavallo 2016 – Grazie a   Biella Cronaca

CLASSIFICHE 2016

. DSC_0562

Nuovo record di presenze per la “Classicissima di Primavera da quando è ripartita nel 2012 che è anche la 3^prestazione di sempre dal 1971 quando nacque la storica gara ideata da Ismar Pasteris.
Una giornata primaverile, un paesaggio stupendo hanno accolto l’attesa vittoria del versatile e pittoresco valdostano Chevrier capace di grandi imprese in queste settimane sia nel Cross che su strada (primi italiano alla Roma Ostia) e di vincere qualche stagione fa anche al “Gioco dei Pacchi di RAI 1, che non vive solo per l’atletica, nonostante in montagna sia uno dei migliori specialisti al mondo, e si è presentato alla gara dopo una settimana di scarico e dopo aver suonato con il suo gruppo musicale sino a notte alla vigilia della prova.
Fino a metà percorso gara tranquilla con un quintetto a menare le danze, con Chevrier hanno preso il largo sin dopo la partenza , Mosca, Abate, Orozco Sanchez e Rachhi.
Dopo il decimo chilometro inizia l’assolo Chevrier che chiude in 1h08’56” , il peggior tempo tra le vincitrici delle ultima 5 edizione, che paga chiaramente il tatticismo iniziale e la volontà solo di vincere con il “minimo sforzo”
Dopo il favorito, chiude un “grandissimo” Alberto Mosca staccato di 33” ma con il nuovo personale sulla gara, segno di una continua crescita dopo la pausa per infortunio.
Bronzo, come un anno fa per il “tenacissimo” colombiano Juan David Orozco Sanchez (Atl.Monterosa) che ha relegato al 4° posto il vincitore 2012 Gabriele Abate che stà risalendo la china dopo vari infortuni
La gara femminile si presentava aperta a varie soluzioni, ma il campo ha assegnato nettamente il successo a Lara Giardino, biellese alla corte dell’Atletica Saluzzo, nome nuovo tra le vincitrici della “riedizione della Gara, ma non per l’albo d’oro della gara che l’aveva già vista vincere 15 anni fa, nel 2001 quando la Biella Piedicavallo si era disputata per l’ultima volta.
La Giardino ha chiuso in 1h23’12”, decimo tempo di sempre della gara.
Alle sue spalle la polacco/canavesana Katarzyna Kuzminska, staccata
di 2’42” dalla vincitrice ma con il nuovo personale capace già un anno fa di conquistare il “bronzo” e la valdostana Elisa Terrazzino.
I trofei messi in palio che assegnava i premi alla memoria di alcune pietre miliari della gara, Enrico Rizzo, Paolo Bellini e del fondatore Ismar Pasteris premiavano l’As Gaglianico 1974 (classifica numerosa) il GSA Valsesia (classifica a punti) ..
Centinaia di volontari sul percorso della protezione Civile Biella Orso e Valle Cervo hanno vigilato sulla viabilità e tutte le Sezioni degli alpini della Valle Cervo hanno contribuito alla realizzazione dei 4 punti di ristoro sul percorso e all’arrivo.
Lo squadrone del GAC Pettinengo ha aperto con ancora una grande prestazione di squadra la lunga stagione delle corse.

Grazie al patrocinio del Comune di Biella, di tutti i comuni della Valle Cervo e a un pool di Sponsor “ amici” formato da Acqua Lauretana, Botalla Formaggi, Panificio Patti , Microtech , Eurometallica, Tessitura Golf e Serramenti Biellesi è andata in scena la 36^edizione della Biella Piedicavallo che ha trovato validi supporter anche in , Studio Architetto Silvano Sessa, Concessionaria AUTO VAR, Gelateria Berinetti , Bar Jeantet, Birra Menabrea, Silmafer , Rapa e Gatto Azzurro .
E dopo La Piedicavallo, dopo lo spostamento del Trail del Brick si andrà a sabato 11 Giugno quando si correrà la 9^ Maratonina Città di Biella e la 20^Corri Contro l’Emarginazione.
La stagione è ripartita alla Grande, un record di presenze fa ben sperare per il proseguo della stagione.


20-03-2016
Stefano Velatta e Arianna Regis trionfano alla 6 ore di Pianezza 
Trionfo biellese alla 1ª edizione della “6 Ore” di Pianezza, corsa podistica organizzata sabato nel comune torinese dal locale assessorato allo sport in collaborazione con la Podistica Tranese.

Stefano-Velatta-e-Arianna-Regis-trionfano-alla-6-ore-di-Pianezza-FOTOGALLERY-56ee5ec4e573d16 Stefano-Velatta-e-Arianna-Regis-trionfano-alla-6-ore-di-Pianezza-FOTOGALLERY-56ee5ec4e5f7619

Circa 130 gli atleti che si sono presentati allo Sport Village di Pianezza al ritiro pettorali: dopo 6 ore di corsa (da mezzogiorno alle 18) su un anello di asfalto di circa 1170 metri ha vinto Stefano Velatta (Gaglianico 74) percorrendo complessivamente poco più di 73 chilometri: una gara in salita quella dell’ultramaratoneta biellese che ha dovuto fermarsi più o meno per una decina di minuti intorno alla terza ora per un problema fisico. Ripartito dalla 6ª posizione ha recuperato il divario da chi lo precedeva ritornando già al comando allo scoccare della 4ª ora. Nell’ultima mezz’ora ha poi controllato gli avversari, tornando ad aumentare il ritmo nel finale per evitare sorprese dagli inseguitori, comunque segnalati sempre ad almeno un giro di distacco. Continua a leggere >>